di Foelia

Ciao Foelia e grazie per questo invito!

La mia domanda: come vivere con il crollo del vecchio sistema quando si vive in questo sistema, le responsabilità aziendali, i bambini a scuola, ecc. ? Ho l’impressione che il passaggio a cui siamo invitati sia lì per coloro che hanno fatto la scelta di essere autonomi dal sistema o pronti a lasciar andare tutto. È questo il caso?

Grazie !

ISHTAR

Grazie per questa domanda.

Prenditi un momento di introspezione. Tutto questo sta accadendo non tanto fuori di te quanto dentro di te. La transizione di fase riguarda tutti, che ti piaccia o no. Chi farà la “transizione”? Qual è questo passaggio?

Esternamente, vedrai sicuramente degli esseri riscoprire la loro sovranità e prendere nettamente le distanze da ogni forma di dipendenza, ma questo sarà il risultato di un atteggiamento interiore. Vivi e vivrai sempre di più questa tensione che ti spingerà – e diciamo che è inevitabile – a situarti nel tuo asse o a raccontarti storie per non impazzire.

È un po’ forte. Potresti approfondire?

Certo, questo è il nostro ruolo e la nostra gioia! Gli eventi che hanno disseminato il tuo cammino giungono sempre più a interrogare la tua anima: “Sono d’accordo con ciò che mi viene chiesto? Sono d’accordo con il comportamento che mi viene imposto? Sto rispettando tutta la vita, prendendomi cura dei miei simili, anche se non fanno le stesse scelte? Sono in pace? Sono in guerra? Sto capendo? Sono io al comando? Il mondo ti sta interrogando sempre di più a questo livello.

Ti sei mai chiesto perché sei capace di scendere a compromessi? Ad esempio: “Mi viene chiesto di adottare un tale comportamento, una tale convinzione, ma se sono sincero con me stesso, profondamente, non sono d’accordo. Se però mi aggrappo a ciò che non è giusto per me, per paura di perdere qualcosa, dovrò compromettermi, raccontarmi una storia trovando delle scuse. »

Agire contro il tuo cuore è così doloroso per l’anima che dobbiamo convincerci che le nostre scelte sono quelle giuste e, per questo, dobbiamo raccontarci delle storie. Eppure l’anima non trema. Il problema è semplicemente la paura di perdere. Se ti senti come se stessi procrastinando o trovando argomenti per giustificare scelte che fanno piangere la tua anima, è perché hai una paura da incontrare. Ed è così che i tuoi appuntamenti con la tua anima sono scaglionati: di paura in paura, ti conduce di atto in atto. Chiamiamo azione il superamento di queste paure prendendo una posizione che ti farà perdere. Ma non commettere errori, ciò che perdi sarà sempre materiale o un’illusione. In realtà, guadagnerai in complicità con la tua anima.


Sì, non ti nascondiamo e non ti abbiamo mai nascosto che questo attraversamento è molto insicuro per l’ego. Quindi, finché sei identificato con il tuo ego, non avanzerai e soffrirai molto, perché la vita avanzerà. Sì, è un viaggio di perdita all’esterno per guadagnare all’interno.

Detto questo, possiamo anche mostrarti come ammorbidire questi ostacoli. Questo è il motivo del nostro intervento. Sappi che se ti incoraggiamo a connetterti gli uni con gli altri, a formare gruppi di resilienza, solidarietà, benevolenza, è perché insieme sarai sostenuto. Fare questo incrocio da solo è impossibile, perché è proprio un incrocio nella coscienza, da un ego che si sente solo e insicuro, desideroso di rassicurarsi con ogni mezzo esterno, verso un individuo sovrano che si inserisce di diritto in un progetto collettivo fraterno.

Le forme che assumerà questo passaggio di coscienza non saranno mai altro che la conseguenza del fatto che gli individui hanno compiuto una svolta totale dentro di sé, accettando ogni possibile perdita esterna e rifiutandosi categoricamente di compromettere la propria anima.

Questo significa che non c’è alcun compromesso possibile tra il vecchio mondo e il nuovo?

Ogni percorso è unico e non possiamo commentarlo. Parliamo a livello globale. D’altronde è un passaggio che, anche se veloce, non avviene in uno schiocco di dita. Ogni giorno ti metterà di fronte alle tue scelte e percepirai sempre di più i due motori in gioco: agisco per paura o a memoria? E svilupperai gradualmente questa nobiltà di un’anima incorruttibile. Sì, potresti dover passare attraverso alcuni compromessi esterni. Solo tu, sinceramente, saprai se ti stai compromettendo internamente. E vi auguriamo tutto il coraggio possibile per non vivere questa sofferenza insopportabile di rinnegare la vostra anima.

E quelli che tuttavia negano la loro anima, perché la paura o l’illusione saranno troppo forti?

Ebbene, per non soffrire, racconteranno storie e vivranno in un mondo illusorio. Si rivolgeranno sempre più di fronte alla luce e si costringeranno a opporsi al cambiamento, semplicemente perché difenderanno ciò che pensano sia la loro integrità, così sono bloccati nel ruolo che credono di essere, così tanto avranno nascosto le loro paure, tanto dovranno continuare a dimenticare la loro essenza per non impazzire. Capisci ? Sappiamo che suona violento, ma è solo la violenza dei tuoi rifiuti che crea sofferenza e resistenza al cambiamento.

Grazie per questa visione condivisa, anche se difficile.

Non vogliamo suonarti duro. Siamo amici e, come tali, non possiamo permetterci di illuderti. Ti aspetteresti che i tuoi amici ti raccontino belle storie per nascondere ciò che percepiscono?

Certamente no.

Nota un punto importante: le tue responsabilità assunte nel vecchio mondo, quella dell’ego, quella della paura, quella dell’impresa e del controllo, sono forze reali. Sta a te offrirli a energie più luminose. Se sei in un’azienda che sembra non rispettare le persone, è perché sei ben consapevole di cosa potrebbe essere cambiato. Abbiamo parlato di transizione. Le aziende devono cambiare o scomparire. Le scuole devono cambiare o scomparire. E chi potrà crearle, queste nuove possibilità, se non siete voi a percepirne l’urgenza?

Non vi incoraggiamo all’autonomia in quanto tale, ma alla sovranità, al non compromesso delle vostre anime di fronte alla dittatura della menzogna. Ti invitiamo a riconnetterti con un’interdipendenza scelta, da umano a umano, e a lasciare le dipendenze forzate dai grandi cartelli oscuri e senz’anima. In ogni caso, questo è il senso della nostra azione, ma ovviamente rispettiamo il libero arbitrio di tutti, che è una necessità evolutiva.

Il Cuore Ti Parla - Parla al Tuo Cuore
La coerenza cardiaca emotiva può trasformare le informazioni che vanno dal cuore al cervello
€ 13.9

Coraggio, amici per sempre! Puoi avanzare, giorno dopo giorno, in questo stretto passaggio. Non cercare di mantenere artificialmente la tua sicurezza illusoria. Prima apporti le modifiche che ti permetteranno di rimanere allineato con i tuoi valori cardiaci, meno stress avrai. Meglio tardi che mai, come dici tu. Non è vero ?

 

Siamo al tuo fianco! Sii con le tue anime. Non tradirli un secondo di più.

Grazie Ishtar!

Fonte : https://pressegalactique.com/2022/09/05/comment-vivre-leffondrement-de-lancien-systeme-quand-on-vit-dans-ce-systeme/

Traduzione a cura di Cammina nel Sole

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Lascia un commento