l'alba del sesto sole

COME ESSERE UNO STRUMENTO DELL’UNIVERSO (UN FORO DI FLAUTO)

| 0 commenti

Amico del Nuovo Mondo ciao,

con questo nuovo post voglio farti respirare un po’ di aria del Nuovo Mondo scoprendo cosa ci attenderà nei prossimi decenni. Ti sarai accorto/a che molti impianti psicologici (e fisici) del vecchio mondo stanno ormai trascinandosi per forza di inerzia o stiano esplodendo. Le vecchie energie ormai stanche cercano di difendere sé stesse ma inevitabilmente svaniranno poiché così è giusto che sia. A queste energie sono associate vecchie strutture mentali, credenze, pensieri. Un enorme ego collettivo che ha costruito la sua casa in questo mondo.

A conclusione dell’ultimo incontro dei nostri Gruppi di pratica (sulle opere di Eckart Tolle) ho letto un brano veramente toccante tratto da “Un nuovo mondo” . Si parlava di uomini e donne del Nuovo mondo che porteranno una energia di forte creatività priva di ego. Questi esseri umani saranno impegnati in grandi imprese che inizialmente non avranno un grande riscontro. Con il tempo esse cresceranno enormemente fino ad avere un accoglienza fortissima da parte della collettività umana. Noi dell’associazione Un nuovo mondo siamo impegnati in quest’opera e molto umilmente (giorno per giorno) portiamo un contributo al risveglio di coscienza. Stiamo crescendo, la nostra energia cresce giorno per giorno. Ammonisce però Tolle: bisogna stare all’erta perché siamo pur sempre esseri umani. Potrebbe accadere che proprio quando queste organizzazioni cresceranno sia l’ego a prendere il sopravvento. Allora tutto ciò potrebbe svanire in un breve lasso di tempo. Il passo è breve, basta un attimo di debolezza e di inconsapevolezza ed ecco che si incominciano ad ingigantire i meriti personali, a strumentalizzare la buona fede degli altri e a desiderare potere. Può succedere ed è successo a molti.

Nello stesso breve brano viene citato il poeta persiano e Maestro sufi Hafiz che recita le seguenti meravigliose parole:

Sono un foro di un flauto attraversato dal respiro di Cristo. Ascoltate questa musica.

 

Queste poche parole rappresentano secondo me “L’ENERGIA DEL NUOVO MONDO“. Non c’è più spazio nella Nuova Era per le manifestazioni ingombranti dell’ego e della personalità. Non c’è più spazio per i manipolatori delle coscienze, gli affabulatori inutili, gli accentratori che si espongono continuamente, coloro che si prendono i meriti personalmente. Non c’è più spazio per coloro che svolgono il proprio mestiere per soldi oppure per il potere fine a sé stesso. Non c’è più spazio per coloro che utilizzano i propri ruoli per sedurre, sentirsi superiori, schiacciare gli altri.. Non c’è più spazio per i parassiti energetici, gli adulatori.

Come scrive Hafiz “IO SONO UN FORO DEL FLAUTO“.. non il flauto in sé (lo strumento) ma un piccolo buco nel flauto che suona una musica (non sua) di Cristo. Noi possiamo essere paragonati a delle piccole molecole dell’universo attraverso le quali Cristo si specchia. L’obiettivo dell’ESSERE UMANO della Nuova Era è divenire un semplice strumento del respiro dell’Universo (verso l’Uno) e per fare questo deve essere totalmente vuoto di Ego.

Per poter realizzare quest’opera immensa il lavoro individuale da fare è:

  • liberarsi da tutti gli attaccamenti alle parti della personalità e materiali
  • ridurre drasticamente il senso di importanza personale
  • cercare di eliminare questo Io ingombrante
  • non prendersi i meriti
  • non avere bramosia del riconoscimento
  • creare qualità nelle proprie azioni e non cercare necessariamente un risultato
  • esser un esempio dell’amore in azione
  • non preoccuparsi dei risultati economici (mettendoli in secondo piano come naturale conseguenza)
  • rispettare sempre il prossimo e agire attraverso l’intenzione esterna

Chi diviene un foro nel flauto permette ad una musica completamente diversa di fluire attraverso di sé. C’è armonia, senso di quiete, pace, flusso, facilità.. Tutto accade così semplicemente. Si è per fare (non si fa per essere). Si è in ogni caso anche nella stasi. Si è indipendentemente da quanto si sia fatto o raggiunto (o da quanto si è elogiati o pagati). Non si cerca nulla se non manifestarsi nella propria pienezza ADESSO.

Questi uomini e donne privi di Ego stanno silenziosamente costruendo un Nuovo Mondo. Non li sentirai mai nominare ai Tg oppure sui giornali perché lavorano nel silenzio e non cercano alleanze con il sistema (il quale li ignora totalmente). Questi uomini e donne realizzano cose importanti nel loro quotidiano senza attendersi nulla. Lo fanno con trasporto e amore. Questi nuovi creativi riescono ad esprimere il loro sé essendo svincolati dall’opinione collettiva (di cui non si preoccupano affatto).

L’importanza del riconoscimento sociale, negli ultimi decenni, ha soffocato l’ispirazione (essere nello spirito). Quando ci si svincola dal riconoscimento si acquisisce una libertà interiore che permette di sentirsi il respiro di Dio. Non importa se arriveranno elogi ma che la propria azione sia guidata dalla mano dell’Universo.  Allora le parole arriveranno senza preoccuparsi da dove. Le parole saranno dense, forti e scardinanti, scavando nei cuori e nelle coscienze. Nessuno timore ti attraverserà, nessuna insicurezza.

Questi Nuovi esseri umani (molto esseri e poco umani) lasceranno il segno e non si volteranno indietro a controllare (sapranno nei loro cuori di essere nel giusto). Saranno guardati con ostilità da tutti coloro che hanno vissuto nell’ego. Alcuni che reputavano amici gli volteranno le spalle ma sapranno andare avanti con fede incondizionata.

Il mondo sarà la loro famiglia

Gli uomini e donne i loro fratelli e sorelle. Non negheranno mai una parola, un abbraccio e una carezza. Parleranno quando sarà il momento né troppo né poco. Non diranno mai qualcosa oltre il necessario. Guarderanno all’essenza delle cose e andranno dritti al punto. Non vorranno i riflettori, ritirandosi nella loro semplice quotidianità. Non importano i loro nomi ma l’energia delle loro azioni. Non sentirai mai il loro giudizio ma un’indicazione amorevole (anche se decisa).

Oggi, proprio oggi c’é spazio per queste manifestazioni dell’essere. Per poter entrare tra le loro fila dovrai essere vigile della tua interiorità e osservarne ogni sfumatura, ciascuna reazione emotiva, ogni pensiero. Dovrai percepire quanto ego c’è nelle tue azioni.

Chiudo ancora con le splendide parole poetiche di Hafiz:

Trova quella fiamma,

quell’esistenza,

quell’Uomo Meraviglioso che può bruciare sott’acqua.

Nessuna altra luce potrà cucinare il cibo di cui hai bisogno

Luigi Miano

 

Fonte : https://www.unnuovomondo.net/strumento-delluniverso/

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.