“Come in cielo così in terra e come in terra così in cielo”
“Come dentro così fuori e come fuori così dentro”
La tragica notizia degli alluvioni che hanno colpito il Nord Europa ha attirato la mia attenzione ed ho subito voluto andare a vedere quali aspetti particolari stesse formando Nettuno, il Dio del Mare, perché quando nel mondo avvengono disastri naturali di ogni sorta, vi è sempre una configurazione planetaria particolare pertanto noi come umanità riceviamo una forte sollecitazione alla quale spesso resistiamo rifiutando una forte energia, e questa (non potendosi dissolvere) si manifesterà in altro modo.
Nettuno, il Dio del mare, già potente di per sé in quanto si trova a transitare nel segno dei Pesci ormai da qualche anno, si trova a 23°.
Nettuno governa le acque dell’oceano e pertanto rappresenta l’engergia più potente che ci invia a lasciarci e lasciar FLUIRE, lacrime, la vita, ogni evento ed ogni emozione senza alcun controllo.
Nettuno ha anche il grande potere di dissolvere la materia e di unire i due mondi, ma se opponiamo resistenza al suo invito possiamo facilmente percepire confusione, oppure scegliere piuttosto una fuga per non sentire quello che veniamo invitati a sentire nascondendo tutto nella nostra psiche!
Da un pò di tempo Nettuno fa un aspetto di sestile con Plutone in Capricorno a 25°.
Plutone è Ade, Dio degli inferi che governa la mente inconscia umana, va molto più in profondità di Nettuno, oltre gli abissi.
Entrambi nel loro moto retrogrado formano un sestile quasi perfetto!
In questi ultimi due giorni in particolare, entrambi i pianeti lenti vengono ulteriormente sollecitati dal Sole che vibra in Cancro a 25°, opponendosi pertanto a Plutone!
E per di più la Luna in Bilancia oggi si trovava a formare una perfetta quadratura con il Sole e Plutone.
Non è più tempo di tenere l’equilibrio ed il controllo
Ogni barriera e diga deve crollare
Le emozioni devono fluire e risalire in superficie
Il dolore deve emergere
Il cuore deve aprirsi!
Le porte devono crollare
Tutto deve fluire!!!
Il novilunio appena trascorso, ci invitava a prenderci cura delle nostre ferite e delle nostre emozioni inconsce o per lo meno di prenderci in braccio e di nutrirci con Amore piuttosto di chiedere sempre agli altri di farlo.
Se non siamo in contatto con le nostre emozioni inconsce, deve per forza accadere un evento esteriore che ci provoca affinché possiamo sentire ciò che abbiamo rinchiuso in cantina da fin troppo tempo!
Nulla è un caso e tutti siamo interconnessi!
Alcune Anime si sono offerte per mostrarci qualcosa, Alcune anime si sono sacrificate, ci invitano a prenderci seriamente cura di noi stessi e delle nostre ferite, perché un cuore chiuso ed inconsapevole non è attento alle esigenze degli altri, figuriamoci dunque quanto può essere attento al benessere di Madre Terra che ci ospita.
TUTTO È UNO!
NOI SIAMO UNO CON LA TERRA!
LA TERRA È UNO CON IL COSMO
IL COSMO È UNO CON L’UNIVERSO
E GLI UNIVERSI SONO UNO CON DIO!
Configurazioni davvero importanti in questi giorni che non devono passare inosservate per le Anime più consapevoli!
Lo Spirito chiama ad aprire il cuore!
L’invito si fa ancora più imminente, perché viene richiesto un grande salto di Coscienza e non c’é più tempo per aspettare, tutto sta avvenendo sempre più velocemente.
I Pianeti non determinano mai una situazione, ma la sollecitano!
Siamo in realtà noi a decidere come la loro energia si manifesterà! Pertanto dobbiamo iniziare ad assumerci le nostre responsabilità!
I disastri naturali aumentano, e noi ne siamo responsabili!
Le persone nel mondo soffrono, e noi ne siamo responsabili!
Pertanto, per quanto dolore fluisce nel mondo la bella notizia è che noi abbiamo la possibilità di poter cambiare le cose!
Ci percepisco come piccole e potenti antenne che vagano e vivono su questa terra dal nome Gaia e sono sicura che se ognuno di noi singolarmente accogliesse l’invito vibratorio ed evolutivo che viene stimolato dai pianeti, tanti disastri naturali si potrebbero davvero evitare, in caso contrario queste energie da noi respinte si scateneranno direttamente sulla terra, in quanto un’energia una volta attivata non può dissolversi, ma solo cambiare forma!
E’ l’ennesima chiamata di risveglio! Apri il cuore al dolore, aprilo alle lacrime, perché solo così troverai l’AMORE! un cuore aperto accoglie tutto e lascia fluire tutto consapevole che quanto fluisce oggi non ci sarà più domani!
Abbiamo visto cosa succede nel cosmo a livello planetario, ora…
Osserva cosa sta succedendo fuori:
Acqua ovunque!
Persone morte e disperse!
Dolore e lacrime stanno colpendo il Nord Europa!
Il cuore viene chiamato ad aprirsi!
le lacrime vengnono chiamate a fluire!
La porta dell’inconscio viene chiamata a crollare, dissolversi e ad aprirsi!
Se non lo facciamo noi, allora verremo in qualche modo seriamente invitati a farlo!
Ora possiamo scegliere di dare la colpa all’essere umano inconsapevole, al fato, ai pianeti, giudicando o sentenziando, oppure possiamo seguire l’invito di questo Novilunio, nel quale stiamo transitando, ed iniziare a prenderci seriamente in mano, accogliendo le lacrime che rifiutiamo e non vogliamo vedere, in modo che non debbano fluire con così tanta abbonanaza fuori, provocando quel dolore e quelle lacrime che con insistenza vogliamo ancora respingere!
E’ tempo di agire!
E’ tempo di assumersi la responsabilità!
E’ tempo di non percepirci più separati dalla terra e dagli altri!
E’ tempo di piangere!
E’ tempo di Amare
E’ tempo!
e se non è tempo per gli altri, occupati di te stessa Anima, e fai del tuo meglio per poter adempiere alla tua missione che si offre allo Spirito per portare l’umanità ad un altro livello, verso l’evoluzione della Coscienza.
Claudia Sapienza
Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Lascia un commento