l'alba del sesto sole

Comprendere il processo d’ascensione (Ken Carey)

| 0 commenti

epa000249853 A lightshow displaying a symbolic journey from man's first attempt to understand himself to his most recent discovery of DNA appears in the Olympic Stadium during the opening ceremony of the 2004 Athens Olympic Games, Friday 13 August 2004. More than 10.800 athletes will compete in the Olympics. epa/dpa Arne Dedert EPA/Arne Dedert

 

PER UNA MIGLIOR COMPRENSIONE DEL PROCESSO DI ASCENSIONE.

(Tratto dal libro “Trasmissioni stellari” – “Messaggio per il pianeta Terra” di Ken Carey.)

Quelli che si sintonizzeranno sulle nuove frequenze, scopriranno che la vita diventa ogni giorno più meravigliosa. Coloro che si sintonizzeranno sulla paura, troveranno che tutto va a pezzi. Cominceranno a formarsi sempre più distintamente due universi di coscienza: il mondo dell’Amore e della Vita, e il mondo della paura e della morte. Continuerà ad esserci ancora qualche sovrapposizione di questi due mondi per parecchi anni, alcuni individui oscilleranno ancora per un po’, ma man mano che il secolo andrà verso la fine, questa polarizzazione continuerà ad intensificarsi. Il momento della RINASCITA sarà anche il momento del Giudizio Finale, il momento della finale separazione. Per alcuni ci saranno tempi migliori, e per altri peggiori, a seconda del loro orientamento e coinvolgimento.

UN INTERVALLO DI NON TEMPO

Quando l’universo raggiungerà il punto di massima espansione, avverrà un fenomeno unico. Ci sarà un momento in cui tutte le leggi che sono necessarie al mantenimento creativo della materia, e tutti i processi di materializzazione, saranno sospesi. A causa delle diverse velocità relative dei vari sistemi solari, questo evento non si verificherà simultaneamente in tutte le parti dell’universo, ma viaggerà come un’onda attraverso il mare della creazione. All’interno di questa increspatura di non-tempo SI TROVERA’ CONCENTRATA L’ATTENZIONE COSCIENTE DEL CREATORE. Mentre passerà attraverso i regni materiali, si fermerà e prenderà dimora in tutte quelle forme di vita capaci di rispecchiare la sua essenza. Questo sarà il momento in cui il Creatore scivolerà dentro la Creazione, il momento al quale stiamo cercando di prepararvi.

UN PROCESSO MENTALE

Tutto ciò di cui avete bisogno esiste in questo preciso istante, e questo istante è tutto ciò che esiste. Nel suo breve guizzare, troverete tutto il tempo del mondo. Tramite esso contatterete l’INFORMAZIONE VIVENTE che vi guiderà con direzione infallibile. L’attimo presente è l’apertura a stella attraverso la quale potete lasciare la prigione della definizione umana, per espandervi nella consapevolezza della percezione divina. E’ l’incrinatura tra i mondi, non soltanto i mondi del passato e del futuro, ma i mondi del tempo e dello spazio, dello spirito e della materia, della forma e dell’essere. E’ una zona senza tempo, il passaggio attraverso il quale comincerete di nuovo a partecipare all’avventura della creazione. Il vostro ingresso nell’eterna grandiosità dell’attimo presente, l’ingresso nella presenza di Dio, avverrà tramite quello che noi definiamo un “processo mentale”. E’ un processo di cambiamento di identità, il processo attraverso il quale verrà ripristinato l’equilibrio nella consapevolezza delle due realtà a cui appartenete. Tramite esso, comincerete ad accorgervi che non siete la forma che animate, ma la forza stessa dell’animazione. Così vi risveglierete alla consapevolezza di tutto quello che siete nello Spirito e nella vostra integrità. E’ un processo che vi restituirà allo stato di grazia, allo stato di salute, allo stato dell’intima associazione con tutto ciò che è. Questo stato esiste già. E’ sempre esistito. Ciò nonostante, la maggior parte degli esseri umani è cieca ad esso, a causa delle incessanti elaborazioni dei processi di pensiero razionali, che essa venera al posto di Dio e della Sua semplice verità.

E’ IMPORTANTE CHE RICONOSCIATE IL POTERE CREATIVO DEI VOSTRI PENSIERI, UN POTERE CHE VA MOLTO AL DI LA’ DI QUANTO CREDIATE.

Trasmissioni Stellari

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Grazie...

Condividi

Lascia un commento