l'alba del sesto sole

CREA LA TUA REALTA’ ATTRAVERSO L’IMMAGINAZIONE

| 0 commenti

Che cos’è l’immaginazione? E’ l’atto che permette alle persone di generare immagini nella loro mente; tali immagini si riferiscono a situazioni o episodi che non sono mai accaduti nel passato della persona.

Tutti i progetti che sono stati realizzati da più grandi inventori del passato a partire da Leonardo da Vinci, Albert Einstein, Thomas Edison, Nikola Tesla fino ad arrivare ad altri più contemporanei come Steve Jobs e Elon Musk, hanno in comune un unico elemento: l’immaginazione. Tutti questi grandi geni hanno contribuito a migliorare il mondo grazie all’immaginazione e alla loro visione.

 

L’immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l’immaginazione abbraccia il mondo.   

(A. Einstein)

 

 

Come funziona la nostra mente

La nostra mente è costituita da due emisferi cerebrali: quello sinistro noto anche come emisfero razionale o analitico ed è quella parte che viene utilizzata quando dobbiamo maggiormente utilizzare funzioni matematiche,  mnemoniche/cognitive limitate e a breve termine, i processi linguistici, negli eventi sequenziali che si susseguono nel tempo lineare, mentre l’emisfero destro o creativo è noto come la parte più intuitiva/olistica, con funzioni immaginative, processi mnemonici quasi illimitati e a lungo termine, doti artistiche, musicali, poetiche e molto altro.

I due emisferi non sono due parti distinte e separate, in realtà lavorano in sinergia e sono interconnessi in qualsiasi istante tramite una serie di fibre nervose che prendono il nome di corpo calloso. Nella maggior parte delle persone l’emisfero sinistro (razionale) è quello dominante e per tale motivo risulta loro difficile lavorare attraverso l’immaginazione, la loro mente rimane limitata e risulterà pressochè impossibile raggiungere e ottenere certi risultati nella vita.

L’unico modo per stimolare l’immaginazione e la creatività è allenando il cervello (emisfero destro) costantemente attraverso l’esercizio e utilizzando alcune tecniche specifiche che successivamente ti elenco.

 

Un esercizio pratico

Albert Einstein ha affermato in più occasioni che l’immaginazione è lo strumento più potente che esista e anche la scienza ne riconosce la sua efficacia attraverso gli studi effettuati nel corso dell’ultimo mezzo secolo. La nostra mente ed in particolare la nostra immaginazione (emisfero cerebrale destro) è come un muscolo, se lo si allena costantemente sarà ben funzionante e tonico; in caso contrario risulterà atrofizzato e malfunzionante.

Ecco di seguito un semplice esercizio di visualizzazione per stimolare la tua immaginazione: “Chiudi gli occhi, fai qualche respiro profondo inspirando dal naso ed espirando lentamente dalla bocca ed immagina di essere in cucina. Avviati verso il frigorifero ed aprilo. In uno dei ripiani del tuo frigorifero troverai un limone; prendilo e richiudi il frigo. Ora, apri il cassetto delle posate e prendi un coltello, poi metti il limone sul piano di lavoro della cucina. Taglia il limone a metà e poi taglia ancora le due metà per ottenere quattro spicchi. Lascia il coltello sul piano di lavoro, afferra uno spicchio, portalo alla bocca e mordi la parte interna di quest’ultimo”.

Cosa è accaduto durante questo esercizio di visualizzazione?  Cerca di prendere consapevolezza se alcuni dei tuoi sensi si sono attivati automaticamente. L’80% delle persone che praticano questo esercizio per la prima volta iniziano a salivare appena mordono il limone e ne percepiscono il suo sapore aspro come se l’avessero morso realmente. La metà delle persone percepiscono il freddo che c’è all’interno del frigorifero. Meno della metà notano il peso del coltello, il colore e la consistenza della buccia del limone e il suo profumo.

Questa esercizio dimostra che l’immaginazione è in grado di stimolare il nostro corpo ed attivare i nostri sensi fisici come se l’episodio fosse realmente accaduto.

 

 

Come allenare l’immaginazione

Allenare l’immaginazione è come praticare uno sport: più gli dedichi tempo e attenzione e più riuscirai ad avere  un maggiore  controllo su tale disciplina; è lo strumento più potente che hai a disposizione per creare consapevolmente la vita che vuoi e la tua realtà quotidiana.

Quando unisci l’immaginazione ad una chiara visione del tuo scopo di vita, allora tutto ciò che ritenevi impossibile raggiungere e realizzare inizierà a diventare possibile e concreto.

Molti sportivi professioniosti in vari ambiti a partire dal motociclismo, allo sci, alla formula1, ai piloti di aereo e tantissime altre discipline si allenano utilizzando proprio le tecniche immaginative; in questo modo riescono ad ottenere risultati eccellenti che non sarebbero mai stati in grado di ottenere prima.

Si può allenare l’immaginazione in diverse modalità a partire dalla meditazione, utilizzando l’arte (pittura, il disegno e la scrittura), la musica, la fotografia, la visualizzazione creativa e con le mappe mentali.

 

 

L’imagery nello sport

Il termine inglese Imagery fa riferimento all’utilizzo di immagini mentali in cui si rappresenta mentalmente un’azione o sequenza di azioni motorie che devono essere apprese o ottimizzate immaginando il più vividamente possibile di compierle col proprio corpo fin nei minimi dettagli, ma in assenza di un’esecuzione reale.

Nello sport, si tratta di rappresentare attraverso l’immaginazione l’esecuzione del gesto atletico insieme alle percezioni sensoriali e propriocettive associate alla sua esecuzione, senza che in realtà avvenga nessuna performance pratica.

Le tecniche di Imagery consentono di sviluppare una modalità vivida di rappresentare le immagini nella propria mente, come se si trattasse di un vero e proprio allenamento ideomotorio, che influenza il corpo e l’esecuzione reale della performance avvicinandola sempre di più agli standard ottimali.

Per chi ha visto il film Rush (Ron Howard, 2013) che ti ripropongo in fondo all’articolo, il personaggio di James Hunt si prepara alla gara di formula uno in cui sfiderà il suo eterno rivale di sempre Niki Lauda, proprio utilizzando la sua immaginazione e non un allenamento reale. Infatti come potete vedere lui non è in pista con la sua macchina, bensì è comodamente sdraiato nel suo garage con gli occhi chiusi dove sta ripercorrendo mentalmente tutte le fasi del percorso della gara avvalendosi del solo volante tra le sue mani.

 

 

La nostra mente può realizzare qualsiasi cosa

Spesso ci poniamo dei limiti perchè crediamo che sia impossibile oppure perchè sappiamo che pochi o addirittura nessuno sia mai riuscito a realizzare quell’obiettivo, ma è proprio questo il problema. Credere che sia imposssibile limita la nostra mente e di conseguenza il nostro corpo e anche le nostre azioni; è sufficiente immaginare di ottenere quel risultato non solo utilizzando delle immagini ma rendendole vivide attraverso emozionisuoni, odorisapori e percezioni per ottenere quel risultato nella realtà.

Molti atleti professionisti sono riusciti a superare dei record inimmaginabili, proprio grazie alle tecniche immaginative unite al duro allenamento.

Maurizio Padrin

Ti è piaciuto questo articolo? Non mi resta che invitarti ad allenare la tua immaginazione e sono certo che con il duro lavoro riuscirai ad ottenere i risultati desiderati.

 

Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa.
(Albert Einstein)

 

 

 

 

 

 

Fonte : https://direzionebenessere.com/immaginazione/

L'immaginazione Creativa
Come cambiare il proprio destino
€ 13.5

eBook - Risveglia la Tua Immaginazione
Manifesta il potere creativo dentro di te
€ 2.99

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.