E con l’entrata del Sole in Bilancia il 22 Settembre alle ore 21:21 si spalancano le porte all’Autunno.

In questo preciso istante ha luogo l’Equinozio d’Autunno al quale presiede l’Arcangelo Michele.

Con l’arrivo dell’equinozio, che sia di primavera o di autunno, il giorno e la notte si suddividono le ore in parti uguali!

Dopo l’equinozio di primavera le giornate si allungano, mentre dopo l’equinozio di autunno cominciano ad accorciarsi, pertanto ogni giorno che passa la luce lascerà un po’ più di spazio all’oscurità.

Ed è esattamente in questo momento, nell’equinozio di autunno, che veniamo chiamati a fare una scelta importante! Perché nell’esatto momento dell’Equinozio il Sole entrerà in Bilancia ed il segno della Bilancia è molto legato alla scelta.

Luce ed ombra occuperanno le stesse identiche ore della giornata, pertanto la scelta che noi veniamo chiamati a fare sarà tra la Luce e l’ Oscurità, ma non tanto scegliendo chi dei due escludere, ma dove porre ed indirizzare la nostra attenzione! 
Sui problemi o sulle soluzioni, sulle difficoltà o sulle sfide, sul caos o sulla possibilità della creazione di un uovo mondo!
Ma osserviamo anche cosa accade in natura, dato che noi siamo parte integrante della natura che insegna!
L’autunno è davvero meraviglioso e ricco di colori.
In questo periodo la Natura ci fa dono della sua infinita bellezza prima di invitarci ad un’introspezione profonda con l’arrivo dell’inverno. In autunno, quando la natura regala i suoi frutti, è il momento di fare delle scelte, il momento di decidere cosa è giusto tenere e cosa è arrivato il momento di lasciare andare perché non rivelatosi utile alla nostra evoluzione, o meglio.. al nostro risveglio!E’ infatti in autunno che gli agricoltori smistano i frutti tenendo quelli perfettamente maturi e sani e restituendo alla natura quelli meno utilizzabili. Le mele marce tornano alla terra e i semi intatti vengono custoditi per la primavera successiva. E noi, come parte integrante di questa natura, veniamo invitati a fare altrettanto.Dobbiamo prepararci a ritirarci in letargo, lasciando fuori il superfluo, un letargo che come abbiamo visto sarà assai introspettivo e gelido chiedendoci di liberare tutto, ma davvero tutto il superfluo, per cercare il calore del nostro Spirito.

Osservando il tema natale dell’Equinozio di Autunno di quest’anno sembra che veniamo invitati a  riconquistare la gioia di vivere liberandoci dai fantasmi e dalle ferite che ancora ci rincorrono dal passato. Gioia di vivere, si perché il Sole si trova a splendere nella casa gioiosa del Leone.

Il 22 settembre al momento dell’equinozio la Luna vibrerà in Ariete in casa dodicesima invitandoci ad abbracciare l’ignoto con coraggio!

Il Sole si trova sulla cuspide della sesta casa, scivolando dunque in sesta, invitandoci a prendere una scelta che rispetteremo ogni giorno nella nostra quotidianità, senza mai dimenticarci della scelta presa, ovvero nutrendo tale scelta con piccoli gesti e pensieri quotidiani.
Non voglio passare alla rassegna ogni pianeta di cui spesso parlo sulla mia Pagina, ma in sintesi li considero tutti dicendo che per creare una nuova realtà, dobbiamo veramente impegnarci ad unirci per co-creare e non per giudicare!
Dobbiamo fidarci di un piano che non conosciamo e permettere a tale piano di sgretolare e far crollare tutte le vecchie credenze che hanno creato la nostra realtà fino ad oggi.
Dobbiamo abbandonare completamente il controllo affinché il piano divino possa manifestarsi, pertanto dobbiamo assolutamente ritirare i nostri giudizi ed opinioni che non fanno altro che tenere in vita la separazione.
Proprio oggi sul mio profilo o ho condiviso queste parole:
Il male non è da sconfiggere o contrastare
È una forza potente che invita la luce a manifestarsi 🌟
È quel no che ci esorta a dire SI alla VITA
Quella resistenza che rinforza il desiderio di rinascita 🌟
È un’energia ed un onda potente che ha l’unico scopo di riportare la luce dove la tenebra sembrava essere l’unica verità possibile 🌟
 
Questo mondo sta finalmente cambiando grazie a tutti noi senza alcuna distinzione 

La Bilancia ha un dono particolare. Quello di mantenere un equilibrio che spesso però si rivela assai controproducente, soprattutto quando per mantenerlo rinnega sé stessa o per compiacere l’altro oppure per mantenere ogni emozione sotto controllo.L’Arcangelo Michele viene rappresentato con una Bilancia in mano non a caso, ed ancora non a caso viene festeggiato a pochi giorni dell’equinozio di Autunno.

Lui fu colui che secondo il credo cristiano sconfisse Satana difendendo la fede in Dio per ristabilire giustizia.

Si narra che Lucifero (che poi significa portatore di Luce) fu condannato per la sua superbia ed arroganza, convinto di essere allo stesso livello di Dio.Vuol pertanto dire che se noi ci riteniamo al suo stesso livello veniamo puniti ed andremo all’inferno dove Lucifero (o Satana che fa più paura) ci accoglie a braccia aperte nelle fiamme del suo regno?

No di certo. Questa è solo la manipolazione religiosa che ci ha reso schiavi di una credenza nata con l’unico scopo di spaventare l’umanità allontanandola dal suo stesso potere per renderla più manovrabile.

Significa piuttosto che l’oscurità ci riporterà alla luce, e che pertanto l’energia che più temiamo e che di conseguenza blocchiamo e reprimiamo in noi stessi sarà proprio il propulsore che ci spingerà verso la nuova realtà! Ma dobbiamo avere FEDE! Fede nel piano divino, fede pure nel portatore di Luce che ci ha portato a perderci con l’unico scopo di farci ritrovare e di ricondurci a casa.

C’é davvero troppo caos in questo momento e nel caos come ben sappiamo è difficile vedere con chiarezza!
La paura è in agguato nelle anime più insicure pertanto come non mai dobbiamo essere uniti, prenderci per mano e lasciare che il piano si compia rimanendo fermi, saldi e soprattutto fedeli al nostro sentire senza obbligare l’altro a sentire diversamente, perché anche l’altro è complice del piano divino che ci piaccia o no!
Tutto è perfetto!
sempre!
Noi dobbiamo solo fare la nostra scelta affinché venga fatta giustizia.

Il 29 Settembre, 7 giorni dopo l’equinozio, si festeggia San Michele.Veniamo pertanto stimolati a  fare giustizia dentro di noi con il suo sostegno e di smettere di giudicare gli altri, i vax  o i no vax, il Cristianesimo o le altri religioni per quello che hanno fatto o non fatto, detto o non detto, o che continuano a fare e dire, perché così facendo ci stiamo focalizzando sull’oscurità sperando di sentirci in qualche modo migliori. Questa è l’arroganza dell’angelo caduto.

Dobbiamo piuttosto sfruttare l’oscurità e la forza di quest’onda per prendere il volo nella direzione che più ci appartiene, perché anche questa oscurità fa parte del piano.
Dobbiamo osservare l’oscurità dentro di noi, la nostra vulnerabilità e cattiveria e fare la scelta più giusta per noi e per la nostra evoluzione, e non è quella del continuo giudizio, (manifestazione ombra del segno della bilancia)
Possiamo andare avanti a criticare il potere e lo stato quanto vogliamo, oppure possiamo focalizzarci sulla pace, la fratellanza, unirci per urlare a FAVORE di un mondo migliore e non contro quello che non vogliamo vedere, perché tutto dipende da dove noi poniamo la nostra energia ed attenzione!
E’ arrivato i momento di fare le nostre scelte, e scegliere quali semi tenere e quali buttare.

Quali pensieri sono veramente utili al mio benessere?
Quali mi nutrono e nutrono tutta la collettività facendoci davvero percepire un unità?
Il giudizio, la rabbia ed il risentimento.. sono davvero utili alla mia Anima già fin troppo sopraffatta dalle emozioni della mente?
Quello che vedo all’esterno, potrebbe forse essermi utile a vedere la maschera che indosso per proteggere la mia paura?Giudico l’altro per tutto il male che vedo, oppure lo ringrazio perché mi sta mostrando qualcosa?
Giudico la vita terrena ritenendo che Dio non sta facendo bene il suo lavoro, e dunque io devo intervenire, oppure mi fido ciecamente del piano divino sapendo che sta scuotendo le anime affinché scelgano la via del risveglio?Ogni scelta che noi facciamo, in ogni singolo istante della nostra vita è estremamente potente ed importante perché determinerà il nostro futuro, ma soprattutto come decidiamo di vivere ora, nel presente!Pensateci bene..Ogni scelta sbagliata fatta nel passato è stata condizionata dalla paura e dall’ignoranza, ma ad ogni modo ha portato ad un presente e ad un evoluzione!


Perché non seguiamo allora l’invito riservato al Segno della Bilancia?
In sintesi.. giudicando l’altro giudichi te stesso.
Amando l’altro per quello che è riuscirai ad amare anche te stesso.E dunque… Cosa possiamo fare noi per cambiare qualcosa?
E’ questo a cui dobbiamo pensare!Michele Arcangelo con la sua spada non vuole affatto sconfiggere il diavolo in noi o sulla terra, non vi è nessun diavolo, ma solo scelte basate sulla paura di un futuro che non conosciamo perché una realtà sta crollando.

Di cosa abbiamo paura?
Cosa temiamo più di qualsiasi altra cosa?
Contro cosa lottiamo?
Lottiamo a favore o contro?

Riusciamo a vedere che il male che giudichiamo sta creando un nuovo mondo??

Michele Arcangelo ci invita a scegliere la Luce senza dover per forza sconfiggere il male,
Ci invita a scegliere da che parte stare
Dove porre la nostra attenzione ed energia
Ci invita ad osservare il demone interiore dal quale continuiamo a fuggire continuando a proiettarlo fuori cosicché abbiamo qualcuno da criticare e colpevolizzare in eterno!
Ci invita ad osservare l’oscurità dalla quale fuggiamo per invitarci a creare una nuova realtà!
Ci invita a dare un taglio netto con il passato e a sconfiggere le nostre paure.
Ci stimola a fare la nostra scelta!

Ci invita a ristabilire una giustizia interiore, valutando attentamente con coscienza e consapevolezza se davvero esiste l’errore, o se invece… ogni sbaglio fatto da noi e da qualunque altro non ha forse lo scopo di farci perdere … per farci ritrovare, di farci evolvere piuttosto che di farci soccombere.Insomma, un’altro modo per riportare la Luce… e qui ci ricolleghiamo al significato di Lucifero, portatore di Luce. 

Smettiamola dunque di giudicare e criticare l’altro o il piano divino.

Non sta a noi fare giustizia Divina, ma dobbiamo avere fede nel piano divino!

Possiamo solo pensare a noi stessi e guarire dalle nostre ferite. Giudicando l’altro è come se scegliessimo di controllare le nostre emozioni e di rendere responsabile l’altro delle ferite della nostra Anima. Ma l’altro è sempre e solo il nostro specchio. Non dobbiamo criticare le sue scelte, ma osservare le nostre! e mettere luce sulle dinamiche della nostra mente!Per risvegliare le nostre emozioni più inconsce e soprattutto quelle legate alla paura che poi ci spingono a giudicare l’altro per difendere le nostre stesse paure, dobbiamo entrare in contatto con le nostre emozioni dolorose. Emozioni che spesso e volentieri si lasciano sepolte.

Sarà questa energia che chiamiamo oscura a spingerci verso la luce, una volta che l’abbiamo liberata!

E come il seme ha bisogno di tempo per germogliare, anche le paure di un tempo mostrano i loro frutti nel presente che noi ora viviamo, dunque.. anche i semi che scegliamo di custodire oggi, daranno i loro frutti domani!L’invito pertanto è quello di rivolgerci dentro noi stessi e di osservare attentamente quello che pensiamo dell’altro e della realtà che ci circonda, perché in verità ci sta mostrando quello che noi pensiamo di noi stessi nel profondo dando utili indizi su cosa lavorare, cosa lasciare andare e cosa lasciar invece maturare a nuova vita.

Smettiamola anche di giudicare noi stessi, ma utilizziamo l’energia del momento per discernere non tanto  il giusto dallo sbagliato, ma quanto più comprendere cosa ci fa realmente bene e cosa può impedirci invece di raggiungere una gioia eterna.

La nostra fiducia dobbiamo rivolgerla altrove, al di là della nostra mente, al di là delle nostre paure, al di là dell’immaginabile!

Ordine e giustizia, ma anche senso del valore ritrovato!

Non sentire anche voi il desiderio di una nuova realtà? Non sentite il desiderio di tornare a casa?

Non di fuggire da questo mondo, non è quello che intendo!

Ma di trovare la casa dentro di noi, per riuscire veramente a gioire della vita in ogni istante!

E di vivere in un mondo diverso dove finalmente regnerà giustizia e non più controllo!

E allora cominciamo ad abbandonare il controllo dentro di noi e a lasciare che il piano divino di manifesti

Buon equinozio a voi dunque,

Affidatevi a Michele Arcangelo o al vostro Spirito.

Risvegliamoci all’Essenza! Noi tutti siamo già Luce, dobbiamo solo permettere all’oscurità che reprimiamo di spingerci verso la libertà!

Questa è l’unica giustizia che conta, ed è in questo percorso che Michele Arcangelo ci accompagna,
è ora di fare la tua scelta!
E forse non consiste proprio nel scegliere tra luce e oscurità, ma nel scegliere di non temere più l’oscurità che ti indicherà la via verso la Luce!

Buon Equinozio e Buon Autunno…

Claudia Sapienza

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Lascia un commento