In molti mi stanno chiedendo perché non sto spiegando cosa accadrà più avanti con l’astrologia: si aspettano che in un momento come questo io sia più presente a dare indicazioni per l’anno 2021.

In realtà non sono mai stata presente come in questo momento e mai ho dato indicazioni più precise, solo che non essendo quello che si aspettano i lettori, si resta un po’ basiti e forse un po’ delusi.

Il fatto è che il tempo a disposizione per allinearci al cambiamento è pochissimo e non possiamo più perderlo in vani discorsi: bisogna agire, bisogna fare il miracolo!

Cerco di spiegarvi meglio.

Io sono di quella generazione (non tanto di età ma di inizio lavoro) che ha impiegato vent’anni a capire qualcosa di sé e a produrre effetti stabili e tangibili nella propria vita, a tornare ad essere abbastanza padrona del proprio potere personale e a manifestare la propria essenza senza subire sempre gli avvenimenti.

E’ stato un lavoro lungo, doloroso e faticosissimo. Quando mi confronto con persone che come me si sono messe veramente in discussione, sorridiamo al ricordo di quanto abbiamo dovuto sguazzare nel pantano e godiamo del momento, che speriamo perduri perché la Vita non smette mai di metterti alla prova.

Io ho sempre detto che sono della generazione degli spazzini, ovvero di quelli che dovevano pulire gli appesantimenti del passato. Adesso l’energia sta cambiando e si sta portando verso un periodo di ricostruzione ma ancora tante persone sono appesantite dal passato e non riescono a manifestare sé stesse a causa dei pesi legati alle loro memorie.

Abbiamo due anni e mezzo per allinearci alla nuova energia: dopo chi sarà rimasto indietro dovrà adattarsi a sopravvivere, perché la realtà è che la Vita le da le opportunità ma se non le cogliamo ad un certo punto smette di far passare treni nella nostra stazione.

Ecco, una previsione ve l’ho fatta! Alzatevi e imparate a giocare attivamente: non è più permesso essere inerti.

Mi sto rifiutando di scrivere come andrà perché non voglio che per causa mia rimaniate passivi: ho creato un metodo per allenare la nostra energia in modo veloce e mirato: I codici della Manifestazione! Mi sarebbe molto più conveniente continuare a fare consulenze come ho sempre fatto, ho sempre avuto l’agenda piena. Fare questo passaggio per me è rischioso però sento che è la strada giusta: anche se mi ha tolto dalla zona confort, dove sapevo con precisione che potevo contare su una mole di lavoro abbondante, so che se riuscirò a convincere tante persone a diventare in breve tempo padrone del proprio potere personale, avremo vinto tutti.

Vi faccio un esempio pratico:

Ieri mi chiama un caro amico a cui tengo molto. Conosco bene la sua storia, e conosco le sue dinamiche e mi chiede come andranno le cose, sperando che io gli dia indicazioni sul futuro.

E’ un Laku con una dinamica di dipendenza emotiva familiare alla quale ha risposto con energia piranha, ovvero chiudendo. Cerca il suo valore nel riconoscimento basato sul denaro allontanando tutto quello che può ostacolarlo in questo suo obiettivo.

Lui è convinto che il suo traguardo sia riuscire a trovare un modo per avere una sicurezza economica che gli permetta di essere sempre in viaggio (istinto di fuga).

Cerca i soldi per avvalorare il fatto che la famiglia ha sbagliato a non considerarlo e il viaggio è il suo modo per sentirsi vivo e libero.

Non si permette di vivere una storia d’amore, non la porta a termine perché teme che lo distragga dal suo obiettivo (quindi sembra non essere dipendente emotivo). Tra l’altro ha un buon lavoro quindi apparentemente non dimostra dipendenza neanche da quel punto di vista lì. Invece ha un demone dentro che lo divora e non gli da pace.

L’obiettivo della sua Anima è guarire la sua dipendenza emotiva dalla famiglia attraverso la compassione per la fragilità umana che ha portato i suoi ad agire in modo non corretto. Inoltre ha coscienza che ciò è accaduto perché c’è per lui un disegno più grande.

Per riuscire a trovare il suo valore, e quindi a manifestarlo, deve passare attraverso la capacità di amare un altro essere umano, di amarlo per ciò che è con i suoi limiti e fragilità. Solo così potrà perdonare i suoi e sciogliere il suo destino.

Come vedete è l’esatto contrario di quello di cui è convinto: per questo motivo ieri mi sono rifiutata di rispondergli. La mia unica risposta è quello che non vuole sentirsi dire: le cose ti andranno bene quando imparerai ad amare. Ma la verità fa male…e io lo so bene.

Lo dico anche a voi: non è più tempo di inseguire obiettivi distorti.

Ho preparato una scaletta di lavoro: se mi seguite vi accompagnerò, il primo step è guarire dalle dipendenze emotive.

La masterclass è programmata per sabato 21 novembre alle 15.00, basta iscriversi a questo link:

https://alessandrabarbieri.com/prodotto/masterclass-sulle-dipendenze-emotive-21-11-2020/

Non preoccuparti se sabato non puoi esserci, ti manderemo il link della registrazione.

Il secondo step che ci porterà all’importantissima data di grande cambiamento del 21 dicembre è quello sul bisogno di regole.

Seguimi sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/alessandrabarbieri1976

Guarda il mio sito e iscriviti alla newsletter: insieme faremo un miracolo.

Fonte :https://alessandrabarbieri.com/facciamo-un-miracolo-i-codici-della-manifestazione/?

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Lascia un commento