l'alba del sesto sole

FAI SPAZIO ED INIZIANO ACCADERE I MIRACOLI di Alessandra Ruta

| 0 commenti

“La migliore prova d’Amore è la Fiducia”.

Cit.

Molte cose sono cambiate.

Tu per primo lo sei. Il processo di Guarigione è in perenne divenire e si costruisce giorno dopo giorno tra le sue infinite ed eterne partenze.

Attraversi continue e altalenanti salite e discese, aperture e chiusure passando dal caos al silenzio, dal pieno al vuoto. E allora certe volte ti tuffi nei rumori del mondo e altre invece ti rifugi nelle viscere della Tua Terra interna e fai i conti con te stesso. Alle volte giochi e voli leggero, altre invece senti un peso che letteralmente ti spinge verso il basso, in profondità. Oscilli dalla materia allo spirito e altrettanto porti lo spirito nella materia proprio come si addice ad un autentico cammino interiore. Fino ad ora hai toccato traguardi importanti e molti ancora ne celebrerai con grande orgoglio, in quanto figli del duro e lungo travaglio che da tempo ti accompagna.

Da quanto tu sia entrato in questa dimensione di risveglio e di scoperta di te non ha importanza, in fondo ci sei dall’inizio dei tempi. Ciò che conta è che oggi Ti Riconosca totalmente in ogni gesto o scelta che compi. Perché certe volte ad agire è la tua parte “rinnovata”, sveglia e consapevole, altre invece ancora quella antica e dormiente, quella che non agisce ma re-agisce. Quella arrabbiata e che ha paura, quella che si abbatte e che quando la pressione è troppo forte crede di non farcela. Alle volte è stancante. Alle volte. E non è sempre così facile e immediato discernere. Per questo ti vengono in soccorso le emozioni e le risonanze interiori. Sono loro ad accendere la lampadina perché tu possa accorgerti di cosa accade realmente. Se agisci e vivi rispettando te stesso, se ti senti integro, allineato e vesti i tuoi panni per davvero, la quiete ti pervade e ti senti in pace. L’innalzamento vibrazionale in atto spesso e volentieri non lascia “irrisolti” e per quanto alle volte si possa ancora restar ciechi di fronte a certe dinamiche, ecco che si affacciano eventi magicamente orchestrati a dovere perché accadano quelle “rotture” da troppo tempo rimandate…

È così. Il tempo della new age, dei finti sorrisi, del “va sempre tutto bene” e del pensiero positivo è finito da un pezzo. Ora c’è bisogno di scendere negli abissi armonizzando noi stessi su tutti i piani. Non basta immaginare una vita felice e di abbondanza se nel profondo si soffre per certe mancanze affettive. Perché desiderare ricchezza patendo la povertà non farà altro che attrarla e manifestarla ulteriormente. Si sa, tutto nasconde e racchiude l’insegnamento di cui abbiamo bisogno. Perciò meglio farci i conti.

Per questo è necessario fare Spazio.

Spazio dentro e fuori. Attraverso il respiro, il silenzio, attraverso l’ascolto e la presenza.

Lo spazio ti posiziona nel “posto interiore giusto” affinché l’Osservazione sia più distaccata. Lo spazio crea i presupposti perché tu possa Accorgerti. Lo spazio crea quella sana distanza che permette un’osservazione più oggettiva. Con lo spazio sei contemporaneamente dentro e fuori, attore e spettatore. Con lo spazio l’anima a sua volta si espande, si ampliano le percezioni e la consapevolezza e si innalzano le frequenze. Il respiro è più calmo come i battiti del cuore, i gesti si fanno più aggraziati, lenti e armoniosi e si entra in una dimensione interiore di coscienza più ampia dove sei spoglio di tutto. Dove sei “solo” con la tua Essenza. Le giornate scorrono con un ritmo differente e le tue occupazioni quotidiane assumono tutto un’altro sapore.

Qui si creano i presupposti perché la Vita possa manifestarsi secondo i suoi “criteri” e le sue leggi, senza interferenze. Qui tu sei uno Strumento nelle mani divine. Le tue alte frequenze attirano e attivano il mondo dell’Invisibile, quello che non si contatta con i sensi di sempre ma che puoi solo sentire con il cuore e percepire con l’Intuito. In questo spazio diventi Co-Creatore e Creatore della realtà che ti circonda e la magia inizia a inondare ogni cosa. E allora succede che pensi a qualcuno e quel qualcuno ti telefona o lo incontri “per caso” per la strada. Oppure accade che all’improvviso “arriva” la soluzione al problema di turno e come per incanto tutto si incastra perfettamente. Si perché quando lasci tutto, quando “ti lasci” smettendo di pre-occuparti e semplicemente quando ti affidi, qualcuno inizia a prendersi cura di te…

Fai spazio e iniziano ad accadere i miracoli.

Perché in questo spazio tu non fai: tu Sei.

Sei nelle mani della Creazione, sei il nutrimento di te stesso, sei gli estremi e gli opposti che si compenetrano perché sei l’equilibrio e in equilibrio. Sei Grande e infinitamente piccolo, sei il maschile ed il femminile interiori che collaborano e scambiano alla pari protezione e ascolto, determinazione e assertività con cura e accoglienza. Sei il genitore che si prende cura e contemporaneamente il figlio accudito, sei l’amore per te stesso e per tutte le creature, sei tutto il tuo mondo e tutto il mondo è in te…

Da questo spazio dove regnano la legge dell’armonia e dell’abbondanza tu non sei più “cieco consumatore” ma una creatura risvegliata e profondamente innamorata di sé stessa. Da questo spazio non cerchi più, perché sei cercato. Ami e sei infinitamente amato. Da questo spazio scambi la tua esistenza con la Terra e ti senti bene nel corpo e nello spirito oltre che grato per tutto ciò che senti e vivi. In questo spazio l’amore e la gratitudine divengono il tuo pane quotidiano..

Per entrare in questo spazio: Salta!

Con amore,

Alessandra Ruta

Fonte : https://sultettoconale.wordpress.com/2019/10/02/fai-spazio-e-iniziano-ad-accadere-i-miracoli/

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.