di Ollin
Il Cielo ci da indicazioni di cosa ci accade dentro
Se diventiamo sempre più consapevoli di noi stessi
Possiamo usare questi spunti per comprendere
Agire dentro e non reagire fuori.
Le tensioni di questi giorni portano a rivivere
Situazioni del passato
Con cui ancora ci identifichiamo
E ci permettono di scegliere, se ci accorgiamo
Di agire diversamente.
Generalmente, quando si attiva una ferita
Un dolore forte
Questa annebbia la nostra visione
Perché ci fa entrare in una sorta di stato regressivo
Dove non abbiamo chiarezza di ciò che accade
Ma proiettiamo qualcosa che è già accaduto e ci ha fatto male.
E’ inevitabile, in alcuni casi, fare o dire cose
Di cui poi ci si pente
Lo abbiamo fatto tutti, è un meccanismo umano.
Nel momento della proiezione, Tu non stai vedendo l’altro/a
Ecco perché Don Miguel Ruiz ci insegna che nulla è personale.
Ci attiviamo storie interne a vicenda
E ognuno deve guardare il proprio
Perché quel momento è una grande opportunità di guarigione.
Cambi il passato quando accetti, riconosci e agisci diversamente.
Quando sciogli il nodo che ti rende cieco/a.
E’ un processo.
In questo momento è molto attivo e sollecitato per tutti.
Perdonati per aver fatto “male” ed esserti fatto/a male.
Farlo è un’apertura all’amore per te e per l’altro/a.
E’ davvero difficile quando si è in proiezione con la ferita aperta.
E’ molto doloroso.
In quel momento in cui si è creata la ferita
Il bambino/a
Di cosa avrebbe avuto bisogno?
Di amore.
E allora, resta nell’amore….allenati a restare fermo/a
Aprendo il cuore, in silenzio, senza provocare.
In quel momento….se ci provi, accade qualcosa di magico.
Provalo per crederci ❤
Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Lascia un commento