Giorni intensi in tutto il mondo, terra che trema, inondazioni, vulcani che eruttano, cuori imprigionati nel gelo della paura, cieli che mutano ad alta velocità, corpi stanchi, menti confuse e facili da coinvolgere in catartiche “cacce alle streghe”.
Le onde energetiche sono sobbalzanti, trascinano il debole e rinforzano il consapevole.
Ognuno è dove è, mai a caso.
Anche il peggior carnefice serve il Risveglio della consapevolezza individuale.
Ognuno vede ciò che deve vedere, mai a caso, anche se non è bello, anche se fa male, anche se allontana chi si credeva di amare, anche se crea la distruzione della realtà così come era prima.
Questo 2022 davvero si rivela ancora più destrutturante ed impegnativo del suo predecessore…se ce la raccontiamo, se non accettiamo la nostra responsabilità rispetto all’aver scelto (anche se dall’ignoranza o inconsapevolmente) le qualità più o meno funzionali delle relazioni, il rapporto più o meno funzionale con il mondo esterno, allora gli scossoni (ineluttabili) del cambiamento e del Risveglio saranno percepiti con maggior dolore, sofferenza e senso di impotenza.
Se, invece, ci assumiamo la nostra capacità di SCEGLIERE con ascolto profondo quale “padrone” vogliamo servire e riverire o smettere di servire e riverire (l’ego/personalità oppure l’anima/spirito? Il bene personale o il Bene Supremo?) allora la strada si fa più fluida, il corpo ha la possibilità di rilasciare i sintomi, la “bussola-cuore” si fa sempre più chiara nella comprensione intuitiva.
Ognuno di noi sta attraversando i suoi sentieri, più o meno irti di ostacoli, ma sempre disseminati di Doni importanti.
A chi ha occhi per vedere, gratitudine nel Cuore, consapevolezza della forza della Vita e umiltà di fronte alla vastità e all’intelligenza di questi movimenti, la strada si fa sempre più nitida e cosparsa di fiori colorati e fragranti.
A chi chiude gli occhi del cuore per paura di dover nuovamente soffrire, oppure per mancanza di auto-stima, di consapevolezza del valore dell’Essenza, o perché semplicemente NON SA cosa accade e blocca il processo di espansione/risveglio, allora la strada sarà più ardua.
A chi da forza ai mercanti di sabbia, ai falsi profeti, ai “salvatori” egoici vestiti da padri rassicuranti, perché ancora ha bisogno di appoggiarsi fuori, allora la ferita da tradimento sarà devastante e potrà indebolire la psiche ancora di più.
Si può giudicare la Vita di essere cattiva se un vento di tempesta decima alberi e piante?
Si può maledire un vulcano se la lava distrugge e brucia tutto?
La Vita fa quel che sa fare…muoversi ed espandersi nella ruota dei suoi eterni cicli a prescindere dal piccolo umano.
Impariamo a fare ciò che siamo venuti a fare…vivere con il Cuore aperto così come lo sanno fare così bene animali e bambini piccoli.
Scegliamo la gioia del cuore…che a rischiare di essere felici ne vale veramente lo sforzo e l’impegno. A cosa sarebbe servita la sofferenza se non venisse trasmutata in consapevolezza, saggezza e compassione?
Siamo Maestri Alchimisti…ascoltiamo la magia di Madre Vita e seguiamo il suo canto, con speranza e fiducia…anche se non capiamo o vediamo la Via.
C’è tanta bellezza, ovunque. Accogliamola con un respiro calmo e lento. Un giorno alla volta, un battito alla volta, nel qui e ora, eterno presente al servizio della Benevolenza e della Grazia.
Piccole azioni.
Tanto silenzio.
Intensa presenza.
Respiro lento e profondo.
Fa bene al cuore, sempre.
La Famiglia d’anima di sta riunendo in fede e fiducia.
Così è.
Manuela Forte
Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Lascia un commento