l'alba del sesto sole

HUNAB KU: LA CONNESSIONE AL CENTRO DELLA GALASSIA E’ ADESSO-SATURNO CONGIUNTO A SAGITTARIUS A – OLLIN

| 0 commenti

Saturno, il Grande Signore del Karma, Maestro e Vecchio, Cronos il Dio del Tempo è tornato a scoccare le lancette dell’orologio cosmico perché dopo 30 anni sta ripassando sul punto dello zodiaco che è allineato con il Centro della Galassia: si conosce come Sagittarius A* e corrisponde alla costellazione del Sagittario, agli ultimi gradi di questa, con un movimento lento e costante tra il grado 26° e il 29° del segno. Su Wikipedia viene definito così:

 

“Sagittarius A* (abbreviato in Sgr A) è una sorgente di onde radio molto compatta e luminosa, situata nel centro della Via Lattea, parte della grande struttura nota come Sagittarius A. Sgr A sembrerebbe essere il punto in cui si trova un buco nero supermassiccio, componente caratteristico dei centri di molte galassie ellittiche e spirali. Sagittarius A* avrebbe una massa di circa 4 milioni di volte quella del Sole e, trovandosi nel centro della nostra galassia, costituirebbe il corpo celeste attorno al quale tutte le stelle della Via Lattea, compresa la nostra, compiono il loro moto di rivoluzione.”

 

I Maya osservavano che il 21 dicembre di ogni anno, la Terra si allinea con il Centro Galattico, per questo, il solstizio di inverno, ha un’importanza energetica particolare e nel 2012 il cambio di Era è stato osservato proprio in quel frangente. Il 21 dicembre il Sole si trova nell’ultimo grado del Sagittario a 29°, per poi passare al segno del Capricorno. Si può considerare un momento di rivelazioni, di forte energia, di riallineamento energetico.

 

In questo momento, con il passaggio di Saturno su questo punto energetico, stiamo tutti vivendo qualcosa di unico. Il Signore del karma non uscirà dal segno del sagittario senza pretendere da TUTTI un cambiamento profondo di coscienza che ci porta ad elevare la nostra visione, a guardare più in alto, a cercare l’integrità interiore, a VEDERE la VERITA’. Non si può più fuggire dal non vedere, dal trovare giustificazioni, dal restare nella zona di confort. Il passaggio di Saturno al segno del Capricorno prevede la presentazione del conto finale a tutti quanti, quanto salato sia dipende da ognuno di noi. Il sagittario è il segno della consapevolezza che porta a iniziare una nuova fase di vita, a cambiar strada, spesso tragicamente, altre volte meno, ma comunque, siamo richiamati ad abbracciare la nostra verità e autenticità, mostrarla agli altri e condividerla.

 

HUNAB KU, come lo chiamavano i Maya, il centro galattico, il luogo da dove tutto nasce e tutto ritorna, sta richiamando l’attenzione su qualcosa di più grande. L’allineamento galattico richiede un allineamento interiore che ci prepara al nuovo transito di Saturno….la coerenza dovrà essere una legge rispettata da tutti.

 

Ben dice il detto: ” SE IN COERENZA VUOI TORNARE LA METAMORFOSI DEVI ACCETTARE” cit. Ollin

 

Ed ecco apparire la perfezione del tutto, come le energie, i Pianeti, le Stelle, la Terra, gli Umani, gli Alieni insomma siamo tutti connessi e collaboriamo sottilmente tra di noi, passo dopo passo, in una spirale di esistenza che si muove insieme al tutto. E’ meravigliosa l’esistenza, tra nascite e morti, tra aperture e chiusure, esiste sempre un nuovo Sole e un nuovo tramonto.

 

Il Centro Galattico ci chiede di tornare a ricordarci chi siamo. L’informazione cosmica che è stampata con inchiostro indelebile nelle nostre cellule è pronta per essere recuperata, riportata alla Luce. Ci aspettano altri 30 anni dove ne avremo molto bisogno, dove i nuovi nati saranno sempre più integrati con Hunab Ku e porteranno quella vibrazione a tutti noi, dove il lavoro diventerà sempre più essenziale, basta passare l’Era di transizione, il tempo fuori dal tempo, quando tutto è a disposizione e ci viene richiesta la grande morte per far rinascere la VERITA’.

 

Il nostro corpo fisico è un’astronave. Una vera e propria macchina di trasmutazione potentissima. Siamo capaci di diventare altro, di ritornare ad essere puri come i diamanti, perché siamo fatti di Carbonio e nella mutazione che sta avvenendo a tutti i livelli, diventeremo diversi anche noi. La possibilità di rimanere come oggi è bassissima, il corpo fisico sarà sempre meno denso e sempre più cristallino. Un giorno vi guarderete allo specchio e vedrete solo la luce. Amare ogni nostra cellula che conserva e protegge il patrimonio cosmico universale è di primaria importanza, ritrovare un dialogo con il micro per riportarlo al macro, ritrovare l’ascolto attivo, nel silenzio, nell’amore.

 

Il Centro galattico si manifesta, ci ricorda chi siamo perché nei prossimi anni ne avremo bisogno. Rimanere in questo ascolto è fondamentale, in questo periodo (fino al 21 di dicembre) ogni messaggio si può manifestare in molti modi ma va raccolto, sono momenti importanti, se volete strumenti per le vostre prossime riuscite rimanete attenti, non distraetevi, rimanete nel presente. Oggi, purtroppo, i programmi a lungo termine rischiano di saltare per aria, di non concretizzarsi. L’energia diventa accelerata da una parte, lentissima dall’altra, ci darà la possibilità di entrare nell’essenza dove risiede la Verità, ma non di rimandare, questo non più.

 

I recettori neurali sono aperti e lo saranno sempre di più, diventa allora disponibile il ricordo di informazione che non risponde a ciò che abbiamo creduto fino ad oggi, qualcosa che sconvolgerà molti, ma anche tranquillizzerà molti altri. Finalmente il ritorno alle origini sta per avvenire. Verranno accettate e integrate tante cose, saremo liberi di esprimerci senza giudizio, ognuno nell’amore di essere finalmente connesso alla Fonte, come una lunga estensione, il braccio di manifestazione della Fonte su questo Piano e su tutti gli altri. La preparazione, la transizione che stiamo vivendo, ci porta proprio a questo…. pazienza Anime, non è facile ma necessario….

 

In Lak Ech!!

 

Ollin

 

Fonte : https://www.semidiluceblu.it/2017/12/05/hunab-ku-la-connessione-al-centro-della-galassia-e-adesso-ollin/

 

 


Grazie...

Condividi

Lascia un commento