di Caroline Mary Moore

La coscienza umana si esprime a parole. Concetti, idee e ideali prendono forma da suoni particolari e frequenze specifiche che creano il tessuto della nostra realtà.

Oggi, quelle frequenze specifiche stanno cambiando.

Nella teoria junghiana, gli Archetipi sono le immagini mentali ereditate dai primi antenati umani, presenti nell’inconscio collettivo. A causa della ristrutturazione dei nostri linguaggi, Archetipi come: donna, madre, uomo e padre stanno perdendo i loro valori significativi con il rischio di essere sradicati dalla memoria collettiva.

Resta da vedere quale effetto questa interferenza avrà sulla collettività; una cosa è certa, non siamo in grado di fermarlo; quindi, c’è un’alternativa all’essere risucchiati in questa nuova versione “aggiornata” dell’umanità?

Varcare la soglia della quarta dimensione senza mai voltarsi indietro!

In questa serie di quattro articoli indagheremo le caratteristiche metafisiche della terza, quarta e quinta dimensione, soffermandoci su alcuni concetti spirituali che erano utili più di vent’anni fa, e che ora richiedono un aggiornamento, sia in termini di pensiero, sia di terminologia.

L’obiettivo è passare dalle vecchie frequenze dualistiche 3D con le sue parole e frasi che tendono a confondere, alla chiarezza, coerenza e discernimento di 4D e 5D in modo che la loro energia possa fluire in modo creativo.

I Sintomi dell’Ascensione da Punto di Vista 3D

Sono stati catalogati molti sintomi associati all’Ascensione, affaticamento e dolori che vanno oltre la stanchezza dovuta alle notti d’insonni o allo stress psico-fisico.

Qual è lo scopo di questi cosiddetti sintomi?

Sembrano essere una forma di purificazione vissuta come un esaurimento del corpo, della mente e dello spirito, che inizialmente, interessava solo i ricercatori spirituali.

L’effetto “innesco” è irrilevante nel processo, ciò che conta è la portata globale, e oggi il fenomeno si sta espandendo rapidamente tra il grande pubblico, molti dei quali non inclini alla spiritualità o consapevoli di essere in un periodo di “ascensione”.

Molti influencer spirituali hanno predetto che l’umanità sarebbe divisa al momento dell’ascensione, tra coloro che sono consapevoli e coloro che non lo sono. Un’opinione che risuona perfettamente con l’energia del 3D, che in ogni ambito della vita umana, separa le persone tramite un giudizio morale; superiore vs. inferiore, o meglio, coloro che hanno fatto il proprio dovere saranno premiati mentre coloro che non lo hanno fatto saranno castigati!

Vi suona familiare?

Questo è la realtà 3D. Dominata dal conflitto e lo scontro per il diritto e il potere. Per assurdo, anche l’unità (modalità cuore 4D) deve essere conquistata o plagiata, poiché le frequenze dimensionali non sincronizzate, se non forzate, sono insostenibili.

Tutto ciò è follia, un difetto, un ‘glitch’ nel programma? Certa che no, è la frequenza con cui il 3D si manifesta.

Immagina
Giochi, scenari e simulazioni per prepararsi al futuro e coltivare l’ottimismo urgente
€ 25.9

Partendo da qui, esaminiamo alcune delle battute d’arresto che potrebbero ostacolare e rallentare il passaggio dei sintomi che molti stanno vivendo.

La definizione di Sintomo è: un segnale di allarme; un segno o un’indicazione di un disturbo o malattia; di solito un cambiamento sfavorevole evidente nel modo in cui una persona si sente o appare.

Ascensione è: muoversi verso l’alto; riuscire a: occupare (ascendere al trono;) passare dalle note musicali più basse a quelle più alte.

Nota: Qualsiasi professionista olistico direbbe:

Per salire verso l’alto, prima dobbiamo scendere verso terra e radicarsi nel corpo.

Ed è cosi in 3D (alto/basso). Sentire nel corpo è un modo per portare coscienza al corpo. Perciò, i sintomi sono una conferma del progresso di radicamento.

Quando l’esperienza è vissuta in 3D, l’ego separa la realtà confrontandosi con coloro che sono indietro o che devono ancora iniziare (dualismo 3D io sì tu no).  Se inosservato, l’ego si autorizza automaticamente a considerarsi spiritualmente superiore agli altri, il che rafforza l’attaccamento alla propria importanza identificandosi con il ruolo del ricercatore spirituale.

Notiamo che l’attenzione è posta sull’elencare i numerosi sintomi (sacrificio/sofferenze) necessari per ascendere (ricompensa/consolazione) un tipico concetto spiritual dualistico 3D che tutti riconosciamo.

Quanti di noi hanno letto con entusiasmo quegli elenchi di sintomi per rassicurare e confermare che la nostra sofferenza ha un senso; Per l’ego, la sofferenza è una medaglia conquistata che rafforza la sua meritevole ascesa: un modello insensato ora, data la quantità di persone non spirituali che sperimentano il fenomeno!

L’Ascensione dalla prospettiva 4D

Governato dalla legge dell’uno (io sono te e tu sei me) il cuore si esprime autenticamente solo in 4D; quindi, a meno che non calibriamo la coscienza dalla separazione all’unità, siamo di nuovo legati in 3D, risonando al confine della quarta dimensione.

Quando la nostra coscienza inizia a vibrare in Modalità Cuore (4D) ciò accade a causa dell’abbandono dell’impulso automatico di separare (giudicare, lamentare, proiettare, reprimere, attaccare e difendere).

L'Attenzione
Quaderni del lavoro su di sé
€ 9

Per quanto riguarda l’ascensione, stare nel Cuore va sostituito con Agire dal Cuore. Da una prospettiva 4D, non c’è distinzione basata sul merito. Nessuno è tenuto a guadagnare o meritare l’ascensione.

L’amore è Uno, perciò, ogni anima ascenderà a suo tempo, nessuna esclusa, non può essere diversamente!

Il tempo non determina chi arriva prima o poi, in 4D il tempo è relativo, c’è solo il presente. Ogni anima ascenderà in un prossimo qui e ora. Paragonabile al battito cardiaco, ogni battito si verifica nel momento e non è mai inferiore al battito precedente.

La visione 4D richiede l’abbandono del concetto duale: superiore/inferiore, su/giù, e la convinzione che il sacrificio/meno = ricompensa/di più.

Da un movimento di ascesa letterale (andare verso l’alto) in 4D è accolta come un processo di riallineamento multidimensionale. Non c’è bisogno di andare da nessuna parte, perchè le dimensioni stanno vibrando tutte nello stesso spazio.

Riallineamento: l’azione di cambiare o riportare qualcosa in una posizione diversa o precedente.

Multidimensionale: descrive la presenza di diverse dimensioni o aspetti della realtà

La Coscienza 5D

Le regole 5D possono essere meglio comprese se confrontate con il quinto livello della coscienza umana – il chakra della gola: manifestazione creativa, responsabilità, comunicazione, forza di volontà.

Il quinto chakra è il primo centro nel sistema energetico che rappresenta il non manifesto. È il cervello metafisico che contiene le “blue prints“, una sorta di mappatura che fissa i chakra sottostanti in determinate frequenze.

Quando le idee, gli ideali, i concetti e i rigidi condizionamenti della mente si dissolvono, il quinto chakra inizia a vibrare influenzando l’intero sistema, liberando l’energia nei chakra dalle loro frequenze prefissate.

A questo punto, la realtà passa da certezze espresse come cicli ripetitivi (3D), a infinite probabilità creative (5D).

Co-creatori della nostra stessa realtà, siamo chiamati ad esprimerci responsabilmente ed eticamente utilizzando parole ed espressioni colmo di autenticità, sostenute e seguite da azioni altrettanto riconducibili.

In 3D le nostre parole rafforzano le ferite psicologiche, auto-sabotando le nostre azioni e le nostre buone intenzioni, mentre in 5D le parole sono libere di creare senza restrizioni.

In 5D non c’è separazione tra intento e manifestazione, quindi immaginate quanto sarebbe pericoloso se l’umanità potesse saltare dalla 3D alla 5D senza prima attraversare il ponte del quarto livello di coscienza, del cuore!

La famosa citazione di Spiderman, “da un grande potere derivano grandi responsabilità” è un’analisi perfetta dell’abuso di potere in 3D.

L’uso del potere senza compassione (4D) è un rischio enorme, perché senza la volontà di rimanere etici ad ogni costo (5D) il potere si esprime con un risultato falso, irresponsabile e dannoso per l’umanità.

Conclusione

Sostituire parole come: sintomo, purificazione e ascensione con calibrazione, sincronizzazione e riallineamento è un passo verso la quinta dimensione.

Passare dai vincoli dell’ego all’infinita creatività disponibile in 5D è paragonabile al passaggio dal semplice videogioco chiamato “Space Invaders” ai mondi complessi e realistici di “Assasin’s Creed“. Non c’è paragone, sono letteralmente due dimensioni diverse!

Sta emergendo maggiore chiarezza riguardo a quella frase enigmatica che molti hanno trovato difficile da interpretare o comprendere: “Il Nuovo Mondo è già qui“, altro concetto che sarà esaminato al microscopio nel prossimo articolo.

Fino ad allora,

Cerchiamo di non giudicare, o di lamentarci, e se non possiamo accettare, accettiamo di non essere in grado di accettare. Sii onesto!

Mantra 4D:

Sono dotato della volontà di accettare le cose che non posso cambiare,

Il coraggio di cambiare le cose che posso,

E la saggezza per conoscere la differenza.

Con amore e compassione

Caroline Mary Moore

Fonte : https://www.dalleclissedellesserealmisterodelvuoto.com/2022/06/30/sintomi-dellascensione-dalla-prospettiva-3d4d-5d-parte/

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Lascia un commento