di Delphine ORIEUX

Il corpo umano è una materializzazione, nella dimensione fisica della nostra anima, per un dato momento. Il nostro corpo serve quindi come supporto alla nostra anima per evolvere nella dimensione materiale della 3D terrestre, in un dato periodo, in un dato contesto.

Il nostro corpo riceve informazioni in ogni momento della vita umana. Informazioni che si spostano dalla dimensione divina alla dimensione fisica, passando per diversi strati e viceversa.

La nostra coscienza è l’attenzione che prestiamo a un’energia che passa attraverso il nostro corpo, che rende quell’energia esistente nella nostra realtà in un dato momento.

Più siamo consapevoli delle informazioni, più siamo in grado di elaborarle. Altrimenti le vibrazioni ci attraversano e non capiamo le cause della materializzazione di queste energie nel nostro corpo.

È quindi prendendo coscienza di ciò che ci sta attraversando, che possiamo curare le nostre ferite, le nostre imperfezioni, le nostre emozioni, i nostri pensieri. Curarli significa accoglierli nello spazio del nostro stato interiore, che ama ciò che è, nella sua interezza. Attraverso l’energia dell’amore incondizionato, queste energie ritrovano il loro stato d’amore originario, che libera il nostro corpo dalle zone energetiche che non sono sufficientemente nutrite dall’amore e che si cristallizzano.

Sentire dolore, forti emozioni, avere imperfezioni, pensare in loop sono manifestazioni di queste aree non illuminate dalla nostra coscienza, che hanno bisogno di essere viste, ascoltate e amate.

Quindi venite a noi tutti i tipi di eventi innescati dai nostri simili che riflettono queste manifestazioni per noi.

L’amore passa attraverso il cuore divino dentro di noi, perché la mente e l’emotivo sono solo manifestazioni sul piano fisico terreno, mentre l’anima è nutrita dall’energia universale dell’amore incondizionato.

Si tratta quindi di andare a spogliare questo mentale, questo emozionale  e tutti questi ricordi cristallizzati, che innescano i meccanismi dell’ego.

Iniziare dal momento presente è l’unico modo. Perché all’istante il corpo rivela ciò che lo attraversa. Stiamo attenti?

E se ringraziamo il nostro corpo per tutti i segreti che ci consegna, che ci danno le chiavi della liberazione?

E se provassimo un’immensa gioia per tutto ciò che ora sta avvenendo nel nostro corpo, al fine di ripristinarlo?

Il corpo si ripara da solo, attraverso l’amore gli permettiamo di tornare. Il corpo materiale, le nostre emozioni ei nostri pensieri si uniscono nella coscienza, così che ogni effetto rivelato ci porta alla causa e ogni causa viene rilasciata.

La guarigione è riparazione. La liberazione è l’accesso della coscienza alla dimensione causale. L’evoluzione sul piano fisico è la strada intrapresa, quella di comprendere le cause, per liberarsi dagli effetti.

L’incarnazione è dunque un cammino d’amore, che permette la comprensione e l’integrazione delle leggi della causalità. Una volta completata l’integrazione, è possibile creare attraverso la coscienza e nella coscienza, a un livello in cui il corpo vive in una dimensione più sottile, accedere a un altro livello di comprensione e integrazione dell’amore incondizionato.

Fonte: https://ouvert-son-coeur.fr/

Letto su  : https://pressegalactique.com/2021/11/18/le-corps-physique-revele-nos-imperfections-afin-quelles-soiemises-en-lumiere/

Traduzione a cura di Cammina nel Sole

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Lascia un commento