l'alba del sesto sole

IL MANTO DELL’ANIMA, SETTIMANA 5, DAL 28 GENNAIO AL 3 FEBBRAIO 2019 di Joele Sahel Schiavone

| 0 commenti

La parola autenticità deriva dal greco αὐϑέντης con il significato di “autore, che opera da sé” ma anche con il significato di “se stesso – dentro“, e mi colpisce l’influenza che questa originaria parola ha avuto anche su un altro sostantivo, questa volta turco: effendi, il cui significato era Signore, Maestro, un titolo con il quale venivano chiamate persone degne di rispetto e d’onore. Il numero 5, che ci accompagnerà nel corso di questa settimana, rappresenta profondamente la libertà dell’Autenticità, che possiamo esprimere come la fragranza del vero. Qui l’autenticità si mostra come una dimensione in cui le diverse parti di noi emergono fluidamente da un centro ad una periferia che non le maschera o le reprime, ma che anzi le esalta e le glorifica.

Quante volte nel corso della giornata poniamo dei veli su desideri che ci nascono dentro? E quanto spesso mentiamo a noi stessi perché ciò che potremmo vedere non è di nostro gradimento? La linea del Cinque è un filo sottile tra menzogna e verità, tra nascondimento e rivelazione. E’ un desiderio che si vergogna, ma anche un desiderio che crea e che viene espresso con energia ed entusiasmo. In Astrologia la quinta casa è governata dal Leone, che in Numerologia governa l’1 e il 9, e in Numerologia il 5 è governato da Mercurio, che ci parla di Vergine e Gemelli, proverò a focalizzare l’attenzione su alcuni dei diversi aspetti che in questa settimana potranno parlarci. Il discorso della quinta casa è un discorso di liberazione individuata, consapevole, incanalata quando questa brilla alla sua massima espansione, qui vi sono quelle persone che vivono amori fluidi, amori al di là delle righe, desideri che non incarnano precisamente i desideri della famiglia d’origine o della società, anzi! Come Mercurio ci insegna qui risiedono coloro che vanno al di là della norma, performando qualcosa di diverso, di altro, di vergognoso per la società civile ( o per una struttura di riferimento a livello individuale ).  In questa settimana sarà buono inoltrarsi nei territori della vergogna individuale, andando ad ascoltare e ad osservare quello che di noi ci mette in imbarazzo, soprattutto nel campo del desiderio e del piacere; possiamo nel corso di questi giorni metterci in gioco, provare a sperimentare maggiormente donandoci piaceri sensuali, sessuali, tantrici;  sarà stupendo se ci daremo alla vita creando dimensioni altre con il corpo, un ponte benefico tra noi e il mondo sottile/materico.

Dal piacere del piacere, uno sviluppo del 5, è il piacere dell’insegnare e questo si tramuta nella carta dei Tarocchi di Marsiglia: V.Il Papa, non pensiamo a questa figura come una santa figura ecclesiale, non lo è, tanto che nei  Tarocchi il suo Dharma, la sua carta d’integrazione è XV. Il Diavolo, cosa vuol dire? Possiamo insegnare qualcosa ad altri se non lo abbiamo vissuto carnalmente fino all’instinto più animale? No. Non possiamo parlare di amore se non abbiamo mai vissuto l’attesa, il batticuore, le farfalle allo stomaco; non possiamo parlare di tantra se non abbiamo vissuto l’espansione dei confini nell’altro oltre l’altro e oltre noi stessi; non possiamo parlare di verità se non sentiamo la sua passione e il suo ardente piacere in noi! Da qui il contatto tra autenticità e maestro, dove intendiamo per maestro colui che entra nella dimensione del Sé portando all’altro i doni del vero, il cui fuoco è conoscenza, creazione, risveglio. In questa settimana quindi – per iniziare, parole chiave saranno: espressione di sé, fuoco interiore, verità, parole che creano, scritturacomunicazione, pontecorpo che sentecorpo che vivedesiderio, sensualità, sessualità, piacere, avventura, sperimentare, talenti, trascendenza del desiderio.

Per ora è tutto, e al prossimo articolo!

P.s. In ebraico la lettera 5 è la , i cui significati ci parlano di una porzione del tutto, di una bugia e delle separazione che questa porta all’interno e all’esterno di noi; ma anche della rinascita che si sviluppa nell’armonia di un movimento fluido di energia animica nei pensieri, nelle parole e nelle azioni attraverso cui portiamo a compimento noi stessi in questa realtà materica e incarnata. In questo numero la più alta forma di liberazione è quella che si attua nella trascendenza del desiderio, da cui prima di tutto è necessario che si passi, come ci hanno dimostrato mistici e maestri quali Sant’Agostino, Siddharta, Cristo.

___________

Joele Sahel Schiavone, per sapere se il 5 è presente nel tuo Sentiero Numerologico scrivimi su sahel.joele@gmail.com potremmo accordarci per un consulto individuale.

Il Cammino dei 100 Giorni

Fonte : https://joelesahelschiavone.wordpress.com/2019/01/29/il-manto-dellanima-settimana-5-dal-28-gennaio-al-3-febbraio-joele-sahel-schiavone

Da Anima ad Anima
Comunicare dal cuore
€ 15,60

L'Eleganza dell'Anima
Le regole dell’armonia interiore ed esteriore

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

€ 12,90

 

Loading…

 

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.