l'alba del sesto sole

IL SIGNIFICATO SPIRITUALE DEL SOLSTIZIO 2018

| 0 commenti

C’è tanto rituale e storia associati al solstizio di dicembre.

Questo periodo dell’anno è stato celebrato per secoli in molti modi diversi e in molte culture diverse, e non si può negare che anche oggi, c’è una magia che segue questo periodo dell’anno.

Puoi sentirlo nell’aria, vederlo nelle persone, ascoltarlo nella musica. Questo periodo dell’anno suscita forti sentimenti per molti e queste sensazioni probabilmente risalgono al passato.

Ci sono due Solstizi all’anno, uno a giugno e uno a dicembre. Entrambi rappresentano una svolta decisiva nel ciclo dell’anno.

La parola Solstizio significa che il Sole è immobile, poiché in questo giorno abbiamo le ore di luce più lunghe o più corte a seconda che siamo nell’emisfero meridionale o settentrionale.

Quest’anno, il 21 dicembre, mentre il Sole si sposta nel decimo segno zodiacale del Capricorno , sperimentiamo il “sole che sta fermo”, un punto critico sul ciclo del Sole attraverso il cosmo.

È a questo punto che entriamo in una nuova direzione di energia e ci muoviamo verso una fase di completamento.

È in questo momento che iniziamo a concludere l’anno. È a questo punto che iniziamo a riflettere sulle lezioni che il ciclo dell’anno ci ha portato. È in questo momento che iniziamo a cambiare.

Anche se potremmo sperimentare un’espressione diversa di questa energia a seconda di quale luogo della terra viviamo, il messaggio è lo stesso.

Il solstizio di dicembre significa onorare la luce e il buio, celebrare il sole che dà la vita e celebrare la piena espressione di chi siamo veramente.

Tuttavia, il modo in cui lo celebriamo sarà diverso a seconda dei segni e degli indizi che ci offre Madre Natura.

Nell’emisfero settentrionale, il solstizio di dicembre è un momento per entrare e riflettere. È un momento per onorare l’oscurità e sapere che la luce risorgerà ancora una volta.

È il momento di permettere al Sole, l’essenza stessa di chi siamo, di riposare, ricaricare e restaurare. Si tratta di onorare il momento perchè per far brillare la luce più luminosa, dobbiamo avventurarci nell’oscurità e fare pace con ciò che troviamo lì.

Nell’emisfero settentrionale, il solstizio di dicembre è la notte oscura dell’anima e viviamo la notte più lunga dell’anno.

Nell’emisfero australe, il solstizio di dicembre porta il giorno più lungo dell’anno, ed è un momento per farti brillare. È il momento di esprimere tutto il tuo potenziale e permettere alla tua luce interiore di illuminare il mondo intorno a te.

È un momento per celebrare e trovare gioia. È tempo di usare tutta la potenza del Sole per realizzare i tuoi sogni e perseguire i tuoi desideri. È un momento per illuminarti e per vedere il mondo illuminarsi a sua volta.

Anche se queste due espressioni possono essere diverse, stanno tutte contribuendo a raggiungere lo stesso scopo.

Il solstizio di dicembre significa onorare il fatto che, sebbene noi possiamo sperimentare il giorno più lungo, l’oscurità verrà di nuovo, e sebbene noi possiamo sperimentare la notte più lunga, la luce verrà di nuovo.

Sebbene vediamo la dualità, tutto è la stessa cosa. Non possiamo percepire la luce se non abbiamo visto l’oscurità, non possiamo capire l’estate se non abbiamo visto l’inverno. Entrambi questi concetti hanno bisogno l’uno dell’altro per essere reali.

C’è davvero solo uno stato, tutto il resto è un’illusione. Noi siamo uno. Luce e oscurità sono una cosa sola Siamo tutto e niente allo stesso tempo.

In questo Solstizio del dicembre 2018, ci viene ricordato che non importa quanto sia oscura la notte, la luce tornerà sempre. E non importa quanto sia leggera la giornata, l’oscurità tornerà sempre.

Viviamo in un mondo in cui possiamo essere felici un momento e tristi il prossimo. In un attimo, la tua vita può cambiare. In un istante, puoi trovarti di fronte alla morte e al dolore o alla nascita e al piacere.

Viviamo in un mondo in cui tutte queste sfumature esistono. Gli alti. I minimi Le lotte e le vittorie.

E sebbene possano apparire come stati separati dell’essere, fanno parte di qualcosa di più grande. Sono una parte della totalità.

Perché veniamo in questo stato umano per sperimentare tutte le sfumature, tutti i colori e tutte le espressioni del nostro arcobaleno emotivo.

Veniamo in questa vita umana per soffrire, prosperare, trovare gioia e trovare dolore. Veniamo a sperimentare tutto perché sappiamo che è ciò che ci rende interi.

Onora i cicli. E sappi che non si tratta di quanto spesso ti avventuri nell’oscurità o nella luce, ma come permetti a questi stati di muoverti, di cambiarti, di addolcirti e di risvegliarti alla pienezza, all’amore, che risiede dentro e tutt’intorno.

Un messaggio can per te

In questo Solstizio trova la tua interezza e sappi che la luce e l’oscurità sono la stessa cosa. Non rimpiangere i momenti trascorsi nell’oscurità e non aggrapparti troppo strettamente alla luce. Non c’è oscurità o luce, semplicemente esiste. È solo uno. È solo un intero. Non combattere l’oscurità.Non combattere la luce. Basta fare pace con entrambi questi stati e vederli come parte di qualcosa di più grande e infinito. Considerali semplicemente come etichette che la nostra mente usa per dare un senso al mondo. Non sono altro.Nessuna etichetta . Sii come sei e accetta qualunque cosa ti capiti.Usalo per renderti integro. Usalo per farti amare. Usalo per elevarti a maggiori stati di pienezza. Ce n’è solo uno. E siamo tutti in questo insieme. Non ci si può alzare se  l’altro cade. Dobbiamo tutti unire le mani e lavorare come una cosa sola. Dobbiamo guardare oltre le dualità degli occhi e vedere con i nostri cuori. Solo l’amore è reale.

Autore : Tanaaz

Fonte : https://foreverconscious.com/the-spiritual-significance-of-the-december-solstice-2018

Ci Credo, ci Riesco
Un libro per poter fare ciò che hai sempre voluto fare e non hai ancora fatto
€ 12,50

Come Vivere e Amare la Vita
16 lezioni per una vita perfetta
€ 14,90

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.