l'alba del sesto sole

IL SIGNIFICATO SPIRITUALE DEL SOLSTIZIO DI GIUGNO 2018

| 0 commenti

Il 21 giugno il Sole si sposta nel segno del Cancro segnalando l’inizio dell’estate nell’emisfero settentrionale e l’inizio dell’inverno nell’emisfero australe.

Proprio come seguiamo i cicli della Luna da Nuova a Piena, possiamo seguire i cicli del Sole. La parola Solstizio si traduce in “Sole immobile” ed è una svolta significativa e sacra che porterà uno spostamento di energia.

 

Nell’emisfero settentrionale, abbiamo il giorno più lungo dell’anno e la massima espressione dell’energia del Sole, ma questa energia inizierà a rallentare spostandosi verso l’interno e le giornate si accorciano man mano che ci dirigiamo verso l’Equinozioautunnale.

 

Nell’emisfero australe, abbiamo il giorno più corto dell’anno e l’espressione più bassa dell’energia del sole. Dopo questo, l’energia inizia a diventare più espansiva, e le giornate si allungano mentre ci dirigiamo verso l’equinozio di primavera.

 

Siamo tutti uno, siamo tutti collegati e viviamo tutti sullo stesso pianeta, quindi in un certo senso sentiremo tutte queste energie in modi diversi.

 

Leggi il significato del Solstizio d’Estate e d’Inverno qui sotto e come puoi usare l’energia-

 

Solstizio d’estate (emisfero nord)

Il solstizio d’estate è il punto più alto di energia per l’anno. Siamo immersi nella piena potenza del Sole e tutto è illuminato.

 

Il Sole è dove riceviamo la nostra energia vitale, è dove otteniamo il nostro potere e il nostro sostentamento. Senza il Sole, non ci sarebbe vita.

Durante il solstizio d’estate, riceveremo una sferzata di energia e una carica di energia per completare i nostri obiettivi e lavorare per creare qualunque cosa desideriamo.

 

Stiamo per essere guidati per illuminare le aree della nostra vita che sono state nascoste e saremo incoraggiati a fare un passo in avanti affinché tutto il mondo possa vederlo.

 

Qualsiasi seme che abbiamo piantato durante l’Equinozio di Primavera sarà ora in piena fioritura e saremo in grado di raccogliere i frutti del nostro raccolto.

 

Questo è un momento potente per il lavoro di manifestazione, per rendere grazie al Sole e per ricaricare la nostra energia vitale.

 

Fare cose che ci fanno sentire vivi e uscire nella natura sono tutti ottimi modi per onorare questo periodo speciale dell’anno.

 

Mentre il solstizio d’estate è un momento perfetto per celebrare il sole, il donatore della vita, c’è anche una consapevolezza più profonda che l’autunno sta arrivando, e alla fine noi, insieme a Madre Terra, dovremo versare, rilasciare e lasciare andare per rinascere.

 

Se guardiamo alla natura come una  guida, tutto è vivo e vibrante sotto il Sole, ma presto le foglie cominceranno a diventare marroni e entreremo in un nuovo punto nel ciclo della vita e della morte.

 

La vita cambia per sempre, e nulla rimane mai uguale. Mentre il nostro tempo sotto i raggi del caldo Sole è bello e luminoso, alla fine raggiungeremo un punto in cui abbiamo raccolto ed espresso tutto ciò che possiamo, e il tempo verrà a ritirarci all’interno.

 

Solstizio d’inverno (emisfero australe)

Il solstizio d’inverno è il punto più basso di energia per l’anno. È un momento in cui tutto è in uno stato di quiete e riposo. Mentre gli alberi sono spogli e non c’è movimento verso l’esterno, c’è molta energia che lavora dietro le quinte.

 

Il solstizio d’inverno può essere indicato come la notte oscura dell’anima. È un periodo in cui regna l’oscurità, tuttavia non è necessariamente una brutta cosa. Abbiamo bisogno dell’oscurità per riconoscere la luce. Abbiamo bisogno dell’oscurità per poter entrare e scoprire chi siamo veramente.

 

Questo è un periodo di dormienza del nostro mondo esterno, ma è solo così che possiamo guarire  solo così possiamo prenderci il tempo per riposare e ricaricare le nostre batterie.

 

Dall’equinozio d’autunno abbiamo assistito alla morte. Abbiamo assistito alle foglie che cadono, abbiamo assistito agli animali che si ritiravano per il letargo. Ora è il momento di onorare tutto ciò che è stato e tutto ciò che è stato, e di guarire e lasciare andare ogni emozione persistente del passato.

 

Questo è davvero un momento per sedersi e stare con chi sei e dove sei. Questo è un momento per portare accettazione e amore per se stessi e per qualunque “morte” possa essersi verificata da allora.

 

È solo imparando ad amare e ad accettare te stesso che ti sentirai in pace. Amandoti, bagaglio e tutto, imparerai a liberarti.

 

Anche se il solstizio d’inverno porta l’oscurità, è anche importante ricordare che nulla dura per sempre. Andando avanti, i giorni si allungheranno e la primavera presto si avvicinerà. Questo periodo di riposo e riflessione è solo per poter sbocciare nei mesi a venire.

 

Proprio come le stagioni, stiamo sempre cambiando e siamo sempre incoraggiati ad andare con il flusso delle nostre vite. Questo è il momento perfetto per onorare tutto ciò che sei, e per ricordare che la luce risorgerà ancora una volta.

Autore Tanaaz

Fonte : http://foreverconscious.com/the-spiritual-significance-of-the-solstice-june-2018

Rivisto e tradotto da : Cammina nel Sole

I Riti del Solstizio
Feste, Rituali e Cerimonie che Celebrano i Cicli della Terra
€ 16.5

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.