l'alba del sesto sole

IL TUO SPIRITO SA… CHE È TUTTO IN TE di Virna Trivellato

| 0 commenti

 
Ti sto sentendo…Adesso. Ti sento nel corpo e nel cuore. Sento le grida e il dolore di tutte le tue parti interne, quelle piccole, quelle lasciate, abbandonate, smarrite, quelle che si sentono confuse e perse. E sai perché ti sento? Perché lo stesso movimento che senti tu lo sento anche io, si anche io. Esattamente, è anche Mio. Io sento che tutto ciò che è sotto sta premendo per essere portato fuori. Sento la parte che prova dolore, la parte confusa, la parte ribelle, la parte che sta venendo spinta in una direzione e che dice di no, no e no… E ti tengo la mano adesso, così come il tuo Spirito ti sta tenendo la mano. Perché forse anche tu stai cercando la parte malata, la parte che non va, la parte bloccata, la parte da aggiustare. Ma non c’è rimasto niente da “aggiustare”, niente da sanare, niente da elaborare. E non sto dicendo che siamo tutti perfetti ed illuminati, ma non siamo più nella fase dell’aggiustare. Siamo nella fase dell’accudire, del prendersi cura, del liberare, si liberare quella parte di te che ti ostini cocciuto a non lasciare andare… Ti comporti come qualcuno cui è stato rimosso un tumore, grande, enorme, dal cuore o dal cervello e lo cerca ancora, lo vuole ancora, lo trova ancora nei suoi comportamenti anche se non c’è più… Ti comporti come qualcuno che non sa stare senza il tumore, ma era benigno il tumore, e non eri tu, ma tu lo cerchi, come se fosse tuo fratello scomparso, la tua compagna, la tua ragione…
 
Cerchi quel tu che può star male ancora… E fai fatica a lasciarlo andare… Ma c’è un solo modo per ottenere quel che vuoi tu, ed è avere Fede… Fede in Dio, nel Cammino e Fede in te che sei anche Parte di Dio, che sei il tuo cammino… Il tuo Spirito sa, magari non la personalità ma lo Spirito sa, e ci vede benissimo, e ti sta togliendo da dosso, da davanti e da presso tutto quello che faceva parte del vecchio te… e tu ti incazzi, si, ti incazzi perché non sei abituato a lasciare andare… Ne tanto meno sei abituato ad accogliere fino in fondo tutto quello che c’è, e pretendi di dire tu alla vita cosa deve fare, come deve andare. Ma non si può… Solo se ti allei con la canzone della tua Anima allora proseguirai insieme a lei, libera, felice, sollevato, consapevole di dove serve andare. Perché la Forza è in te. L’Amore è in te. La Pace è in te. La Ricchezza è in te. La Felicità è in te. Pronti a risvegliarsi per risvegliare. E nessuno ti può dare tutte queste cose da fuori senza che le trovi anche dentro. Puoi e devi solo risvegliarle in te, attingervi in te, ricrearle in te. Ma non significa che devi fare tutto da solo, no, quello non serve, non è condizione per stare bene. Ma serve che ti accorgi che è tutto in te. E possono essere memorie tradite, sopite o infinitesimali ma tu le hai, dentro e serve solo che le risvegli. E se non le senti, non sei sicuro, non sai come fare puoi rivolgerti a qualcuno, farti ispirare dal quel qualcuno che le agisce già, e allora la vostra sarà alleanza e non gureggiamento e ti guarirà si, ma solo perché “guardarlo”, percepirlo o ascoltarlo risveglierà quelle forze in te con un processo naturale. E allora di nessuno farai il tuo Dio, perché saprai che l’altro ti può ispirare, ti può mostrare, ti può aiutare, si, ma solamente a ricordarti come sei te, come puoi essere completamente te, senza le maschere o la paura, o le tue barriere o il tuo “tumore” spirituale: il tuo alter ego, quell’insieme di cose che non sei te… e che ti impediscono invece di sentire chi sei… Ora ti sento… ti è un po’ passata la rabbia, la disperazione, ti stai calmando, il tuo stomaco ancora sottosopra si volta e rivolta ma con meno male… E tu lo sai, che per tutto c’è una ragione, che tutto accade per il tuo bene, che ciò che senti affiorare lo fa per te. E allora frena la ribellione, siediti, accogli, separa ciò che sei da ciò che non sei più, accogli, le parti fragili, sii amorevole verso di te, accogliti e lascia andare ciò che non sei… Lo so, che il vuoto ti fa paura. Ma è lì che Sei, nel vuoto fertile del Tuo ritorno, Sei. Accoccolati, Ascoltati, Accettati. E intanto Amati, così come Sei… Tu non sei solo, Mai.
Virna Trivellato

Loading…

 

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.