l'alba del sesto sole

INCLUDERE: LA VIA MAESTRA DEL CUORE – Ollìn

| 0 commenti

 

 

Siamo alle porte della creazione di un nuovo Mondo. Per essere fatto prima deve crollare il vecchio. Trovo che sentire gratitudine per ciò che sta crollando e che ci ha accompagnato è di dovere verso un’esperienza immensa che ci ha portati a crescere, a sperimentare, ad essere così separati da noi che nel momento in cui ritorneremo a unirci la meraviglia sarà immensa. Non abbiamo nulla da rinnegare, nulla da giudicare giusto o sbagliato, sono tutte esperienze in un disegno talmente grande che non possiamo spiegare.

Abbiamo in mano la nostra vita: ora cosa ne facciamo? Abbiamo un cuore di cui tanto si dice e poco si sperimenta, perché sembra assurdo poter includere ogni cosa senza il giudizio di giusto o sbagliato…è assurdo no? Ci sono tante cose ingiuste nel Mondo!!! E anche tante cattive, brutte, orribili!!! E secondo quale modello le giudichi giuste o sbagliate? Secondo il bene e il male? Secondo la morale? Che hai imparato dove e da chi?

 

Noi non sappiamo nulla. E’ tenero l’umano che cerca di spiegare tutto perché ha paura di perdere il controllo sulle cose fuori di sè senza accorgersi che lo sta perdendo continuamente dentro. Ogni volta che ci focalizziamo fuori, su qualcos’altro o qualcun altro, ci stiamo allontanando da noi e da ciò che fuori ci viene rimandato e che stiamo attirando perché quella frequenza o caratteristica ci appartiene. Questo accade nelle relazioni di tutti i tipi, ma anche in grande scala nel Mondo. Vorrei citare questa frase di OSHO:

 

“Quando una persona entra in una relazione d’amore si affaccia a uno specchio che riflette il proprio sé, e attraverso questo riflesso giunge a conoscere cose che prima non aveva mai saputo esistessero in lui.

Attraverso l’altro arriva a conoscere la sua rabbia, la sua avidità, la sua gelosia e il bisogno di possedere, la sua compassione, il suo amore e mille altri stati d’animo. Attraverso l’altro si confronterà con molti stati d’animo a lui ignoti, e per suo tramite conoscerà il suo volto.”

Grazie agli altri ci conosciamo. E sulla terra veniamo a questo a ri-conoscerci, a fare un viaggio dentro di noi anche se ci percepiamo fuori. Grazie all’esterno possiamo vedere le nostre parti che rifiutiamo creando e nutrendo quell’ombra, nel collettivo, che poi si manifesta nei grandi eventi terrestri sia naturali che umani come le guerre e distruzioni. Se non ci esponiamo nelle relazioni saremo sempre nella difesa di ciò che non vogliamo riconoscere di noi stessi. E non è detto che gli specchi siano sempre fedeli riproduzioni ma magari ci riconnettono a qualcosa che abbiamo bisogno di guarire e che appartiene al nostro passato o magari compensano qualcosa che non ci permettiamo e reprimiamo, appunto.

La Via del Cuore - Manuale di Istruzioni per l’Essere Umano
Scopri come uscire dai labirinti della mente e riconnetterti a te stesso e al tuo sentire
€ 15,00

 

Dentro di noi abbiamo tanto spazio. La psicologia moderna parla di questo spazio anche a livello mentale. In alcune nuove tecniche usate in psicoterapia viene portato a riconoscere che dietro quel riempimento che hai dovuto fare con modelli e credenze, esiste il tuo spazio dove poter essere liberamente ciò che sei, ma finché non lo lasci spazio, sarai dentro le tue gabbie senza accorgertene e cercherai di uscirne creandone di nuove. La tua essenza non si può definire è senza forma. E’ uno spazio chiamato in psicosintesi Centro Unificatore ed è in contatto con lo spirito, con l’unione delle tue parti. E’ un centro che integra e unisce tutto. E’ il direttore di orchestra che conduce i ruoli e le uniformi, che le usa e le mette in armonia, sapendo che è tutte loro e nessuna. Sapendo che il centro unificatore fatto di spirito non ha forma è pura essenza che si svela a te giorno per giorno nella vita. Questa qualità è molto dello spazio del cuore di cui vi vorrei parlare.

 

Quando attraiamo persone arrabbiate, gelose, invidiose e molto altro…cosa accade dentro di noi? Possiamo fare la guerra a queste persone escludendole dalla nostra vita e pensando di risolvere il problema. O possiamo allontanarle mentre dentro di noi cerchiamo di focalizzarci nel nostro interiore, includendo quelle parti che hanno risuonato così fortemente. Ci possiamo lasciar condurre in un viaggio dentro…dove ci porta?

 

Posso allora includere la rabbia? la paura? l’invidia? la guerra? l’orgoglio? il rifiuto? l’abbandono? l’ingiustizia? l’umiliazione? in che angolo di me mi portano? posso lasciarle esistere così come sono senza volerle cambiare, accettando che hanno fatto parte della mia vita perché anche io sono umana e per forza sono legata a queste qualità? Solo dopo averle incluse posso scegliere liberamente. Per includere serve un atto di umiltà, lasciando andare l’arroganza che ci appartiene come il resto…ma per un momento….cerco lo spazio del cuore dove includerle. Mi inchino al mio grande Sè che può contenere tutto questo senza giudicarlo. E scopro il grande dono che esiste dietro ognuna di queste qualità, apparentemente, brutte. Sono umane. Ci appartengono a tutti belli e brutti.

Ikigai, ciò per cui vale la pena vivere
Come scoprire ciò che devi fare e farlo con decisione

Voto medio su 6 recensioni: Buono

€ 12,00

 

In questo modo scopro che posso fare molto. Posso includere per accettare e lasciare esistere qualunque cosa. Posso accorgermi che tutte le mie parti che non voglio, che non mi piacciono possono esistere. Posso lasciare che la vita scorra dentro di me senza giudicarla perché sono umana e ci sono miliardi di sfumature che non ci concediamo perché i modelli a cui rispondiamo sono troppo stretti. Posso includere la mia paura, la mia rabbia, la mia implosione, la mia fragilità, la mia gelosia, la mia invidia, il mio controllo, la mia mente e molto altro? lasciare che esistano, dire di si a ognuna di loro senza giudicarle e lasciare che mi mostrino i loro segreti, che permettano la mia trasformazione. Esatto, quando un’emozione, un aspetto viene incluso e si lascia esprimere allora accade qualcosa dentro di noi, un processo alchemico che porta a un cambiamento cui siamo chiamati. le emozioni soprattutto sono sintomi di cambiamento. Questo accade perché siamo umani. Non esistono emozioni sbagliate! E quando affiorano vogliono dirti qualcosa di te e se le reprimi e non le ascolti proveranno, tutte le volte che possono, a fare capolino.

Ed ecco che se lo permetti, se hai il coraggio di farlo puoi passare dal buco nero e scoprire cosa si cela. La via del cuore è proprio questa. Quella che non giudica ma accoglie e include ogni cosa. Quella che SA. Quella che ti conduce nel Mondo irrazionale che abbiamo dentro e che ti sostiene in esso facendoti riscoprire chi sei nei diversi cicli di vita, anche quelli più distruttivi. Il cuore infatti segue questo principio di vita e di morte. ti priva e ti ridà in un’altra forma.  Siamo esseri mutevoli è inevitabile e per quanto la nostra essenza sia una, il suo modo di farci sperimentare è vario e cambiante. E quando tutto può esistere dentro di me, io sto facendo spazio e scoprendo quanto spazio ho dentro che può contenere l’Universo e di fatto lo fa, perché l’essenza è la polvere di stelle di cui siamo fatti. Entriamo in contatto con una nuova dimensione, poco esplorata perché non ce lo concediamo, perché ne abbiamo paura. Qui usiamo un altro tipo di intelligenza, quella del cuore. Ti auguro davvero di scoprirlo e ti permettertelo.

 

Lascia che si svelino tutte le tue parti, i tuoi aspetti, le tue emozioni e INCLUDILE.

 

OLLìN

*copia consentita con citazione della fonte e rispettandone la forma integra

Fonte : https://www.semidiluceblu.it/2020/01/28/includere-la-via-maestra-del-cuore-oll%C3%ACn/

 

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.