di Delphine ORIEUX

Ricordiamo di aver vissuto vite migliori e più pacifiche, in un mondo più unito, in un popolo più unito e con una maggiore comprensione delle leggi dell’universo.

Ed è bello ricordare che ci siamo già passati e ci passeremo di nuovo e l’esperienza sarà molto migliore.

Nella scala dell’evoluzione, che non è né lineare né continua nel tempo, sovrapponiamo vite, esperienze in altri mondi e in altri universi, a migliaia, milioni, miliardi di anni e altro ancora. La misura è infinita perché i limiti sono inesistenti nel potenziale creativo della sorgente di tutto ciò che è, poiché il tempo è solo una percezione dello spirito che varia a seconda della sua posizione nell’universo, dentro dalla sorgente.

Einstein parlava della relatività del tempo che viene percepita sempre più lenta all’aumentare della velocità dell’osservatore. Ma più saliamo nelle dimensioni, più vibriamo rapidamente, è nella natura di tutto ciò che è.

Quindi maggiore è la velocità di vibrazione, maggiore è la frequenza, maggiore è la radiazione elettromagnetica.

Questo è ciò che rende meraviglioso il viaggio di ascensione vibratoria, perché più forti vibriamo, più forti irradiamo e ci uniamo sempre di più a ciò che ci circonda, gradualmente, dalla più piccola particella all’insieme della Sorgente. È un processo di fusione che si sta svolgendo, irradiandosi sempre di più per diventare tutt’uno con la sorgente.

Pachamama
Riconnettersi alle Energie della Madre Terra
€ 21

Nelle nostre vite e altrove nei piani intermedi più sottili, sperimentiamo modi per irradiare sempre più forte e vibrare sempre più velocemente, grazie alla circolazione della fonte di energia di tutto ciò che è, in noi. Questa fonte di energia è la qualificazione stessa dell’esistenza di ciò che è ovunque. Quando l’energia circola lentamente, le particelle formano masse e più la circolazione dell’energia accelera, più le masse si eterizzano e diventano sempre più esili e sottili, fino a diventare pura energia sorgente, nello stato di vuoto assoluto.

La lettura è quindi infinita, perché ogni movimento di energia, che crea variazioni nella velocità di circolazione dell’energia in questo vuoto, crea energie più dense, fino a diventare completamente opache quando l’energia non circola quasi più.

È così che la mente interpreta la luce e l’oscurità, che sono solo variazioni dei movimenti energetici.

È un concetto che rende noto che qualsiasi movimento crea una manifestazione energetica. Tuttavia, essendo il Tutto in perpetuo movimento, tutte le creazioni energetiche si muovono, evolvono nella loro forma e nella loro densità, permanentemente.

Dizionario dei Sogni
Dall’inconscio le risposte del futuro
€ 30

Più si moltiplicano le esperienze per scoprire in quali modi e in quali forme l’energia si muove e crea, più si forma la coscienza, con i dati informativi che si accumulano per arricchire le varianti di potenzialità che si offrono come risultato delle esperienze.

La scoperta di nuovi modi di esistere attraverso il movimento dell’energia, permette di portare alla coscienza espressioni, concetti del funzionamento della circolazione dell’energia, che sono le leggi dell’universo.

Queste leggi centralizzano i meccanismi energetici, che fanno riferimento a un risultato ricorrente e praticabile, che fanno circolare liberamente l’energia.

Questi sono i concetti che gli esseri umani cercano così tanto di scoprire in se stessi, da se stessi e da tutto ciò che li circonda.

Noi, come esseri viventi in molteplici dimensioni o stati vibrazionali (a seconda della frequenza emanata), possiamo accumulare tutti i nostri dati da ogni vita, ogni esperienza. Questo permette di continuare a sperimentare pur avendo il ricordo di aver avuto altre esperienze, altrove, in altri tempi.

Quando i movimenti energetici creati portano risultati dove la circolazione è più fluida, le sensazioni e i dati riportati alla coscienza, danno percezioni di tempo più lento, e permettono un’unione con tutto ciò che è più grande di noi, nella direzione della fusione che è effettuata, ad ogni irraggiamento più intenso, con l’energia che ci circonda.

È l’effetto opposto che si verifica nel caso in cui l’energia sia rallentata e dove le masse siano più opache. Quindi sperimentare questo, essere consapevoli dell’effetto opposto, aiuta a centralizzare le esperienze vissute a formare un concetto di unità ed equilibrio.

L’equilibrio è sempre in movimento e tende ad un effetto di apertura/fusione dell’energia o ad un effetto di chiusura/fissione dell’energia. È in base a tutti i dati informativi riportati alla coscienza che questo equilibrio varia.

Se dovessimo prendere coscienza del funzionamento della circolazione dell’energia sorgente, e farne un insegnamento collettivo, cioè con una grande diversità di varianti di espressioni di energia, allora potremmo osservare che la prima legge che rende possibile capire come creare energia nella coscienza, si riduce a far circolare l’energia oa rallentarne la circolazione.

A seconda del risultato ottenuto, i mezzi per mettere in moto l’energia sono sempre più consapevoli e la conoscenza è l’espressione di tutte le potenzialità della manifestazione dell’energia.

Ricordiamoci che tutto ciò che viene vissuto è unico e ci permette di portare meglio alla coscienza come creare meglio.

Fonte : https://pressegalactique.com/2022/03/13/le-souvenir-dune-vie-meilleure/

Traduzione a cura di Cammina nel Sole

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Lascia un commento