l'alba del sesto sole

LUNA NUOVA IN ACQUARIO, 4 FEBBRAIO 2019: IL NUOVO TEMPO DELLA RICOSTRUZIONE di Anna Elisa Albanese

| 0 commenti

 

Avremo il fenomeno di Luna Nuova o Luna Nera nella sera del 4 febbraio 2019, alle ore 22.04 italiane nel segno dell’Acquario a 15.45°.

Un Novilunio che ci porta a contatto immediatamente con la voglia di cambiamento che inizia a sentirsi palpabile dopo un periodo di lentezza e fase decrescente di rilascio energetico dopo il picco dell’Eclissi del 21 gennaio 2019. In quel momento abbiamo scoperchiato molti veli e ognuno a suo modo ha messo luce su ciò che nella sua vita necessitava di essere revisionato, arieggiato e ristrutturato. 

Nel Novilunio del 4 febbraio sarà possibile lasciare andare le ultime fatiche e una fisiologica depurazione che per molti è stata anche fatica fisica in questo lungo gennaio, tramite l’intento positivo di un nuovo inizio: un seme che risorge in energie più leggere e movimentate. Avremo infatti Sole, Luna e Mercurio congiunti nel segno dell’Acquario in Casa V – Tema di Novilunio da orario italiano – in sestile a Giove in Sagittario e Marte in Ariete. Elementi di Fuoco/Aria sono il carburante dinamico per la ricerca di espressione della propria individualità e la centralità dell’energia vitale, già portata avanti con l’ultimo Plenilunio in Leone. Adesso potranno divenire espressione di un’individualità più matura e creativa, dinamica e responsabile del nostro non essere più solo autocentrati su noi stessi, ma ricettivi a qualcosa di più grande come l’umanità cui apparteniamo, e madre terra sui cui camminiamo – Urano in Toro è prossimo al suo ingresso definitivo a marzo 2019, e ci sta portando per mano verso un uso più consapevole oltre che delle energie personali, delle risorse primarie del pianeta.

Urano governatore dell’Acquario in questo Novilunio, ha un ruolo molto importante e sta terminando la sua permanenza di poco più di 7 anni nel segno dell’Ariete, è in congiunzione con Marte in Ariete e in quadratura a Plutone in Capricorno e Saturno (larga) -La congiunzione effettiva tra Saturno – Plutone avverrà nel 2020  –  ma io vedo già questo cielo di inizio 2019 prepararci a una  sintesi e ricerca di ciò che è essenziale. Se non sarà una ricerca avviata in modo consapevole, la vita ci metterà di fronte all’esigenza di eliminare ciò che è superfluo e non autentico, come ruoli, maschere, sistema economico da rinnovare e sistemi di vita.

Questo ciclo lunare ci prepara inoltre al Plenilunio nei Pesci del 19 febbraio 2019, che chiude il ciclo di lunazione annuale dei dodici segni zodiacali per aprirci al primo germoglio verso la primavera, con il prossimo Novilunio in Ariete di marzo. 

In questa Luna Nuova di febbraio, possiamo porre l’intenzione di fare spazio alla creazione del nuovo, avviandoci verso un processo consapevole che vada oltre i vecchi condizionamenti, legami che ancora si fondano su principi che non riteniamo equi, dogmi e regole che ci vengono imposte che non sentiamo aderenti ai nostri valori. Detto così sembra semplicistico e riduttivo, ma il simbolo dell’Acquario e il suo governatore Urano, hanno il compito di traghettarci oltre le zone di comfort e mostrarci dove temiamo di rimetterci in gioco, non avere paura di decostruire quelle abitudini che ci danno sicurezza, ma non permettono di far entrare aria nuova dalla finestra. In ognuno di noi è presente una parte reazionaria e una rivoluzionaria, ed entrambe sono necessarie a farci crescere in maniera equilibrata per raggiungere uno stato di autonomia e libertà. Senza l’istinto di scoperta il mondo non si sarebbe evoluto, e senza la necessità di stabilizzare e rendere permanente le nuove acquisizioni, non ci saremmo stanziati e non avremmo creato cose che perdurano nel tempo. Non possiamo vivere né troppo sbilanciati negli eccitanti ma anche stressanti nuovi inizi, né bloccati in cose che rischiano di stagnare se non modificate.

Nella nostra psiche riflettiamo ora, su quale delle due correnti prende il sopravvento e quale oppone più resistenza. Vogliamo far perdurare le cose per sempre senza riuscire a integrare la loro necessità di trasformarsi temendo il cambiamento e opponendoci ad esso con tutte le nostre forze?

 

O al contrario, siamo perennemente inquieti e fatichiamo a stare nella continuità quando sentiamo qualcosa prendere una forma definitiva che avvertiamo come limitante?

 

Non c’è una parte giusta o sbagliata, in tutti i processi di crescita esiste il tempo della costruzione e il tempo della ribellione, e noi non smettiamo mai di crescere anche quando siamo grandi, solo che lo scordiamo e vogliamo cristallizzare tutto in forme definitive. I due pianeti governatori dell’Acquario, Urano e Saturno, rappresentano benissimo la necessità di far funzionare queste due spinte interiori contrastanti in modo costruttivo, affinché possa avvenire un cambiamento in modo non traumatico e brusco, ma graduale. Abbiamo bisogno di integrare questi due modelli differenti di energia, presenti in ognuno di noi, perché possano collaborare e non sentirsi l’uno ostacolo dell’altro.

 

Urano è il movimento verso l’innovazione, l’idea prima della forma, il disordine e il caos prima della creazione, la possibilità di creare un nuovo tracciato anche a livello di connessioni celebrali di qualcosa che prima non era stato nemmeno lontanamente pensato. Quando facciamo un nuovo percorso per strada o siamo in un paese straniero, siamo più attenti a non perderci, rispetto a quando facciamo lo stesso tragitto tutti i giorni in cui la nostra soglia di attenzione è minima (siamo per così dire sotto pilota automatico). In un tracciato differente mettiamo in moto in maniera più acuta e ricettiva la nostra soglia di attenzione e attiriamo in questo modo anche novità e connessioni differenti. Siamo dentro a un’energia instabile ed è quest’ultima a produrre eccitamento e dinamismo.

A livello collettivo i movimenti celesti di Urano – 7 anni di permanenza in ogni segno zodiacale, con un ciclo completo di circa 84 anni – sono quelli che hanno segnato le innovazioni e i cambiamenti nelle varie epoche, le scoperte scientifiche e tecnologiche, la scoperta dell’elettricità, sincronica alla scoperta di Urano come pianeta nel 1781 – Illuminismo e Rivoluzione Francese. 

Saturno in relazione a Urano, rappresenta tutto ciò che sembra ostacolare il mutamento e il progresso e rappresenta la paura – lo status quo, la rigidità di regole conosciute che mantengano l’ordine e il tradizionale andamento delle cose. “Perché mutare qualcosa se potrebbe poi andar peggio?”, sembra suggerire l’ombra di Saturno, quando ci irrigidiamo immobilizzati di fronte a qualcosa che non va avanti né indietro e temiamo di andare verso ciò che non conosciamo ancora. L’energia di Saturno è conservativa, atta a produrre stabilità e ordine, siamo dentro a un’energia che può portare a risultati tangibili in rapporto al tempo che fa maturare e crescere.

Quindi se Saturno è la struttura portante e Urano, il distruttore – innovatore di quest’ultima, cosa accade se questi due signori vengono sollecitati?

 

Marte in questo Novilunio è congiunto a Urano in Ariete (in una congiunzione che sarà esatta dall’11 al 16 febbraio), e sarà in aspetto di quadratura a Plutone e Saturno nel Capricorno, spingendo come corda tesa, l’urgenza e impazienza nel voler cambiare le cose, e un’altrettanta corrente d’inerzia che ci frena e ci dice che non è il momento d’agire d’impulso, ma di ponderare con calma e un sano senso realistico ogni situazione. 

 

Marte in congiunzione ad Urano in Ariete è una miccia che può essere innovativa, intuitiva e illuminante, come anche esplosiva e reattiva in azioni troppo rapide di cui ci si pente in seguito – azioni non maturate dal tempo (Saturno). I segni Cardinali – Cancro, Bilancia, Ariete e Capricorno(segno o pianeti), sono già da un bel pezzo dentro cambiamenti importanti e hanno avuto transiti sia di Urano che di Saturno e Plutone, che li hanno posti di fronte a questioni inerenti a un cambiamento necessario di direzione nella loro vita. Alcuni lo hanno subito dal di fuori (ricordiamo che Urano è un pianeta transpersonale, oltre la coscienza individuale e ci può portare avvenimenti che sentiamo di non aver provocato), altri hanno agito un cambiamento loro malgrado, altri ancora invece stanno ricostruendo la loro esistenza su basi totalmente diverse con una consapevolezza ritrovata. Il cambiamento accompagnato dalla nostra responsabilità cosciente, non può mai essere distruttivo. Altrimenti preso da solo, Urano il grande ribelle, può spingerci con urgenza a rinnovare e lasciare, senza aver costruito il piano B, rappresentato dalla pazienza di Saturno. 

In questo ultimo mese l’impazienza dell’energia Fuoco inizia a farsi sentire, e la presenza di Marte in Ariete è un grande attivatore, ci sarà la spinta necessaria nel muovere e smuovere una qualche situazione che sentiamo sospesa o stagnante. E’ richiesto, non solo ai segni Cardinali, ma a tutti noi, una grande attenzione nel comprendere se il moto di inquietudine e di spinta che potremmo avvertire, è autentica, o è solamente una reazione contro qualcosa o qualcuno. Mi spiego meglio; scegliere un cambiamento è differente rispetto sentirci obbligati a fare un mutamento reagendo a qualcosa che non sopportiamo più o che sentiamo imposto.  

Questa è vera cooperazione di Urano e Saturno: per fare un cambiamento (Urano), necessitiamo di tempo e pazienza (Saturno), per portarlo nel nostro presente senza che divenga distruttivo o agito come raptus impulsivo.

 

Il Capricorno, segno che in questi anni è sotto i riflettori, con la permanenza nel segno di Saturno e Plutone, ha proprio come suoi governatori, Saturno e Urano (alternati questa volta rispetto all’Acquario, Saturno prima e Urano dopo), e rappresenta la possibilità di integrazione tra l’idea innovativa e la materia che le può dare una forma. In questa Quadratura dunque tra le energie Fuoco dell’Ariete dove abbiamo Urano e Marte e le energie della terra del Capricorno, dove abbiamo Saturno e Plutone, c’è la via dell’intuito usato in maniera matura, concreta, ponderata, meno reattiva e pulsionale, che possa portarci dei cambiamenti duraturi.

La nuova chiave potrebbe essere l’imparare a portare avanti in maniera differente qualcosa senza doverla eliminare. Come un abito che non ci entra più; non è necessario buttare via tutto l’abito e comprarne uno nuovo, potremo aggiustarlo, modificarlo, allungando l’orlo o creando dei cambiamenti al modello. So che starete forse pensando che così è solo un orribile compromesso e che tanto vale rifare tutto da capo, si fa meno fatica! Voltare pagina è apparentemente più semplice se siamo molto Uraniani; quell’aria elettrica ed eccitante del nuovo ci fa credere che tutto sia differente, invece magari al di sotto la dinamica è rimasta invariata, abbiamo cambiato l’abito ma non il modello!

Astrologia Archetipica
La Scienza dell’Anima

Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere

€ 27,00

Il vecchio (Saturno) e il nuovo (Urano), possono manifestarsi in maniera evolutiva in un’integrazione che non distrugge, ma trasforma l’esistente rinnovandolo. Proviamo ad andare oltre alla dinamica oppositiva – ci ribelliamo e scuotiamo via ciò che ci opprime come in adolescenza quando ci ribelliamo ai genitori – percezione castrante di Saturno che limita.  Usciamo dalla soddisfazione apparente dell’Ego che vive nel tempo causa – effetto e crede all’equazione: ho cambiato tutto nella mia vita quindi sono andato avanti. Non è sempre così, anzi!

L’ombra di Urano è proprio questa: sono così ossessionato dal cambiamento da rimanerne invischiato io stesso: ho cambiato così tanto e continuamente situazioni e persone senza però mai mutare me stesso e alla fine paradossalmente non ho permesso il vero cambiamento.

 

 

Poniamo un seme in questo Novilunio, che vede la congiunzione di Sole, Luna e Mercurio in Acquario, nel darci la possibilità di comprendere la modalità che agisce in noi, renderla manifesta e cristallina per essere davvero liberi di scegliere, senza “essere agiti” da quello che consideriamo un destino ostile. L’arrivo dell’inconsueto, del nuovo, del repentino – sia che ci giunga da fuori sotto forma di “destino”, sia che lo cerchiamo attratti da esso –  ci fa percepire come eccitanti, eclatanti e spumeggianti, le novità e al contrario come antiche obsolete, strette, le cose che conosciamo già. Anche se non è di qualità migliore, il nuovo sembra scintillare di più, più gustoso e succulento, ma è una magnifica illusione dell’ego insaziabile. E’ su questa legge che si fonda la società consumistica dell’insoddisfazione e tutte le nostre forme d’inquietudine che ci spingono a un cambiamento non costruttivo e davvero ponderato – lo shopping compulsivo, il desiderio inappagato di relazioni continue ed estemporanee sempre più rapide, desiderio che non si colma mai ed è assefuatto a se stesso e richiede ulteriore combustibile fuori di sé.

Astrologia Evolutiva
Il viaggio dell’anima attraverso gli stati di coscienza

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 19,50

Non è questo il significato autentico di Urano che è l’archetipo della rottura degli schemi, non per capriccio o insoddisfazione, ma in vista di un miglioramento e un salto di coscienza più elevato.

Le grandi rivoluzioni storiche e sociali, sono spesso cadute nell’ombra di Urano trasformato in un Saturno che si credeva di avere appena sconfitto: i rivoluzionari hanno finito per incarnare i ruoli rigidi e autoritari di chi avevano cercato di sconfiggere e superare. Osserviamo noi nella nostra vita: sappiamo riconoscere se abbiamo fatto le rivoluzioni per mutare qualcosa, o se abbiamo cambiato solo il teatrino esterno, per poi trovarci nella stessa situazione invariata?

Prendiamo questo Novilunio in Acquario affinché le nostre anime cerchino quel “centro di gravità permanente” che possa farci muovere con elasticità nelle correnti della vita, con la maturità necessaria nel discernere ciò che va mutato e ciò che va tenuto e ricostruito differentemente. 

Osserviamo anche se siamo più di temperamento Uraniano o Saturniano e proviamo a quel punto a spostarci nella parte che ci riesce più difficile integrare.

Chi ha molti valori Acquario nel proprio Tema, elementi Aria/Fuoco dinamici e/o un Urano dominante farà più fatica ad aderire a una forma imposta e spesso in nome della libertà rischia di fare scelte estreme di posizione e non appartenenza. Anche se sembrerà di dover cedere a qualcosa o qualcuno, sarà un bel passaggio evolutivo se ci riconosciamo in questa modalità, provare invece a sostare in quelle cose in cui temiamo di rimanere schiacciati (può essere un lavoro, una relazione o un progetto) e provare a integrare parole come continuativo, costante, sforzo e pazienza.

 

 

Se abbiamo tanti valori Capricorno, maggioranza di elementi Terra/Acqua e/o un Saturno dominante, avremo forse più paura di gettarci nel nuovo a cuor leggero perché ci blocchiamo in ciò che conosciamo già, conformandoci e adattandoci in nome delle sicurezze consolidate, siamo più vicini al sacrificio a discapito di maggior libertà ma incertezza. Associamo la parola libertà al caos e alla mancanza di porti sicuri e sentiamo che il mutamento potrebbe scombinare molte delle cose certe. Ci mettiamo molto tempo a prendere delle decisioni e ascoltare l’istinto, in nome di una saggezza – che integrata in maniera sana – sarebbe utile per il tipo più Uraniano.

 

Entrambe le attitudini qui scritte in maniera riduttiva e semplicistica hanno bisogno l’una dell’altra, come ognuno di noi, ha bisogno dell’incontro con gli altri per evolvere e integrare parti di sé differenti. Questo Novilunio in Acquario, è per me la spinta a non fermarci a ciò che conosciamo già, a confrontarci e spaziare sia nella nostra personalità, sia nelle forme di pensiero altrui, per poter un giorno, chissà da quale mondo futuro, da quale altra possibile forma d’essere, riconoscere la bellezza di ciò che siamo, infiniti e ampi come il cielo che è sopra di noi a guardarci.

 

Buon Novilunio a tutti,

Anna Elisa Albanese 

 

ESTATE 2019 aperte ISCRIZIONI per Vacanza Astrologica a Ischia! CLicca qui!

    

Segui la Pagina Facebook Sentiero Astrologico   

logo-facebook--blog-alhi-18

Fonte : https://www.sentieroastrologico.it/luna-nuova-in-acquario-4-febbraio-2019-il-nuovo-tempo-della-ricostruzione

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

 

 

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.