di Patrizia Flavia Quarta 
Nel pomeriggio del 2 Marzo avremo il novilunio nel segno d’acqua dei Pesci in stellium(cioè in tripla congiunzione) coi pianeti domiciati nel segno, Giove e Nettuno e naturalmente con il Sole.
L’energia che ci porterà questo nuovo ciclo lunare è particolarmente forte e formandosi nel poetico, sensibilissimo, misterioso e compassionevole segno dei Pesci, evidenzia a che punto del percorso sul pianeta Terra, ci troviamo.
Il suo glifo ♓ci parla di un tempo che è ancora tutto da definire perché è quel tempo che si frappone nel momento in cui qualcosa sta per iniziare mentre qualcos’altro si accinge a terminare. L’energia dell’ultimo segno posto sulla cintura zodiacale è esattamente questa, è la più misteriosa ed inafferrabile di tutti i segni poiché si colloca in quello spazio – tempo che ancora deve manifestarsi. E ciò lo percepiamo particolarmente in un momento storico ricco di sconvolgimenti che toccano tutti da vicino.
Questo novilunio è come un respiro sospeso, in attesa che sia possibile ritrovare energia e slancio per continuare, mentre questa Luna riflette una luce purissima che ci  consente di fermarci a “sentire”, ad intuire, per prepararci a ciò che verrà.
Ora è il momento di ascoltarci e di far fluire le nostre emozioni, di respirarci dentro, di non trattenerle e soprattutto di lasciarle andare…
La Luna in Pesci è una Luna in esaltazione, ovvero capace di esprimere la sua ricettività ed estrema sensibilità in maniera molto potente, se poi è anche alleata di Sole, Giove e Nettuno, come in questo caso, può aiutarci a sentire quel luogo magico e misterioso dentro di noi dove tutto deve ancora prendere forma. È quello che i tibetani chiamano “il grande Vuoto”, quello stato di coscienza in cui cessa il chiacchiericcio della mente e dal silenzio più profondo possono giungere le risposte alle nostre domande esistenziali, ed è proprio lì che possiamo ritrovare il nostro “centro” e ritemprarci riacquisendo energia, serenità, pace, pienezza e fiducia.
Questo novilunio ci chiede di fermarci a “sentire” prima di agire per trovare la “postura” più opportuna per affrontare questo tempo che precede un futuro ancora incerto. I samurai direbbero che è necessario trovare l'”Hara”, dove per Hara si intende in senso della dimensione trascendente della vita originaria, capace di rinnovare continuamente la coscienza che viene dall’esperienza acquisita nello spazio-tempo, senza più identificarsi rigidamente in essa come avviene normalmente.
Ciò significherebbe tornare alla nostra “natura originaria” ovvero ad uno stato di Unità, in grado di farci vivere ogni scenario della nostra vita, anche il più complesso e difficile, senza alcun attaccamento a ciò che vorremmo che fosse, poiché in uno stato di coscienza simile, la pace, la gioia, l’amore e la pienezza fanno oramai parte di noi.

Giove e Nettuno alleati di Sole e Luna ci suggeriscono di continuare ad avere fiducia, nelle nostre risorse interiori ed anche nei disegni imperscrutabili del Cielo, che anche se impercettibilmente ci sta conducendo verso un imponente cambiamento, a tratti sconvolgente e drastico, ma in grado di portare un grande rinnovamento, come indicato dal Sestile con Urano in Toro. Certo, il sistema sta crollando ogni giorno di più, le tensioni a livello mondiale divengono sempre più manifeste, ed è naturale sentirsi talvolta spaventati e confusi, ma inesorabilmente qualcosa di nuovo si sta creando. È ancora poco visibile, e non ben definito, proprio come l’energia dei Pesci ma, così come le gemme silenziosamente prendono forma sugli alberi spogli, allo stesso modo tanti cuori si stanno risvegliando e connettendo tra loro, in tutto il mondo, grazie ad un influsso di energia potente, ricca di compassione ed empatia che cresce ogni giorno di più e a dispetto di chi vorrebbe creare un mondo sempre più disumanizzato e fatto di divisioni tra gli esseri, questa energia ci unisce più che mai creando  una rete invisibile ma profondamente vera che è creata dal campo energetico del cuore, e può avere una risonanza sempre maggiore.
Questa bella Luna nuova ci parla di desiderio di unità e fratellanza, mentre Marte congiunto a Venere e Plutone in benefico sestile a Nettuno parlano di Amore universale, di grande trasformazione ma anche della capacità di prendere una posizione in difesa dei nostri ideali.
Prendiamoci cura di noi e della nostra “Famiglia umana”, è giunto più che mai il momento di comprendere che siamo tutti profondamente connessi.

Buon novilunio a tutti Noi,

Con Amore ❤️
Patrizia Flavia Quarta

Pagina FB: https://www.facebook.com/lapoeticadellozodiacocom-110680407123838/

Fonte: https://www.lapoeticadellozodiaco.com/

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Lascia un commento