Parlare di cura in questi tempi è fondamentale, specialmente in una società come la nostra dove ti curi solo se ti ammali e non esiste la cultura della prevenzione. E invece, tra i mille insegnamenti di ciò che stiamo vivendo, c’è quello di curarsi a prescindere, perché curarsi di noi è bellissimo, piacevole, utile e sano.

 

Pensiamo che limitarsi a un buon cibo ogni tanto, uscire con gli amici, prendere qualche integratore, sia prendersi cura, ma così non è. Ci sono persone che spendono tanti soldi per comprare prodotti BIO, un’etichetta commerciale come tante che non ti assicura assolutamente nulla. Viviamo nel Mondo della menzogna e questo è un dato di fatto con cui farci i conti. Se riusciamo a diventare sempre più veri con noi stessi, allora, anche il fuori apparirà così com’è, e devo dire che non è per nulla piacevole, sembra lo scenario di MATRIX quando Neo si risveglia, ma evidentemente, se ci fidiamo della nostra Anima, possiamo capire che è ciò che ci serve per qualcosa, e far fiorire quel “qualcosa” fa parte della nostra cura.

Prendersi cura di noi deve considerare non solo il corpo fisico, ma anche quello mentale ed emotivo, nonché quello spirituale. Il corpo chiede una buona alimentazione costante, e solo a volte si può sgarrare (io non sono mai per gli estremi perché sgarrare fa bene al cuore),  una buona attività fisica, senza esagerare, ma anche questa costante, si può aggiungere qualcosa di semplice che puoi fare a casa da solo/a come l’olio caldo, scaldato a bagno maria, massaggiato sul corpo con buona pressione. Questo rituale, che potresti dedicarti ed è una vera coccola, fa in modo che le tossine escano dal tuo corpo perché l’olio le assorbe e con una bella doccia calda, se puoi alternata da getti freddi che riattivano metabolismo e circolazione, concludi una cura formidabile e semplice, un vero toccasana favoloso. Se poi aggiungi qualche digiuno intermittente sarebbe fantastico, saltare qualche cena per esempio è di grande aiuto al tuo intestino che può fare il lavoro accumulato e la mattina l’evacuazione è assicurata. Oppure una giornata di digiuno dove assumi solo tisane o un tipo di frutto o solo verdure senza mischiare troppo, per dar modo al sistema digerente di alleggerirsi. In più, aggiungi il tuo bicchiere di acqua calda con limone a stomaco vuoto la mattina…. parla con le tue cellule, ringraziale di esserci e fare il loro lavoro anche senza di te, ma sempre per te.

 

Prendersi cura è farsi le coccole. Avere attenzioni per i nostri bisogni e farci dei regali sani, respirare in Natura, vedere un bell’orizzonte, ascoltare il mare o passare una giornata col canto degli uccelli, fuori dal turbinio frettoloso del collettivo. Spegnere tv e oggetti elettronici, dedicarti tempo o stare con le persone con cui puoi stare tranquillamente a parlare del tuo cuore, in modo intimo, è una coccola enorme per la tua ANIMA.

Abbassare i pensieri, dedicarti uno spazio dove lasci andare tutto ciò che devi fare o che hai in sospeso, puoi fare finta di essere qualcun altro e ti spersonalizzi. Per un momento hai una vita nuova, bianca, tutta da scrivere. La respirazione lenta dal naso e fuori dalla bocca, così come riempire la bocca di saliva, si chiama noesiterapia, abbassa il ritmo del cervello e attiva il sistema parasimpatico, quindi il rilassamento con l’attivazione di una serie di metabolismi interni che permettono l’elaborazione e integrazione di emozioni e altro.

 

Abbiamo così tanti strumenti semplici che non possiamo non usare, perché ci vogliono pochi istanti. Vanno inseriti nel nostro quotidiano. Bere tisane con erbe che possono servire al nostro processo, a ciò che il corpo manifesta che non è altro che il linguaggio del nostro profondo. A volte pensiamo che ci vanno bene delle cose e che non possiamo uscire da delle situazioni, ma il corpo dice il contrario. Lo sai perché?

 

Perché la verità che porti dentro è sconosciuta alla tua mente. Curioso ehh? Ma siamo fatti così e finché non accettiamo che funzioniamo in un certo modo non riusciremo a vivere pienamente in questa esperienza, che al momento, abbiamo scelto. ORA questa è la nostra realtà su cui fare pratica.

La Vergine lo sa, anche se si nasconde dietro a degli automatismi di fuga come il troppo pensare, organizzare, tenere sotto controllo, pulire quello sporco che sente dentro. Tutto ciò che esce dal suo planner diventa motivo di angoscia e invece, deve integrare i pesci, la FEDE NELLA VITA, l’irrazionalità, l’emotività. Ricordati sempre che la nostra Anima che non sappiamo cosa ha in mente, è in totale contatto con la VITA. Quindi, quando parla, quando mostra qualcosa fuori dagli schemi, sta parlando lei. Immaginatevi quanto, in questo anno, ha parlato l’ANIMA. Vi sembrerà assurdo perché la vostra mente starà pensando che non è vero, ma tutto questo delirio che viviamo è un progetto delle nostre anime potentissimo! Ecco perché il giudizio, il voler risolvere, il voler sapere cosa accadrà, non ci aiuterà a prendere questo momento per ciò che ci offre. Lascia andare il controllo ogni tanto, perché scoprirai cosa sei oltre la forma (vergine) e ti potrai affidare a un’energia (pesci) che ci ama profondamente e ci da sempre le risorse per attraversare ogni evento. Ce le dà nel momento che le diciamo di SI.

 

Ma spesso, non vediamo il disegno. Abbiamo bisogno che qualcuno ce lo mostri…ebbene si…. ecco perché siamo tanti e abbiamo bisogno gli uni degli altri. Arriverà qualcuno o qualcosa che ti porta quel messaggio di cui hai bisogno e che ti porta oltre a ciò che non vedevi, o a ciò che credevi di sapere e invece non è così. Non è meraviglioso? E’ il gioco della vita, sorprendente e incessante e noi umani, in genere, vogliamo sopprimerlo perché abbiamo bisogno di sicurezza. Ma la sicurezza più grande che L’UMANO può trovare è dentro di sè, quella che non perderà mai. La sicurezza che tutto ha un senso più grande e viene ad insegnarci qualcosa.

 

Tutto questo grandioso andare, la Vergine e i Pesci lo sanno, è fatto di AMORE. Rompere strutture, che è il passaggio di ora, è per andare verso più AMORE. E’ tutto sempre e solo condotto da questo, ma ciò che ti chiede è dire di sì anche senza sapere e controllare, altrimenti la porta rimarrà chiusa e siccome l’anima chiama e ha sete di casa, farà di tutto per portarti lì. Accogli ciò che il corpo dice, se ha sintomi, accogli e comprendi che stanno facendoti un favore ad essere lì, ma se non riesci a tradurli, o anche se riesci, sappi che tu non sei oggettivo/a con te…..c’è sempre una parte che si nasconde ai tuoi occhi….. ed è quella parte che ti permette di restare umile, di dire “non so” e di poter evolvere ed essere sempre più una persona migliore e completa e ricca di AMORE….che sempre si trasforma.

 

Buon novilunio alle 2.52 della mattina del 7 settembre.

 

Francesca Ollìn

 

*copia consentita con citazione della fonte e rispettandone la forma integra

 

www.semidiluceblu.it

 

www.aomiaccademia.it

Fonte : https://www.ollinsemidiluceblu.it/2021/09/07/luna-nuova-in-vergne-l-arte-della-cura-oll%C3%ACn/?

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Lascia un commento