l'alba del sesto sole

LUNA NUOVA IN SAGITTARIO-18 DICEMBRE 2017 : L’INIZIO DI UNA NUOVA AVVENTURA

| 0 commenti

La Luna Piena in Gemelli che ci invitava ad un ascolto profondo ed interiore si trova ora congiunta al Sole in Sagittario dando inizio ad un nuovo ed entusiasmante ciclo Lunedì 18 Dicembre alle ore 7:30am, proprio una settimana prima del ritorno alla Luce!

I cicli si susseguono a vicenda, un inizio comporta una fine, ma come un nuovo inizio si manifesta dipende sempre da come abbiamo concluso il passaggio precedente e dunque come possiamo aver compreso determinate cose, preso determinate decisioni, ascolto determinati impulsi interiori, lasciando andare quello che non sentivamo più utile portarci appresso nel ciclo successivo.

Questo Novilunio sprizza di intensa energia, incoraggiandoci ad espandere ora quella fiducia che dovremmo aver trovato se abbiamo seguito l’invito evolutivo dei pianeti.
Ma non temete se non siete riusciti a ritirarvi in ascolto e a fermarvi qualche momento, vi sono sempre altri alleati che vi invitano a farlo, ed il primo fra tutti ora è Mercurio che ancora vibra nel segno del Sagittario nel suo moto retrogrado ed al momento del novilunio si trova a vibrare in casa dodicesima, territorio che ha accolto la scorsa Luna Piena.

Continuate pertanto a concedervi momenti di ascolto! Dedicate il vostro tempo alla creatività, non cercate di comprendere o di voler razionalizzare tutto, lo Spirito non vuole comprendere, perché già sa, dunque non fatevi troppo distrarre dalla mente che vuole afferrare ogni concetto, aggrapparsi a concetti pre-esistenti e crearne nuovi in modo da poter continuare a condurre la vostra vita.
Lasciatevi andare con fiducia! lasciatevi sognare dalla Coscienza, non dalla mente! Ha molta più fantasia dell’ego e sa esattamente dove condurvi se solo glielo permetteste!

Se osservo il tema natale di questo novilunio che presto vi presenterò dentro di me ho come la sensazione di tendere un arco ed essere pronta a lanciare la freccia con profondo entusiasmo.
Saturno ancora nel segno del Sagittario gli ultimi due giorni, sembra volermi aiutare con forza a tendere e mirare bene l’obiettivo giusto prima di lanciare, prima di entrare in Capricorno per definire la direzione della freccia.

Sarà il segno del Sagittario ad ascendere ad Est, incoronando Giove in Scorpionesignore di questo oroscopo. Un Giove che come abbiamo visto è assai intenso e ci invita ad un’assoluta onestà.

Dunque prima di lanciare qualsiasi freccia e mirare qualsiasi bersaglio, siate onesti con voi stessi fino in fondo, ritiratevi come consiglia l’amico Mercurio ed ascoltate bene il viaggio che volete intraprendere, ed ascoltate il messaggio di Saturno che il 20 dicembre entra in Capricorno. 

Ma non cercate risposte con la mente, o potreste rischiare di tirare a caso. Ascoltate le sensazioni che arrivano dal basso ventre, fidatevi del vostro intuito e abbiate fede che tutto si compirà secondo le leggi dell’Universo anche se voi remerete contro.

Vi è un fuoco interiore che deve essere acceso. Questo è poco ma sicuro.

Oltre ai due luminari anche l’ascendente è in un segno fuoco, come pure Venere, Mercurio, Saturno, e tra l’altro sono tutti in una casa di fuoco, la prima, e poi c’é anche Urano che fa bollire l’acqua della casa quarta nel segno dell’Ariete.

Qualcosa bolle in pentola e qualcosa vuole essere conquistato, anche per via della presenza del forte Marte in Scorpione che transita la casa decima.

Non voglio spiegarvi tecnicamente cosa tutto ciò possa significare, dunque cercherò di sintetizzare il più possibile per essere compresa da tutti.

Ci sono sogni ed obiettivi che vogliamo organizzare da tempo, e che forse non siamo mai riusciti a concretizzare. La vita frenetica, la società, la famiglia, gli impegni ed il senso di dovere come mamma, padre, figlio, insegnante ecc… impongono la nostra presenza altrove, mentre la nostra mente forse ci istiga dicendoci. Sei sicuro che è questo quello che vuoi? 

Vi sembrerà strano…. ma vi invito un attimo a diffidare di quella mente che spesso si presenta come amica ma alquanto provocatoria e manipolatoria, portandovi a sentire insoddisfatti della vostra vita, portandovi a proiettarvi all’esterno in cerca di risorse, obiettivi soddisfacenti, sogni, ricchezza, abbondanza, una nuova casa, un nuovo partner, un partner o un figlio diversi, insomma .. qualcosa di diverso da quello che state vivendo o avendo ora. Occhio a queste provocazioni, perché già vi stanno proiettando troppo nel futuro impedendovi di connettervi con lo Spirito che potete sentire solo ed esclusivamente nel presente! 

Significa dunque che devo mollare i miei sogni i miei obiettivi e desideri?

No, significa che ti devi focalizzare su quello che hai ora, gioire di quello che hai, ed essere sicuro che stai andando esattamente dove devi arrivare, ma non se continui a dubitare non solo di te stesso, ma anche di una fonte creatrice sempre presente, che sta creando la tua missione divina su terra.

Non ci credi? ed è proprio perché non ci credi che ti sei fidato ed affidato alla mente, all’ego che ti ha sussurrato. “Lascia stare… segui me… guarda.. per essere felice devi comprare una nuova casa, quella bella .. spaziosa.. un bel giardino… e poi devi assolutamente diventare terapeuta, indipendente, guadagnare per fare quello che ti piace, devi creare, devi guadagnare un sacco si soldi, devi vivere nell’abbondanza e nella felicità sempre! perché te lo meriti, perché tu vali! ed io dunque ti aiuterò e ti guiderò e ti indicherò esattamente come fare per ottenere tutto questo… seguimi!” 

Ed ecco che noi abbiamo abboccato all’amo. Conseguenza? Non siamo felici di quello che abbiamo ora, ma siamo proiettati troppo in avanti. Non accettiamo neppure le giornate così come sono, perché giudichiamo come ci sentiamo e la nostra felicità in base a quello che abbiamo e non abbiamo. La mente ci sussurra che saremo felici per sempre solo se.. e solo quando… ma la vita in realtà non promette felicità eterna. La vita è fatta di alti e bassi, è il saper navigare in queste onde che richiede destrezza e centratura. Prima o poi tutti noi perderemo una persona a noi molto cara, e se siamo troppo identificati con una vita che deve essere felice e perfetta, potremmo soccombere nel dolore più profondo quando quell’esperienza viene a farci visita.

La ricerca della felicità, dell’abbondanza e ricchezza è una ricerca della mente, che giudica quell’obiettivo sicuramente più soddisfacente.

Lo Spirito non ricerca nessuna felicità. Lo Spirito è sereno e felice in ogni istante semplicemente perché sta sperimentando la vita nella forma. Non si chiede come deve essere la “sua” vita, non si chiede come cambiarla, non sta lì a stressarsi per renderla migliore o per convincere gli altri a fare altrettanto. Perché sa che la vita non gli appartiene e non ha nessun ruolo! Lo Spirito è vita e amore puro in manifestazione e non ha alcun bisogno. Sperimenterà diverse esperienze. Ma non le giudicherà affatto come piacevoli o spiacevoli, gioiose e dolorose. La dualità non appartiene alla Coscienza, ma solo alla mente che pensa e vuole controllare la vita dell’umanità, separandola da Dio.
E’ infatti il minimo giudizio a mantenere in vita la sofferenza umana.

Ed ecco dunque che quell’energia del Sagittario può manifestarsi in due modi diversi.
Tutto dipende sempre da chi utilizza quell’energia.

Se la utilizza la mente ci proietta all’esterno in cerca di obiettivi e sogni da realizzare, con tenacia e caparbia, portandoci in un tempo che ancora non esiste, portandoci a focalizzare e a visualizzare la vita che vorremmo, senza renderci conto che stiamo rifiutando quella che stiamo vivendo ora, o che per lo meno vogliamo cambiarla perché, pare, non ci aggrada. In questo modo la mente assume il controllo e ci porta lontano dal qui ed ora, unico momento in cui la vita si può manifestare veramente.

Lo Spirito invece utilizza quell’energia per aumentare in noi la fiducia, l’ottimismo, l’entusiasmo della vita, e la connessione con la Conoscenza e la Coscienza che non deve affatto essere cercata al di fuori di noi con il rischio di creare ed attaccarci ad altri concetti mentali, per poi imporli ed insegnarli agli altri. Lo Spirito usa l’energia del Sagittario, non per continuare a conoscere fuori, ma per connetterci con la Coscienza che siamo, e quello non lo troviamo affatto fuori, né da nessuna parte, né tantomeno può essere insegnata in un corso, perché ovviamene si intrometterebbe la mente che vuole comprendere, imparare ed afferrare.. un concetto.

Dunque questo novilunio a mio avviso, vuole accendere una fiamma interiore, la fiamma dello Spirito che già sa, che già è, che nulla ha bisogno. Vuole risvegliare in noi l‘amore e l’entusiasmo per la vita, comunque essa si presenti, vuole risvegliare in noi la fede che abbiamo perso nel corso delle incarnazioni che ancora hanno troppo potere su di noi, tenendoci ancorati ad una o più storie con il risultato di tenerci ancorati al passato impedendoci, nuovamente, di vivere l’unico momento in cui la vita si può manifestare. Il presente!

E allora il mio consiglio in questo novilunio è di puntare la freccia dentro, non fuori e neppure in alto!e di fidarsi dell’arciere che sa esattamente dove lanciare quella freccia senza chiedere direzione alcuna, men che meno alla mente!

Vi è una saggezza che deve esser riconquistata ed è presente in ognuno di noi, si anche nella persona considerata più malvagia del mondo. Quella persona è semplicemente in balia della sua mente, mantiene in vita il ruolo del carnefice affinché possa ancora esistere il ruolo della vittima. Fa parte del gioco tanto quanto ne fa parte la vittima, ma è Spirito anche quella persona. Uno Spirito la cui mente ha condizionato parecchio un anima chissà da quante esperienze ed incarnazioni, al punto di convincerla che quello è il suo ruolo e non vi è nulla che può fare per cambiare la situazione, se non continuare a lottare per evolvere e seguire le provocazioni della mente che ha l’unico scopo di mantenere l’umanità addormentata affinché non si risvegli come Spirito rendendosi conto di essere il Tutto. Lo fa perché la mente (qui intesa come ego) non vuole affatto morire. Si nutre di queste energie e sofferenza.

Abbandonate dunque ogni giudizio, osservate con attenzioni i giochetti e le manipolazioni dei vostri pensieri. Ogni cosa che pensate, non siete voi.
Ogni cosa che credete ed avete imparato fa parte di concetti mentali che sono stati trasmessi nel tempo.

Vi è una Saggezza più ancestrale di quella ancestrale, che non ha nessun ruolo, nessuna etichetta, ma solo consapevolezza profonda, e quella saggezza è dentro il vostro Spirito da sempre e per sempre.

Non siete un anima o uno Spirito che vive in un corpo, è piuttosto il contrario. 
E’ il corpo a vivere nello Spirito, in quanto lo Spirito è molto più ampio!

Abbandonate ogni lotta ed ogni lamentela, cercate di riaccendere quella fiamma, o meglio, cercate di vederla e sentirla, perché in realtà non è affatto spenta.

Urano dalla casa quarta aiuta in tal senso, a riaccendere dentro ognuno di noi il fuoco della vita che vibra in profondità, nel centro dell’Anima, e sostiene il novilunio con un bellissimo trigono.

Nettuno in casa terza, vuole stimolarci a dissolvere la mente, a permetterci di essere confusi, senza voler chiarire o capire, e sostiene sia Giove che Marte con un bellissimo trigono. Dunque durante la confusione, se la mente dovesse portarvi a vivere emozioni turbolente, o pensieri di rabbia e giudizio.. approfittate dell’influsso di Nettuno per lasciar fluire ed avere il coraggio (Marte) di osservare tutto in completa onestà (Scorpione), mentre Giove aiuterà nell’espansione delle dinamiche mentali.

Accendente una candelina ogni giorno magari cominciando Lunedì 18 Dicembre alle 7.30 in punto o appena alzati, e pronunciate con presenza: io sono qui! Questo è il richiamo del risveglio. E poi dedicate a voi stessi almeno 3-5 minuti di ascolto, solo ascolto ed osservazione da un punto di vista molto più ampio e profondo, da quell’immenso spazio che siete potete osservare la mente e l’ego che vi siete costruiti nel tempo.
In questo modo può avere lentamente inizio la dis identificazione.

Solo quando ti dissolverai come Ego, sentirai la tua missione come Spirito e non avrai più bisogno di alcuna indicazione, perché seguirai il flusso della vita con estrema fiducia!

Buon nuovo inizio.. Buon ritorno alla Luce, in altre parole.. Buon Natale

Claudia Sapienza

Fonte : http://astrosapienza.blogspot.it/2017/12/luna-nuova-in-sagittario-linizio-di-una.html

Pagina FB : https://www.facebook.com/AstroSapienza/

Servirsi della Luna - Lunario 2016/2025
Il suo influsso positivo su natura, salute e vita quotidiana.

Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere

€ 8.5


Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.