di Patrizia Flavia  Quarta

Stasera 17 Gennaio avremo il picco di Luna piena nel segno d’acqua del Cancro a 27° illuminato dal Sole in congiunzione a Plutone nell’opposto Capricorno.
Qui troviamo l’archetipo della Grande Madre e quello del Grande Padre che portano energie ed insegnamenti complementari ed opposti ad esprimere delle verità che hanno bisogno di venirsi incontro per aiutarci ad integrare la consapevolezza che giunge dal saper ascoltare cosa ci possono mostrare le nostre emozioni più profonde ed anche le nostre paure che, se guardate con coraggio ed onestà possono indicarci qual è la strada più adatta a trovare il significato che vogliamo davvero dare alle nostre vite.


Plutone è Ade, il dio degli Inferi ovvero di ciò che releghiamo nel nostro inconscio: le nostre paure ed i nostri desideri inconfessabili, un luogo che se attraversato ci mette di fronte allo specchio di noi stessi, obbligandoci a vedere quelle parti di noi che sono rimaste bloccate perché inaccettate ed incomprese. Ma Plutone è altresi il luogo della nostra forza interiore, della nostra essenza primordiale fatta di istinti e pulsioni sia distruttive(quando non portate a livello di coscienza) sia profondamente rigenerative grazie al potere trasformativo che recano in sé. Per questo Plutone è anche il pianeta che ci parla del potere: il nostro potere personale che ritorna a noi attraverso il lavoro di conoscenza di noi stessi e quindi di acquisizione di consapevolezza oppure il potere che proiettiamo fuori ed a cui ci affidiamo.

La Luna nel segno femminile e d’acqua del Cancro, segno della maternità, della gestazione e dell’affettivita’ è esattamente nel proprio domicilio ed evidenzia l’importanza di trovare dentro di noi il luogo intimo in cui sentirci al sicuro, in connessione con il nostro bambino interiore bisognoso di Amore e di serenità ma ci fa anche comprendere qual è il tipo di realtà che vorremmo vivere e cocreare per sentirci bene con noi stessi e gli altri; una realtà in cui sentirci parte di una stessa grande famiglia che coopera per il bene comune.
La Luna in Cancro è l’energia amorevole e potente della “Grande Madre” che si mobilita in aiuto dei propri figli superando ogni timore ed insicurezza per proteggere coloro che ama. Non dimentichiamo che l’archetipo del segno del Cancro è l’angelo custode, archetipo che grazie alla sua capacità di accogliere, comprendere e prendersi cura può portare una grande guarigione alle parti di noi che non l’hanno ancora ricevuta.


Ciò che va compreso è che solo il riconoscimento della nostra essenza luminosa, libera ed amorevole per sua natura può portare quel risveglio necessario a riconoscere quanto intorno a noi è privo di verità. Quando non siamo centrati nel nostro cuore è facile confondere la nostra mente, agitando in noi emozioni come la paura o la rabbia manipolandoci con false informazioni. Ed in questo stato di fragilità ci si sente come bambini smarriti che necessitano della salvezza da parte di un’autorita’ esterna a noi.

Questo cielo inoltre, ospita Mercurio e Venere in moto retrogrado, che ci esortano a fermarci e a riflettere bene per capire quali relazioni amicali o sentimentali meritano di essere portate avanti perché nutrienti e coerenti coi nostri ideali e quali invece ci tolgono energia.

In opposizione alla Luna troviamo Sole e Plutone in Capricorno che ci parlano della necessità imminente di divenire adulti, autonomi ed autosufficienti, prendendosi coraggiosamente la responsabilità della propria vita imparando a fare le scelte più salutari e giuste per noi. Solo così potremmo mettere in connessione il bambino con l’adulto che abitano in noi e trovare l’integrità che ci permetta di camminare sulla Terra con equilibrio e saggezza.
Il Capricorno esprime infatti l’energia del “Grande Padre” e del vecchio saggio, colui che ci mostra la forza che scaturisce da un lavoro interiore di radicamento che ci permette di costruirci una struttura fondata su solide basi, dopo aver lasciato andare le false illusioni.

Questa Luna piena ci indica che è giunto il momento di guardare fino in fondo e con grande onestà ciò che temiamo di più perché solo così potremo trovare la strada per riprenderci il nostro potere personale e capire che solo noi possiamo salvarci e darci la possibilità di trovare quella la serenità e felicità che ci illudiamo di trovare fuori.
Questo è necessario capirlo adesso perché il tempo per scegliere da che parte stare è sempre più ridotto e chi non riuscirà a fare questo salto, potrebbe dover aspettare ancora molto tempo, prima di avere un’altra nuova preziosa occasione.

Nettuno in Pesci, in ottima posizione di punto di Talete ci può portare le intuizioni giuste, mettendoci in connessione con la nostra parte più spirituale, ed aiutandoci a trascendere e ad usare bene questo momento, ampliando la comprensione che viene dal cuore in grado di farci evolvere ulteriormente, ampliando la nostra empatia e sintonizzandoci sulla frequenza dell’amore universale.
E vi assicuro che quando il chakra del cuore è aperto e ci si centra al suo interno, si può trovare quella pace e quella chiara direzione interiore capace di far avvenire il cambiamento anche fuori di noi, poiché questa frequenza è in grado di sintonizzarci con la verità che risiede all’interno del cuore, capace di dissipare tutti i dubbi di una mente che riflette una realtà duale.
Così facendo possiamo capire davvero qual è la direzione da prendere e fidandoci del nostro sentire, impariamo a riconoscerlo come l’unica fonte autorevole a cui affidarci.

Buon Plenilunio di cuore a tutti e un abbraccio.💙

Con Amore

Patrizia Flavia Quarta

Fonte: https://www.lapoeticadellozodiaco.com/

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Lascia un commento