l'alba del sesto sole

LUNA PIENA IN GEMELLI-23 NOVEMBRE 2018: IL RESPIRO DELLA LIBERTÀ

| 0 commenti

Non potrai mai essere libero se non racconti la verità

L’energia del Novilunio in Scorpione dello scorso 7 Novembre che ci invitava a contattare le nostre paure per aprirci alla verità, raggiunge il suo culmine diventando più visibile invitandoci a condividere quel mondo emotivo legato ad antiche paure che da soli non riusciamo a gestire.

Come già avevo accennato qualche giorno fa, questa Luna Piena che vibrerà nel segno del Gemelli il 23 Novembre alle 6:39am mi piace davvero molto!

Infonde fiducia, speranza ed ottimismo nell’essere umano che tende spesso a nascondersi e lo fa incoraggiandoci a scoprire chi siamo veramente, ed ovviamente le tensioni non mancano mai quando veniamo chiamati ad affrontare e a dire la verità.

Perché?

Bhe’ perché la verità che abbiamo raccontato in passato ci ha pure ucciso (o questo è quello di cui siamo stati convinti), pertanto nelle vite successive siamo arrivati al punto di nascondere i nostri pensieri, le nostre emozioni, le nostre idee e la nostra identità per paura del rifiuto che null’altro è la paura della morte ad un livello ancora più profondo.

In questi giorni di grandi cambiamenti vibrazionali con l’entrata di Giove in Sagittario, i Nodi Lunari che hanno cambiato segnoMercurio entrato in moto retrogrado e la materia oscura che sembra aver invaso il nostro sistema solare veniamo ancor di più sollecitati ad espandere ciò che nascondiamo, ed in altre parole veniamo chiamati a dire la verità, a mostrare la nostra vulnerabilità, ad osservare il nostro lato ombra e soprattutto ad accettare tutto senza alcun giudizio non come qualcosa di negativo, ma semplicemente come la verità del momento. Perché come puoi sentirti libero se nascondi la verità?

Luna, Corpo, Amore
La trasformazione dell’energia femminile attraverso il sangue e le emozioni

Voto medio su 9 recensioni: Da non perdere

€ 15,00

Non vi è libertà più immensa di scoprire chi siamo veramente! Affrontare la verità è un passaggio inevitabile se vogliamo arrivare alla nostra vera Essenza riscoprendo di essere solo Amore!
Perché un’anima che sa di essere amore, non prova alcuna paura, ma se fuggiamo dalla paura spaventati di un passato che ci perseguita, quell’amore non possiamo incontrarlo. Quella paura ci parla di qualcosa che è successa un tempo! Non di quello che potrebbe succedere. Se hai paura che qualcosa succeda, è perché nella tua memoria cellulare è successo chissà quanto tempo fa, pertanto la paura è sempre e solo legata al passato o al futuro. E se siamo nel passato o nel futuro non possiamo che vivere nel regno della mente dove non possiamo percepire in alcun modo il sostegno dello Spirito, in quanto è la paura stessa ad impedircelo portandoci altrove.

La paura infatti appartiene ad una mente fin troppo ancorata a vecchi ricordi (magari neppure suoi) e quei ricordi (se karmici) molto probabilmente sono legati alla paura della morte.

Ecco che dunque, con un ricordo inconscio del genere, l’unica cosa che ci interessa è sopravvivere e pertanto faremo di tutto per sopravvivere, addirittura accontentandoci! Mentre la mente dell’ego vive la vita al posto nostro.
Mostrare chi siamo ma soprattutto cosa prova il nostro cuore è fin troppo pericoloso, (dice la mente inconscia), e dal momento che ci crediamo, soffriamo.

Arriviamo dunque a fuggire non solo dagli altri, ma pure da noi stessi dedicando anima, corpo e tutto il tempo che abbiamo ai nostri hobby, al lavoro, ad obiettivi da raggiungere (chiaramente futuri) , a ideali da condividere, cosa da dimostrare, conquiste da raggiungere, ruoli d difendere, fiducia da condividere e persone da convincere o aiutare e salvare mostrandoci come coloro che hanno capito tutto, trovando la scusa perfetta per allontanarci dal nostro centro.  Siamo sempre un passo in avanti rispetto a questo momento, e così… riusciamo a fuggire da quello che proviamo e sentiamo, illudendoci che forse siamo riusciti a domarlo, quando semplicemente siamo riusciti a nasconderlo tanto quanto nascondiamo noi stessi ogni singolo giorno mostrando la maschera migliore che abbiamo.

Quanto ancora devi fuggire dalla paura?

In questo cielo intenso come scritto nell’articolo dedicato a Mercurio Retrogradoalcuni di noi sono davvero in contatto con un lato ombra che si presenta dirompente e senza alcun controllo e magari sfruttano l’energia di Giove per proiettarsi fin troppo oltre, speranzosi che questo momento passerà presto, magari consultando qualcuno in merito.

In questo modo la resistenza a questo momento aumenta e diventa più determinata perché tanto “tizio o caio” mi ha detto che fra un mese tutto passerà e sarà più semplice, non mi resta che resistere. La mia attenzione è rivolta ancora una volta al futuro (Sagittario) al fine di fuggire da questo momento considerato (sempre dalla mente) troppo difficile da vivere ed affrontare.

Seguendo la Luna
la danza della luna

Voto medio su 1 recensioni: Buono

€ 16,00

E vuoi sapere perché è così difficile? Proprio perché ti proietti lontano dal tuo potere viaggiando nel tempo, e lo fai proprio mentre vieni chiamato ad ascoltare ed osservare che ancora stai resistendo a quello che sta succedendo ORA! L’avrai sentito dire più volte “ciò a cui resisti, persiste” perché dunque insisti?

Giove e Mercurio stanno stimolando in te la fiducia in Dio, nello Spirito che ti sostiene in questo processo trasformativo, ma se vivi nel passato e nel futuro non puoi sentirlo! Sei nel regno della mente, è normale che in quel regno tutto è più spaventoso e non puoi che sentirti solo, sei anche tu che scegli di lasciare tutti fuori.
Devi uscire allo scoperto e tornare a questo momento! è li che troverai la forza!

Il Sole che illumina questa Luna Piena vibra nel segno del Sagittario, e si trova in stretta congiunzione con Giove, molto potente nel segno che governa.
Entrambi Sole e Giove al momento del novilunio vibrano in casa prima, nella casa dell’io, e dell’Ariete pertanto ci viene richiesto di non aver paura (Ariete) di mostrare chi siamo (casa prima).
La Luna in opposizione vibra di conseguenza in casa settima, e vibrando in Gemelli come minimo ci suggerisce di condividere (Gemelli) le proprie emozioni (Luna) con gli altri (casa settima) che in questi ultimi giorni sono diventate molto più visibili con l’avvicinarsi della Luna Piena, al fine di poterci sentire veramente liberi (Sagittario e Gemelli – Ecco la fusione dei due opposti)

Ma bisogna fare attenzione a questo invito e stare attenti a non pretendere l’ascolto, perché se lo pretendiamo da una parte già siamo convinti che verremo rifiutati, di conseguenza stiamo parlando solo in cerca di qualcosa, di amore, di ascolto e non siamo affatto in contatto con noi stessi in quel momento, ma stiamo chiedendo all’altro di esserlo. In questo caso non potremo che rimaner delusi, trovando l’ennesima scusa per ritirarci e nasconderci ancora ed ancora.

Noi dobbiamo prima di tutto limitarci ad espandere la verità con fiducia, senza nutrire alcuna aspettativa e senza la minima pretesa!

Il Segno ad ascendere ad Est al momento del plenilunio è il Segno dello Scorpione che ha ospitato lo scorso novilunio, il quale incorona sia Marte che Plutone signori di questo oroscopo.
Uno dei messaggi celati in questo Tema è che abbiamo già tutto il necessario per vivere (non per sopravvivere, per vivere!), ma per scoprirlo dobbiamo smascherare ed attraversare le paure che ci impediscono di sentirlo.

Vi è un unico pianeta che quadra questo Novilunio ed è Marte nel segno dei Pesci che ovviamente non a caso vibra nella casa della Luna e governa tutto il Tema Natale, pertanto si rivela di vitale importanza!
Nel cuore dell’animo umano vibrano paura e rabbia inespresse, non è forse ora di liberarle?

Come abbiamo visto nell’articolo a lui dedicato questo Marte non è un guerriero che deve difendersi dimostrando qualsiasi cosa, questo è il guerriero spirituale che depone la spada e volge lo sguardo dentro se stesso affrontando la propria fragilità, rivolgendosi nell’intimità dell’anima per osservare il nemico interiore dal quale fugge continuando a proiettarlo fuori. Questa è la sfida che lancia questo Marte, e se noi accogliamo questa sua sfida, riusciremo con il tempo a riconnetterci alla verità che siamo, puro Spirito, puro Amore.

Approfitta dunque di queste vibrazioni cosmiche per abbracciare la resa ed iniziare ad osservare il nemico interiore dal quale fuggi. Quello è il nemico che si traveste come tuo migliore amico convincendoti che il nemico è fuori, è l’altro e che tu sei una vittima incompresa che sa di meritare amore senza riuscire ad ottenerlo. Non cadere nella sua trappola perché non è affatto così! 

Innanzitutto non puoi ottenere ciò che già sei, secondariamente devi osservare quanto questa convinzione viene utilizzata come precauzione portandoti ad allontanare da te gli altri e l’amore a priori, in modo da continuare ad avere un abili che ti garantisce la sopravvivenza dimostrandoti e confermandoti che l’amore per te non c’é. E se fossi proprio tu ad allontanarlo?

Sfrutta l’energia di questo Plenilunio per aprire il tuo cuore alla vulnerabilità, alla fragilità, alla rabbia e alla paura ed aiutati con il respiro (Gemelli) e piuttosto che dire “mi hai ferito“, potresti dire: “quello che hai detto fatto ha provocato in me una ferita“. Se l’altro è maturo abbastanza per poter comprendere queste parole, cercate di collaborare insieme, mentre se l’altro è fin troppo intrappolato nelle sue stesse ferite, torna da te! In realtà non hai bisogno dell’altro per affrontare le tue paure o risolvere i tuoi “problemi”, l’altro ti aiuta a vederli semplicemente provocando qualcosa che già esiste.

Pertanto piuttosto che continuare a fuggire da quello che c’é innescando la strategia di vendetta e di isolamento, segui il consiglio di Marte, deponi la spada, torna da te ed osserva di cosa sei convinto! 

Che non meriti amore?
Che non vieni ascoltato?
Che vieni respinto?
Che nessun ti può amare?
Che a nessuno interessa cosa hai da dire?

Di cosa sei convinto? Di cosa hai paura?

Quando lo scoprirai sappi che stai continuando a creare tale convinzione utilizzando l’altro come scusa che deve aiutati a confermare le tue convinzioni.

Pertanto ancora una volta, abbandona la lotta ed ogni giudizio, torna nel tuo centro (casa quarta), torna da te, abbi fiducia in questo processo intenso anche se doloroso, aiutati con il respiro ed abbi fiducia in quello che sei, sapendo che hai già tutto il necessario per vivere, ora in questo momento! E non hai minimanete bisogno che sia l’altro a dimostrartelo!



Smettila dunque di fuggire lontano! Torna a questo momento ed abbi fiducia in questo viaggio di esplorazione interiore. Sfruttando in modo costruttivo la corrente favorevole di Giove, accogli quello che c’é in questo momento e trova qualcuno con cui condividerlo, e se non dovessi riuscire a trovare nessuno, fa che quel qualcuno sia tu! 

Buon Plenilunio

Claudia Sapienza

Un ulteriore breve suggerimento qui

(Se lo desideri a questo link puoi scaricare SPIRITO, un libro di riflessioni, o seguirmi sulle mie pagine AstroSapienza e AstroMedicineDance)

Fonte : http://astrosapienza.blogspot.com/2018/11/luna-piena-in-gemelli-il-respiro-della.html


Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.