l'alba del sesto sole

LUNA PIENA IN TORO – 31 OTTOBRE 2020 – LA QUIETE DENTRO LA TEMPESTA di Alessandro Pandolfi

| 0 commenti

 

 

Chi ha detto che non si può stare tranquilli?

Anche nella situazione attuale con tutto quello che sta facendo emergere in noi?

Se portiamo il focus su di noi, invece che sulla situazione esterno, possiamo cogliere l’opportunità. L’opportunità di riconoscere le ferite che avevamo dentro già da prima, e che questa condizione sta facendo riemergere. Ognuno di noi la sta vivendo a suo modo, spesso anche opposto a quello di qualcun’altro, e agisce in reazione a quello che ha dentro, seguendo il programma “di sopravvivenza” che è nato tanto tempo fa e ancora attivo.

Lo ripeto. Chi ha detto che non si può stare tranquilli?

Anche i periodi di transizione in cui sembra che non ci sia nessuna sicurezza fanno parte delle natura. Questa luna arriva in mezzo ad una tempesta, e ci fa entrare sperimentare “l’occhio del ciclone”, che sembra portarci via e strapparci dalla terra a cui siamo agganciati, che ci porta nel suo vortice, che sembra non avere mai fine, che non sapremo dove ci trascinerà da un momento all’altro…. invece l’occhio del ciclone è per definizione  un’oasi di pace nel pieno del trambusto, è la forza dalla calma interiore che è sempre esistita in noi,  una voce dalla nostra anima che dice: “basta a questo periodo di instabilità emozionale”.  Ci fa comprendere quanto il senso di precarietà sia stato presente in noi, da sempre, oppure manifestato nel suo contrario: il bisogno ribelle di libertà a tutti i costi. La mancanza di sicurezza , come ferita  (affettiva, materiale, carenza di autostima) , può infatti dare vita ad una personalità che si sente in prigione oppure che entra panico,  che esorcizza l’insicurezza nello svincolamento e nell’anticonformismo oppure la impersonifica nel bisogno di attaccarsi  a qualsiasi cosa, perche sente  il pericolo nell’ignoto, nel cambiamento che può giungere improvviso.

Ci possiamo accorgere ora che il nostre essere più profondo e primitivo non avrebbe paura, mai, che ha un istinto di quiete senza aspettativa sul futuro, vive il qui e ora, dona valore a quello che c’è adesso, fa un passo alla volta, nella sincronicità perfetta dei movimenti del resto del mondo: non corre avanti per anticipare, non si aggrappa indietro: l’istinto naturale di una gazzella  che vede un leone non è entrare nel panico, lei non smette si brucare l’erba appena lo avvista, non interrompe la sua tranquillità. Solo quando il predatore si avvicina troppo e diventa un reale pericolo allora smette di mangiare e fugge improvvisamente. L’animale in noi funziona così, questa  “pace naturale” vuole emergere in noi, con questa luna in toro, il segno della madre terra.

Lunario delle Herbarie 2021 - Lunario da Appendere
Un anno a ritmo di luna

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 12,00

Abbiamo bisogno si sentire la coccola nel nostro corpo,  una forma di affetto per noi come un abbraccio materno: la freddezza in noi potrà guarire,  oppure il possesso e la gelosia disfunzionali, nel polo opposto.  Una chiave utile  è proprio contatto con gli animali, con le piante,  coi boschi, col mare con le montagne…stare immersi nella natura e comprendere che siamo molto più semplici di quanto pensiamo, quanto davvero abbiamo bisogno di poco per stare bene, e spesso è gia li a nostra disposizione e non lo vediamo.

Ci accorgiamo quante emozioni di panico inutile vanno a minare una base solida naturale presente nel solo starcene rilassati in noi stessi e ne corpo, nel sentirci che non ci servirà nient’altro di ciò che siamo, ossia natura in noi, e che la madre terra ci avvolgerà sempre col suo nutrimento e con la sua casa. Il corpo può farsi sentire coi suoi bisogni in vario modo: fame, sonno, relax, sessualità ecc…, portando riequilibrio oppure  chiusure  o anche eccessi, a seconda della fase in cui siamo in ognuno di questi campi. Per una luna in toro, essi  fanno da specchio alle insicurezze vissute in un passato più o meno recente.

Facciamo dei passi sentendo la terra sotto i piedi, abbracciamo un animale sentiamo quanta serenita e calore puo infonderci, accarezziamo un albero sentendoci connessi alle sue radici.

Il toro vuole portare la calma e la la semplicità  che deriva dal sentirsi finalmente in un porto sicuro. Ci aiuta a guarire l’irrequietezza interiore e tutti i meccanismi emozionali che derivano da un una mancanza iniziale di rassicurazione.

Questa luna piena è un grande abbraccio che può guarire una ‘instabilità che abbiamo sperimentato finora, la freddezza e il distacco che abbiamo vissuto con noi stessi o con gli altri.

Lasciamo che questa energia agisca in noi, lasciamoci pacificare al nostro interno, calmare profondamente. E’ una energia che vuole riconnetterci con la semplicità che siamo, che vuole avvicinarci ai sensi, all’affetto verso voi stessi, verso gli altri, al piacere fisico, ad un nuovo contatto con la materia, col denaro, col cibo: un rapporto di piacere senza dovere, di godimento meritato, di appagamento, di produttività spontanea.

Astrologia Quantistica
Il gioco della dualità cosmica

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 20,00

La luna in toro vuole sciogliere ogni allontanamento dal godimento della vita, ogni chiusura del sentire la vibrazione che scorre nel corpo nel suo naturale appagamento.  Ognuno di noi può aver vissuto un tipo diverso di insicurezza: nel denaro, nei rapporti affettivi quando eravamo bambini, nella mancanza di figure di riferimento solide ecc.. Questa insicurezza vive ancora in noi e ha generato nella personalità dei programmi di svincolamento o attaccamento, di possesso oppure di rigidità affettiva. Questa luna scioglie questa barriera che di è creata, che ha generato tensione nel corpo e nel sistema emozionale. Se interiormente non riusciamo a fermarci  possiamo vivere una vita senza vero riposo,  oppure possiamo attrarre imprevisti continui, oppure non riusciamo a mettere vere radici ecc..

Ognuno di noi ha una forma di instabilità, di ansia e distacco che questa luna vuole sanare. Possiamo aver creato distanza dalla famiglia, dal nostro corpo, dal nostro bambino interiore, dagli affetti, dal valore che ci diamo.

Possiamo aver vissuto un passato in cui ci siamo sentiti congelati e scollegati, non ci siamo sentiti valorizzati, è mancato quel calore che da sicurezza, calma, tranquillità, oppure ci siamo dovuti abituare alla mancanza di radici, al cambiamento continuo.

Ora permettiamo all’energia della luna di farci abbracciare e sciogliere quest’allontanamento , questa separazione dal radicamento naturale con la terra, con noi stessi.

E’ una luna che ristabilisce il contatto con noi stessi, che guarisce definitivamente l’instabilità, che ci ferma e ci radica, tranquillizza definitivamente.

Facciamoci coccolare dalla madre terra : visualizziamola che ci accarezza dolcemente, guarendo tutte le tensioni nel nostro corpo, calmandoci. Non serve più separarci da noi stessi, non servono più i meccanismi di raffreddamento, di controllo continuo verso quello che arriva da fuori o da dentro. Ora possiamo fermarci e godere di quello che abbiamo, di quello che siamo, riunirci davvero con chi amiamo, con la famiglia.

Lasciamo che la sua energia pervada le nostre cellule, le rilassi, le tranquillizzi durante la sua coccola. E’ la Grande Madre che ci dice che quella paura che ha generato insicurezza e separazione era solo un’illusione. Il mondo non scapperà via, ora possiamo fermarci finalmente e riposare. Possiamo entrare a contatto con la natura, viverla nel modo che ci piace, partendo dai bisogni più semplici, rispettandola come essa vive in noi stessi, onorando il nostro corpo, gustando la vita, appagando i sensi, sentendo madre natura che scorre e vibra come un dolce istinto.

Riuniti nella nostra semplicità possiamo radicarci nella vita, ritrovare la casa e la famiglia, riavvicinarci ai cari, sentire l’abbondanza che nasce dalla nostra produttività naturale, dal talento che abbiamo insito nel dna, dal valore riconosciuto in chi siamo senza snaturarci. Possiamo scoprire cosa ci viene davvero facile onorando la nostra naturalezza, comprendendo le risorse vere con cui possiamo costruire: dandoci valore, accettando la nostra diversità e originalità. Possiamo sentirci fuori da ogni schema ma sempre sicuri di noi stessi.

Un grande abbraccio

ALESSANDRO PANDOLFI

Fonte : http://astrologiaquantistica.it/31-ottobre-luna-piena-in-toro/?

www.astrologiaquantistica.it

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.