l'alba del sesto sole

MAGGIO 2018: IL PORTALE DEL CAMBIAMENTO – OLLIN

| 0 commenti

Ed eccoci qua al primo di Maggio, dopo una Luna Piena che ancora si fa sentire e che segna l’inizio di un periodo veramente importante, di grossi cambiamenti per tutti, cambiamenti interiori che sono già iniziati, da qualche mese a questa parte e che continueranno con gli eventi planetari di Maggio che segna, appunto, lo start up di un periodo abbastanza lungo che ci vedrà tutti messi alla prova.

 

Quello che accade è che tra la luna piena in scorpione, appena passata e la luna nuova in Toro del 15 Maggio, poche ore prima che Urano, il pianeta rivoluzionario del cambiamento senza se e senza ma, entra in Toro e proprio in quei giorni, a poca distanza, gli uni dagli altri, Marte passa al segno dell’Acquario, Mercurio passa la segno del Toro, Venere al Cancro, insomma, ci si sposta e l’energia cambia profondamente segnando l’apertura di un portale di energia nuova.

 

Cosa ci viene richiesto ora? di liberare una serie di convinzioni, credenze passate e obsolete, fisse e incrostate nel profondo di noi stessi e tutto questo per darci libertà. L’unico problema è che identificati così tanto con queste credenze fisse o modi fissi di vivere, di pensare, di strutturare la nostra vita e di sentirci stabili, che al metterle in discussione, ci sentiremo senza fondamenta per un pò…. e quindi, le paure ed insicurezze potrebbero aumentare con lo scopo di lasciar poi andare una bella fetta di strutture che, anche se ci danno sicurezza, in realtà ci limitano in ciò che veniamo a fare in questa Terra con questo corpo.

 

Questo passaggio farà traballare un pò tutto, il cambiamento lavora a livello fisico e inizierà con una spinta elettrica molto forte. Non voglio fare allarmismo, ma il movimento riguarderà la Terra intera e una parte interiore di noi stessi che è molto tormentata, legata al passato, legata a storie molto antiche che non ricordiamo nella mente ma sentiamo profondamente dentro di noi, che abbiamo ereditato anteriormente da non sappiamo nemmeno chi… insomma, strutture che si sono sviluppate dai tempi dei tempi e che, anche se non ce ne rendiamo conto, ci influenzano profondamente.

 

Sappiamo tutti che cos’è la famosa zona di confort. L’essere umano è capace di adattarsi a qualunque situazione, poiché quando la conosce, la sente familiare, anche se limita o apporta dolore, però la vogliamo tenere perché ci spaventa l’ignoto che ci sarebbe oltre quella zona. Ora, però, fuori da quella zona ci andremo per forza. Urano, infatti, non ha buone maniere, non gli interessa se puoi o non puoi, per lui puoi perché DEVI e basta, la consapevolezza la farai nel tempo, ma intanto CAMBIA.

E’ chiaro che tutto questo, anche se sembra forzato, la nostra Anima lo ha scelto, quindi, è un passaggio necessario e solo dopo comprenderemo cosa e perché. Al momento consiglio di stare più centrati possibile, più distaccati possibile, ma soprattutto, più morbidi possibile perché il dolore si sentirà laddove le strutture fisse che crolleranno troveranno ostacoli dentro di noi e resistenze, allora potrebbe essere un inferno. Gli orientali ci hanno sempre insegnato di diventare come l’acqua o come il bambù…morbidi…fluendo con gli eventi…stando nel presente e prendendo le cose una alla volta, passo dopo passo, è l’unico modo che abbiamo per lasciare che il dolore al cambiamento diventi solo un passaggio necessario per far uscire ciò che era legato al passato e ritornare nel presente, con nuovi modi di vedere la vita.

 

La luna è il pianeta più vicino alla Terra che segna i passaggi veloci, la forza di quest’anno è segnata dalla Luna e anche questa volta incomincia così…l’intensità di questi giorni, dei mesi passati e di questo mese, in particolare, sono epocali. Chiaramente non si limitano a un mese ma continueranno nel tempo perché andranno a lavorare molto in profondità.

 

Parleremo in dettaglio di tutto nei prossimi articoli, al momento, cercate/cerchiamo di fluire più possibile e di disidentificarci da ciò che ci causa dolore, aprendoci a nuove possibilità, mai considerate prima. L’evoluzione, spesso, porta a sperimentare stati inimmaginabili e tutto per darci una nuova stabilità, inizialmente meno comoda, ma a cui ci abitueremo sicuramente. Tutto passa…sempre.

 

Si salta!!!

Ollin

Fonte : https://www.semidiluceblu.it/2018/05/01/maggio-2018-il-portale-del-cambiamento-ollin/


Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.