l'alba del sesto sole

MARTE RETROGRADO: LA TRASFORMAZIONE DEL POTERE – Ollìn

| 0 commenti

 

 

Dal 09 di settembre al 14 di novembre Marte cambia il suo movimento e diventa retrogrado e questo significa che apparentemente il suo moto inizia ad andare “all’indietro”. Quando i pianeti fanno questo, la loro energia viene frenata e portata dentro. Marte che si trova nel segno dell’Ariete, suo domicilio, dal 28 giugno 2020, è stato quindi esaltato a casa sua e ha portato forza e coraggio, ma anche paura e scontri. Dipende sempre da noi come incanaliamo e manifestiamo le energie disponibili e, come dico spesso, proprio per questo siamo così importanti creatori di realtà: l’essere umano manifesta nel Mondo le energie sottili in base al livello di consapevolezza che coltiva dentro di sè.

Questo passaggio, che dura due mesi, è un momento aspettato e un pò temuto per la forza distorta che può avere. Facendo un aspetto di quadratura con il gruppo dei pianeti in capricorno, ci parla chiaro di cosa vuole da noi: trasformare il potere, rompere gli schemi del vecchio potere prevaricatore e dominante, dare l’opportunità di vedere quanto possiamo usarlo per il servizio, quanto possiamo usarlo per distruggere tutto ciò che impedisce all’umano di essere libero, ma anche quanto possiamo usarlo per distruggerci (ombra di questo passaggio).

 

Come Portare alla Luce la Realtà Nascosta della Malattia
La Medicina del Futuro

Voto medio su 22 recensioni: Da non perdere

€ 16,90

Diciamo che lo scopo sarebbe per il bene, ma per arrivarci, le vecchie strutture si potrebbero fare grandi e ancora più dominanti. Ricordiamoci che l’umano, ad oggi, ancora si trasforma attraverso le grosse crisi e per questo abbiamo una grande opportunità. Il potere oscuro, la violenza, la manipolazione (quando marte tocca plutone e lilith), può diventare molto visibile e aumentare la sua forza per portare tutto a un estremo che vedrà rivolte e manifestazioni di rabbia ovunque e già sta accadendo. Importante conoscere il movimento delle energie perché quando stiamo toccando una polarità, se ci giriamo, avremo l’altra polarità disponibile con la stessa forza. Per farvi capire l’esempio: quando stiamo toccando la massima ombra se ci giriamo avremo la massima luce a disposizione…. quindi chi sceglie cosa manifestare?

Io credo che la guerra, oggi, va fatta senza scontri, ma per farlo ognuno di noi dovrebbe essere ben centrato in se stesso e invece…. Quanto riesci ad usare il tuo potere interiormente senza doverlo sbandierare ovunque? Quando ancora hai bisogno di prevaricare, di affermarti sugli altri, di avere ragione, di scontrarti con violenza? Quanto ancora regali fuori il tuo potere, lo fai dipendere dagli altri e quanto riesci ad usarlo al servizio di te e del Mondo intero? Quanto ti impedisci di esistere per ciò che sei per essere fedele a dei modelli sociali o a degli schemi genitoriali? Quanta impotenza senti rispetto a un sistema che non ti rappresenta più? Quanta rabbia contro un sistema che sta usando le sue armi sporche per prevaricare e quanto riesci a riconoscere che fa da specchio a delle tematiche che ognuno di noi porta dentro di sè? … la famosa guerra interiore che si è ormai creata fuori….e come vediamo sono tanti i punti su cui andremo a riflettere, sentendo tutte quelle emozioni che sono dentro di noi.

 

E’ evidente che quest’anno il volume del contatto con noi stessi è aumentato. A dicembre 2019 ho intitolato il 2020: La via d’uscita è dentro (trovate il video della conferenza su youtube). Ancora una volta esorto a questo, abbiamo la possibilità di dissolvere le nostre storie dolorose, di guardare e trasformare le nostre ferite emotive dei bambini interiori in doni dell’anima, ma questo solo quando tutto viene amplificato e noi ci permettiamo di stare con noi stessi, coltivando la consapevolezza, la cura, la pace interiore attraverso la centratura e la libertà dalle gabbie che dentro di noi agiscono inconsciamente finché non le rendiamo consce.

Sta a te decidere come manifestare questa energia. A livello globale, più persone faranno il lavoro interiore, più avremo la possibilità di cambiare le cose verso la pace e l’amore. Ma ancora manca tempo ed esperienze forti che dovremo vivere tutti insieme. Comprendere che ognuno è nella sua difficoltà più grande è fondamentale per comprendere noi stessi e gli altri da un punto di vista compassionevole. Siamo in grossa difficoltà interiore ed esteriore. Il dolore che emerge è immenso, duro da superare, ti fa arrabbiare essere ancora così ferito, vorresti averlo già risolto e invece su questa terra, ancora, al momento, non è così veloce il processo, è lento, molto lento.

 

Pensa come un Monaco
Allena la tua mente per trovare tranquillità, riparare il passato e preparare il futuro
€ 19,00

Oggi radicare lo spirito è davvero un atto di pochi guerrieri della luce, come venivano chiamati. E io chiamo questi guerrieri che esistono in ognuno di noi, li chiamo e so che mi sentono forte….ed è proprio questo il momento di venire fuori e agire in nome del cuore. L’Ariete è il fuoco della vita e la vita è il prodotto dell’amore che crea. Siamo insieme in questo. E io credo in NOI.

 

Buon cammino

Francesca Ollìn

 

*copia consentita con citazione della fonte e rispettandone la forma integra

 

www.semidiluceblu.it

www.aomiaccademia.it

 

@ollin_semidiluceblu (instagram)

Grazie...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.