di Viviana Fuardo

Cara Regina e Caro Re,

è da tanti giorni che ho in testa questo articolo che vuole essere chiaro ed esauriente per esprimere un concetto che mi sta molto a cuore. Molti di voi sanno quanto io mi batta da sempre in ogni settore della mia vita per questa parola tanto utilizzata soprattutto in questo periodo e tanto fondamentale… LIBERTA’!

L’argomento è caldo, complesso e molto variegato. Cercherò di esprimere ciò che sento nel profondo ed essere fedele a me stessa. Si, perché questa è la prima caratteristica della libertà: essere fedeli a noi stessi, guardarci dentro e ascoltarci, analizzare le varie parti di noi e poi dal punto di centratura delle nostre idee, riuscire e permetterci di esprimere i nostri pensieri e le nostre idee, uniche e irripetibili in quanto ognuno di noi, ogni essere umano è unico, meraviglioso e irripetibile. 

Parlo del tema della libertà innanzitutto  attraverso Danzaregina, la descrivo sempre come un progetto di danza libera, espressiva e creativa. Proprio l’aggettivo libera denota quanto ogni movimento sia proprio della persona che esplora il suo corpo, ascoltando la musica e le mie indicazioni ma poi ognuno è invitato ad esplorare il movimento e i suoi propri territori interiori e a trovare i propri movimenti e passi di danza, nel nome della libertà di essere se stessi ed esprimere il suo passo unico, irripetibile ed esistente nel momento presente.

Ho mirato alla parola Libertà tre anni fa quando ho deciso di licenziarmi dal lavoro come dipendente e lanciarmi nella libera professione, alla ricerca della mia peculiare strada sganciata dal classico sistema di lavoro a tempo indeterminato che non era più ciò che mi dava gioia tutti i giorni. Con coraggio, credetemi me ne è servito tantissimo, mi sono  licenziata per avviare una professione indipendente, sganciata da tutti e tutto, dipendente solo da me con i suoi pro e i suoi contro, insomma una professione LIBERA!

La libertà, per quanto mi riguarda, va a braccetto con la parola Rispetto nel senso che così come io miro al raggiungimento della mia libertà e desidero che gli altri facciano lo stesso, allo stesso tempo io non posso sapere cosa significhi libertà per le altre persone, né voglio avere la pretesa di saperlo.

E ovviamente lo stesso discorso vale ora per il tema caldo del momento. Mi batto ogni giorno per questa parola, anche con questo articolo ad esempio e sono pronta se qualcuno lo leggerà e vorrà dirmi la sua ed accogliere visioni diverse dalla mia. Ma non posso più restare in silenzio come ho preferito fare fino a questo momento perché questa parola sembra essere passata in secondo piano e soprattutto sembra che sia quasi uscita dal nostro vocabolario.

Libertà per me in questo preciso momento significa che io continuo a difendere ciò in cui credo e ciò che ritengo essere giusto per il mio benessere bio – psico – spirituale.

Libertà è che io possa curarmi come credo meglio per me, con il supporto di medici competenti e che possano confermarmi la tipologia di cura (non sono per la auto cura) che ho scelto per me. Libertà è che io non debba scendere a compromessi per difendere il mio diritto alla salute, il mio diritto al lavoro e il mio diritto anche ad esprimere il mio pensiero.

La limitazione della libertà riguarda infatti anche la difficoltà in certi contesti a confrontarti in modo pacifico e soprattutto sensato, confrontarsi su ragionamenti che sono fatti in base ad approfondimenti e non a qualche semplice notizia che si legge sui giornali. Io ammetto che in molte occasioni mi sono trovata e mi trovo in difficoltà soprattutto perché io sono molto spontanea e genuina e mi sono spesso trovata in minoranza a dovermi “difendere”….che poi… parliamone… la domanda preferita di molte persone è sapere sono una NO-VAX e categorizzarmi così più facilmente.

Per non dilungarmi oltre, voglio dire che tutti siamo liberi e dobbiamo continuare a esserlo. Nel nome della libertà tante persone nel passato si sono sacrificate, hanno lottato per i valori in cui credevano e hanno difeso a spada tratta questa parola : LIBERTA’!

E io oggi voglio riportarla in primo piano, cerchiamo di capire che cosa significhi nelle nostre vite. Per ognuno di noi avrà un senso differente, ma una cosa è abbastanza chiara a me in questo momento: credo nella libertà di poterci curare il nostro corpo come meglio crediamo, nel rispetto totale di ogni vita umana e di ogni anima presente in questa  e altre dimensioni.

Non smetterò mai di difendere questa parola che per me ha la priorità assoluta e trasversale in ogni ambito della vita.

Io sono libera

Voglio essere libera

Voglio scegliere liberamente

Difendo la mia libertà e la porto nel mondo. 

E tu? cosa pensi della libertà? Scrivimi una mail: info@danzaregina.com

con amore per la danza e per la vita

Viviana Fuardo

Danzatrice, Esploratrice e Sognatrice

Fonte : https://www.danzaregina.com/nel-nome-della-liberta/

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Lascia un commento