NOVILUNIO in PESCI ♓ congiunto a Sole, Venere e Nettuno: l’importanza di sognare il mondo che vorremmo.
Sabato 13 Marzo si formerà una magica Luna nuova a 23° nel segno dei  Pesci in aspetto armonioso al suo governatore ossia Nettuno, congiunto a Venere e naturalmente al Sole.
Un novilunio particolarmente importante perché darà inizio ad  un vero e proprio cambio di energia in quanto era da tempo che non si verificava in segni d’acqua ; e che ci farà porre l’attenzione al nostro mondo interiore, alle nostre emozioni e sentimenti, ma soprattutto ci aiuterà a trovare la connessione con quel luogo misterioso dentro di noi fatto di sogni e di immaginazione che è il nostro personale antro della creazione.
Il luogo in cui prendono forma i nostri desideri più profondi capaci di darci la direzione per proseguire il nostro percorso anche quando ci sembra di non riconoscerlo più.
Il misterioso e affascinante segno dei Pesci che esalta questa Luna nettuniana, così magica e sensitiva, ha un glifo che rappresenta in maniera quasi perfetta il momento che stiamo vivendo, infatti ♓ simboleggia proprio quello spazio che sta tra la fine di un periodo e l’inizio di quello nuovo.
 E non ci troviamo forse proprio a cavallo tra il vecchio mondo le cui sicurezze si sono sgretolate una dopo l’altra sotto i nostri occhi increduli  e l’inizio di qualcosa che ancora non conosciamo?
Abbiamo capito, nonostante la confusione e le difficoltà generate dal cambiamento repentino del mondo che gli psicologi hanno denominato” trauma collettivo ” che il mondo non potrà più tornare come prima ma ancora non sappiamo come sarà quando la pandemia finalmente cesserà.
Il momento quindi è perfetto per occuparci dei nostri sogni, i sogni che ci indicano che futuro vorremmo e questo novilunio così ricco di influssi nettuniani e venusiani ci aiuterà a connetterci con quelle dimensioni sottili in cui attraverso intuizioni e sensazioni profonde possono giungere consigli dal nostro maestro interiore o dalle guide spirituali ed imparare ad ascoltare la voce della nostra essenza profonda che ci insegna a lasciar andare le false sicurezze, le illusioni e le identificazioni, per riuscire veramente a fidarci della Vita e della nostra anima che sa bene che quando si riesce davvero ad abbandonarsi fiduciosi al Grande Spirito, allora e solo allora possiamo tornare finalmente all’Unita’ e a comprendere che questa vita non è altro che un film in cui abbiamo interpretato dei ruoli e vissuto delle esperienze che era necessario sperimentare al fine di acquisire quelle consapevolezze di cui avevamo bisogno per proseguire nella nostra evoluzione. E che tutto ciò è stato architettato e compiuto soltanto per Amore di noi stessi.
E proprio l’amore è uno dei temi di questo novilunio, come è evidenziato dalla presenza di Venere che però, in congiunzione a Nettuno ci parla di un amore universale, dell’amore incondizionato, quello che possiamo sperimentare man mano che il nostro cuore si apre sempre più e quando impariamo a radicarci dentro di lui.
Questo meraviglioso novilunio ci può insegnare a fidarci sempre più della nostra voce interiore e ad affidarci allo stesso tempo al “disegno divino” anche se la mente non può capire e non può avere il controllo che vorrebbe avere mentre ci invita  ad abbattere ogni muro che ci impedisce di percepire ed entrare in empatia col mondo, insegnandoci a comprendere ciò che i Buddhisti intendono quando scrivono “Tutto è nell’Uno e l’uno è nel Tutto” e cioè che non c’è reale separazione tra tutti gli esseri e che non è nella separazione generata dalla paura che possiamo trovare le soluzioni ma anzi, solo accordandoci alle frequenze dell’amore possiamo trovare l’integrità, la guarigione e la comprensione profonda che portano pace ed unione dove vi era dolore e disgregazione.
Mettiamoci quindi in ascolto della Luna, delle stelle, della bellezza del creato, del profumo dei fiori, del canto della marea e soprattutto della preziosa voce del nostro cuore, quella che ci fa ancora vibrare e commuovere quando guardiamo un tramonto, un fiore appena sbocciato o la purezza dello sguardo di un bambino capace di osservare il mondo con stupore e meraviglia e ricominciamo a sognare. E soprattutto a credere fortemente nei nostri sogni, anche se la realtà che ci circonda è deprimente, noi crediamo più forte che mai alla forza, alla magia e alla bellezza dei nostri sogni. Più forte che mai.
Ed io credo, così come dice una famosa canzone che ” da qualche parte, sopra l’arcobaleno ci sono i sogni che hai fatto una volta e che quei sogni una volta sognati, se ci credi davvero, possono diventare realtà….”
E allora ascoltiamo i nostri sogni, quelli che ci indicano la strada per ricostruire il nostro mondo come desidera il nostro cuore aperto e non come vorrebbe un sistema che ormai dal cuore si è allontanato da troppo, troppo tempo….
Felice novilunio a tutti e un abbraccio ❤️
Patrizia Flavia Quarta

Pagina FB: https://www.facebook.com/lapoeticadellozodiacocom-110680407123838/

Fonte: https://www.lapoeticadellozodiaco.com/

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Lascia un commento