l'alba del sesto sole

PLENILUNIO IN PESCI- IL VUOTO DEL COMPIMENTO di Ollin

| 0 commenti

 

Stamane alle 7.22 la luna piena in pesci ha illuminato i nostri cieli. Il mese del plenilunio in vergine è sempre di riordino, di pulizia e depurazione su tutti i fronti.  Si è fatto spazio e ora bisogna ricollocare tutto ciò che è rimasto, per aprirsi al nuovo. In un tempo dove sembra che non si possano fare progetti nuovi per la grande incertezza che stiamo vivendo, il cuore, in realtà, sta chiedendo un movimento che sia VERO e ALLINEATO con chi hai scoperto di essere dietro la maschera.

Dietro la maschera caduta ci sono i resti di ciò che hai rifiutato di vedere di te per tutta la vita. E’ chiaro che, spesso, dobbiamo fare i conti con carenze, dolori e brutte facce che sono rimasti lì e che, nonostante chiamavano, tu non c’eri e magari chiedevi fuori di essere consolato/a. Ora hai la possibilità davvero di fare ordine. Un nuovo ordine. Quello che è più consono a ciò che oggi senti giusto per te. E ricordati che deve esserlo solo per te. Da qui puoi ripartire e attrarre ciò che risuona con il tuo cuore. Tutto il resto DEVI lasciarlo fuori, ma non importa che lo giudichi e lo combatti, ognuno di noi ha diritto di essere e seguire ciò che è. Alza la testa, girati verso di te, che c’è molto da osservare e riordinare e vai avanti, ci saranno altre persone che ti aspettano, altre situazioni, sei guidato/a ricordati…anche se non lo vedi.

 

Il vuoto che hai dentro non è distruttivo si chiama SPAZIO. Puoi cambiare la parola se ti fa sentire meglio perché è la stessa cosa. Siamo SPAZIO vuoto e proprio dentro di lui compiamo ciò che il cuore ci offre: una guida costante, comprensione, compassione, amorevolezza che posso darmi tutte le volte che ne ho bisogno. Quindi, non riempire quel vuoto, esploralo, fattelo amico perché è lì che risorgerà la tua vita.

 

Agenda Astrologica 2021
€ 15,00

Il plenilunio può portare nebbia e confusione o apertura al mistero che ti conduce, se smetti di volerlo controllare. E’ come avere una benda sugli occhi e dover camminare, dove poni la tua attenzione? Cosa ti guida? Lasciare andare il controllo e arrendersi a se stessi. Ma ancora ti distacchi dalla realtà per non entrare in quello spazio perché ti fa paura. Per questo, eviti di toccare la tua profondità e abisso e rimani in superficie a giudicare, a reclamare, a lamentarti, a piangerti addosso, a cercare di appartenere a un gruppo, a seguire un GURU che ti dia risposte e ti faccia sentire che controlli la tua vita e le cose, che saprai cosa accade, che sei sicuro/a e che hai la verità. Non è più così. Noi non sappiamo nulla. Possiamo intuire delle cose ma siamo cosi cambianti e tutta l’energia ci deve attraversare per manifestarsi e non sappiamo come la faremo manifestare, dipende da noi. E io posso sapere di me, ma una massa intera non risponderà a ciò che sono io.

Il vero risveglio è accorgersi di sè stessi, degli schemi che la nostra storia personale, tanto difesa, sono presenti in noi e ci fanno guardare il mondo in un modo o in un altro. Questi sono i veri condizionamenti, le vere gabbie che stanno producendo questo caos mondiale. Ma ricordati, anche il caos è uno strumento di Dio per ricreare un nuovo ordine. Per farti aprire il cuore e cercare la tua guida interiore che ti condurrà sempre ed è sicura dentro di te. La guida non ci conforma agli altri, segue la TUA strada ed ecco perché ci sono tante discrepanze con le opinioni altrui. Rispettiamoci e portiamo le differenze nel cuore. Se tu sei così sicuro/a che nel cuore ci sei, allora stringiti a lui e vai avanti per la tua strada, troverai chi è come te. Se, invece, dovessi accorgerti che nel cuore non ci sei perché ancora è molto sofferente, allora sappi che ti devi rimboccare le maniche e cercare di riconquistare lo spazio del tuo cuore. Riparare gli schemi, liberarti dalle gabbie del dolore del passato. Tutto questo si può!

 

Spreco Zero
Come utilizzare gli scarti per realizzare ricette gustose
€ 14,90

Siamo qui per tornare ad essere gli umani compassionevoli che emanano l’amore che han sempre cercato fuori. Quell’amore va radicato dentro e il passaggio che viviamo lo permette a chi ha voglia di fare lo sforzo necessario. Verrà ripagato abbondantemente. Io ne sono un esempio fisico. E nella gratitudine di tutto ciò che la mia storia mi ha offerto di imparare e risvegliare in me, la lascio andare sempre di più, coltivando il vuoto per compiere il cuore che ho dentro. Chi viene con me?

Il cuore è semplice, essenziale, sa quando dire si e quando dire no. Sa condurre la vita in un modo rispettoso, delicato e amorevole. Sa accogliere tutte le emozioni, perché sa da dove vengono, non sono ne belle ne brutte ne giuste ne sbagliate, gli da spazio per comprenderle. Il cammino ancora è lungo, siamo fatti di memorie che si risvegliano, ma lo spazio ti aiuta a compiere ciò che sei venuto/a a portare qui, la guarigione e la bellezza.

 

Respect and love is Wisdom.

 

Francesca Ollìn

*copia consentita con citazione della fonte e rispettandone la forma integra

 

www.semidiluceblu.it

www.aomiaccademia.it

@ollin_semidiluceblu (instagram)

Fonte :https://www.semidiluceblu.it/2020/09/02/plenilunio-in-pesci-il-vuoto-del-compimento-del-cuore

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.