l'alba del sesto sole

PLENILUNIO IN SCORPIONE OPPOSTO A SOLE e MERCURIO in TORO: LA LUNA DELLA NOSTRA INTEGRITA’

| 0 commenti

Questa importante Luna piena del mese di Maggio si troverà nell’enigmatico ed affascinante segno d’acqua dello Scorpione in cui troviamo domiciliati Marte e Plutone in opposizione al Sole e a Mercurio posti in Toro, segno di Terra dominato da una Venere ctonia la cui energia ci insegna la bellezza di una vita serena e rivolta verso tutto ciò che appaga i nostri sensi e che ci fa sentire sicuri e circondati dall’abbondanza.

L’energia del Sole e quella di  Mercurio ci invitano a sentire la nostra incarnazione meritevole di gustare tutto ciò che è possibile in questa esistenza con lentezza e semplicità, riconnettendoci ai nostri desideri più concreti, scevri da mentalismi e sensi di colpa, in una visione della realtà che abbraccia un senso di grazia e di fiducia nella vita che ci fa comprendere che tutto ciò che abbiamo intorno  è stato creato affinché possiamo goderne e condividerne senza la paura di non avere abbastanza per noi.

Ichigo Ichie
L’arte di rendere ogni momento unico
€ 15,90

D’altro canto invece le energie della Luna si manifestano in maniera molto più complessa; la semplicità è un concetto piuttosto sconosciuto allo Scorpione la cui energia si  esprime sempre in maniera misteriosa, l’attitudine di questo segno infatti lo porta ad essere costantemente  immerso in una lotta personale in cui la mente cerca di controllare le emozioni per paura di esserne travolto. 

Lo Scorpione vive metaforicamente in quel luogo al confine tra la vita e la morte, laddove si possono generare le trasformazioni indispensabili per farci acquisire nuove consapevolezze, e ormai sappiamo bene che per rinnovarci dobbiamo lasciare andare la vecchia pelle per creare lo spazio necessario affinché emerga ciò che di più reale e profondo abbiamo nascosto al mondo nel tentativo di proteggerci da esso. 

La Luna è il pianeta che ci collega al nostro lato femminile, ricettivo, emotivo, sensibile ed intuitivo e questa è una Luna carica di profondità, densa di emozioni estreme, ricca di fascino e di mistero, l’ archetipo della  Luna in Scorpione è la Maga, colei che sa affascinare e non ha paura dell’ignoto, che sa immergersi nel mistero con coraggio e riportare a galla frammenti di luce e nuova consapevolezza dal luogo oscuro del suo inconscio, è un femminile la cui emotività estrema può sconfinare nel dramma, talvolta anche nella tragedia poiché ama le sfide e si porta sempre ai confini della sua possibilità di governare con la mente l’uragano delle proprie emozioni. 

Lo Scorpione è un segno guerriero, che utilizza l’intelligenza e la strategia per cercare di muoversi nel mondo nella maniera migliore, è consapevole delle ombre che ci circondano ed è per questo che  sente di dover scrutare attraverso di esse per non farsi cogliere impreparato; è un maestro del controllo e dello scavo psicologico ma talvolta è talmente concentrato su come vincere queste ombre che si dimentica che la vita non è solo battaglia e mistero da svelare, ma è anche pace e contemplazione, serenità e abbandono.

 E’ questa  la sfida che ci propone questo plenilunio poiché quando la Luna è piena è sempre messa a confronto con l’energia del Sole transitante nel segno opposto e questo fa sì che siano messe in risalto le loro visioni opposte  nella possibilità di instaurare una dialettica volta all’integrazione di entrambe per ricordarci che non esiste un solo punto di vista, o un solo modo di vedere e sentire le cose e che serve vivere tutto nella vita;  come è necessario talvolta attraversare le  emozioni più scomode per ritrovare poi quel bisogno di pace e di serena contemplazione della Vita che sa mostrarci il Toro nell’espressione migliore della sua energia .

I segni opposti in Astrologia Umanistica rappresentano uno l’ombra dell’altro, ossia ciò che non viene accettato e relegato nell’inconscio ma, per  poter liberare tutta la nostra energia e le nostre potenzialità è necessario immergerci nella nostra ombra, dove si annida la non accettazione della realtà e delle parti di noi che proprio non ci piacciono e non vorremmo, al fine di riuscire ad accoglierle nel nostro cuore concedendoci di amarci comunque siamo, fragilità ed imperfezioni incluse.

La Vita Segreta delle Case
L’evoluzione dell’abitare, un magico viaggio nell’ambiente più importante della nostra vita
€ 14,90

Questo atto magico, così difficile da compiere quando non siamo pronti ma così semplice in tutta la sua efficacia e potenza, è quello che ci permette di riportare alla luce quelle parti che avevamo rimosso per non soffrire più ma che ci tenevano incatenati a loro stesse, chiedendoci di essere viste e accolte per il nostro bene supremo, e cioè per poterci riportare quei frammenti di noi indispensabili  alla nostra integrità.

Al Sole e a Mercurio in Toro si aggiungono anche Venere e Urano, che ci parlano della necessità di vivere la nostra vita con nuovi canoni di bellezza e di armonia più veritieri ,scardinando quei modelli artificiali ed imposti dalla società ed accogliendo il flusso di  rinnovamento che Urano nel concreto segno di terra ci sta mostrando invitandoci a prenderci più cura  di Madre Terra  e a portare la nostra collaborazione per fare del mondo un luogo di pace e di armonia in cui godere della bellezza che ci circonda ed in cui riconoscere e mostrare sempre di più la nostra bellezza senza vergognarci di farlo.

Inoltre a questo splendido stellium di ben 4 pianeti in Toro ( Sole, Mercurio, Venere e Urano), troviamo Saturno e Plutone congiunti in Capricorno a formare un benefico trigono con Sole e Mercurio ed un bel sestile con la Luna in Scorpione.
Questa configurazione planetaria forma un triangolo scaleno in cui vediamo alle due estremità i pianeti in Toro e in Scorpione ed alla convergenza Saturno retrogrado congiunto a Plutone in Capricorno a rappresentare in che modo le due energie opposte troveranno la strada per risolvere questa dialettica, che naturalmente sarà  la via della trasformazione ( indicata da Plutone), dopo aver riconosciuto e riattraversato i nostri drammi personali ed esserci ripuliti del bisogno di ritornare in quella frequenza vibratoria che non ci faceva avanzare nel percorso evolutivo della nostra Vita.
Il Toro trova la sua manifestazione nel vivere nella materia e nella concretezza, godendo dei piaceri genuini della Vita: cibo, sesso e averi  e lavorando con costanza e determinazione per raggiungere quegli obiettivi che gli garantiscano di vivere nel benessere circondato dai suoi affetti ricercando l’abbondanza; è il segno che ama la pace e la stabilità più di ogni altra cosa mentre lo Scorpione è molto lontano da questo modo di vivere; anzi, laddove  vede troppa semplicità e fissità  impianta una crisi; laddove c’è crisi e conflitto c’è l’energia dello Scorpione il cui obiettivo è sempre il superamento di uno stato di immobilità e di effimera sicurezza.
Il Toro organizza, lo Scorpione disgrega. E dopo che lo Scorpione ha disgregato ciò che non ci permetteva di avanzare, il Toro può riorganizzare alla luce di una consapevolezza più ampia della Vita.
L’energia del  Toro è paragonabile al Dio Visnu fedele al suo ruolo di conservatore, si dice intervenga nel mondo quando l’ordine universale è minacciato per ristabilire il dharma (l’ordine delle cose) ; viceversa lo Scorpione, dominato da Plutone può essere rappresentato Shiva, il distruttore, colui che disgrega per permettere alla “Verità” di affiorare. Ma  Shiva e’ anche il dio della pieta’ e della compassione. Egli protegge i devoti dalle forze dei demoni e li salva dall’avidita’, dalla lussuria e dall’ira di questi. Concede doni e risveglia la saggezza nei suoi devoti. 
Le due energie sono complementari e necessarie allo stesso modo :dopo che lo Scorpione ha disgregato ciò che non ci permetteva di avanzare, il Toro può riorganizzare alla luce di una consapevolezza più ampia della Vita.

 IQuesto plenilunio ci esorta quindi a porre l’attenzione alle zone della nostra psiche in cui ricerchiamo gli estremi per poter rivivere i drammi legati alle nostre ferite personali e avrà proprio lo scopo di mostrarceli ancora una volta per poterli accogliere e poi rilasciare, integrandoli definitivamente nello spazio del nostro cuore.

Come scrive Anne Givaudan in  “Piccolo manuale per un grande passaggio”:Siamo in un’epoca dove la nostra presente incarnazione è doppiamente importante. Incarnarsi in questa epoca richiede di risolvere cose vecchie. È una responsabilità ed anche una possibilità straordinaria. In questa vita dobbiamo guarire da tutte le cose. Visto dall’alto è facile. È mai possibile che abbiamo tante cose vecchie da sistemare? Fare del vittimismo non aiuta per niente. Ogni difficoltà nasconde risoluzioni karmiche. 

Siamo di fronte a processi di depurazione karmica che avvengono su tutti i piani.”
Questo passaggio ci aiuterà ad avanzare in questo momento storico in cui la nostra amata Terra è attraversata da un flusso di energia potente che ci richiede un salto di frequenza vibratoria affinché tutti possiamo trasformarci e passare in quinta dimensione; è un processo evolutivo che ci chiama tutti alla nostra natura più vera, e ad abbandonare giorno dopo giorno le maschere ed i meccanismi di controllo che ci separano dalla nostra essenza divina.
La nostra difficoltà più grande risiede nella mancanza di consapevolezza e di fiducia in ciò che siamo veramente, nello splendore della nostra anima ed è per questo che necessitiamo tutti di liberarci dalle quelle sovrastrutture che ci impediscono di manifestarci in maniera autentica.
Questa comprensione ci porterà a desiderare con ancora più forza un mondo in cui regna la pace, l’amore e l’armonia, mentre ripuliamo la nostra mente dal bisogno di sfida e di conflitto che la società ci ha fatto credere necessari  per poter affermare il nostro potere personale  e ci aiuterà a comprendere il meraviglioso insegnamento che il Toro ci mostra con la sua capacità di vivere la vita con semplicità e amabilità, ricercando la bellezza in tutte le sue manifestazioni ,caratteristiche di Venere, suo pianeta governatore; pianeta legato al 4° chakra in cui risiede appunto tutta la nostra capacità di aprirci all’Amore.
Comprenderemo che questo bisogno non è altro che un’illusione e troveremo la pace dentro di noi; quella pace che ci insegnerà a vivere la vita con grazia e contemplazione delle sue infinite manifestazioni di bellezza, godendone appieno ma in totale libertà, senza più il bisogno di possedere e trattenere qualcosa per noi grazie alla consapevolezza che tutto ciò che ci serve è già intorno a noi e se non vorremmo impadronircene egoisticamente ,troveremo il terreno per un più profondo radicamento certi che se ci affideremo alla vita, avremo sempre a disposizione ciò che ci serve per vivere sereni, in  gratitudine e fiducia.
Questo dono ce lo faranno Saturno e Plutone che ci stanno sollecitando ormai da tempo verso una profonda trasformazione che ci porterà anche a trovare il radicamento che ci serve nelle nostre profondità, processo che avverrà significativamente fino al 29 Settembre ; momento in cui Saturno tornerà diretto, infatti quando un pianeta è retrogrado ci porta a rivivere le sensazioni scomode legate alle ferite del passato e trattandosi del pianeta la cui funzione è di costruire la nostra struttura interna , l’attenzione dovrà essere rivolta proprio alle vecchie difese mentali che erano state create per far fronte alle difficoltà di un tempo passato in cui non avevamo gli strumenti che invece abbiamo oggi.
Ci troveremo così ancora di fronte a quelle ferite che hanno bisogno di essere completamente guarite, dandoci la possibilità di rilasciarle definitivamente.

Tutto ciò avviene simultaneamente e a seconda dei nostri ritmi ovvero mentre ci liberiamo della vecchia pelle, sulle fondamenta che abbiamo riconosciuto dentro di noi e piano piano vedremo svelarsi con sempre maggiore chiarezza la nostra vera struttura composta dai nostri reali valori, nello splendore della sua essenzialità luminosa.

In questo stesso momento Marte è entrato nel segno del Cancro, segno che rappresenta il luogo della nostra intimità e dell’abbraccio materno, fatto di calore, dolcezza e protezione, e si pone in armonioso sestile con Venere e Urano congiunti in Toro, spronandoci  a mostrare con più coraggio e intraprendenza la bellezza e l’Amore (Venere) che portiamo dentro di noi; la nostra meravigliosa autenticità ( Urano) che si manifesta ogni volta che siamo connessi al nostro cuore ed è proprio attraverso lo spazio del cuore che sapremo connetterci  alle frequenze superiori permettendoci di abbandonare via via tutto ciò che ci riporta nella sofferenza e nella paura.

Accogliamo l’opportunità che questo plenilunio in Scorpione ci darà per imparare a vedere meglio oltre l’apparenza delle nostre reazioni emotive e dei nostri drammi esistenziali e permettiamoci di lasciar andare il controllo facendo fluire tutto ciò che si mostrerà ai nostri occhi nella fiducia che tutto ciò che stiamo vivendo è proprio ciò che ci serve per avanzare tutti insieme in questo meraviglioso cammino verso la luce .

Un abbraccio e buon Plenilunio a tutti.

Patrizia Flavia Quarta

 Pagina FB : Astrologia evolutiva e umanistica

Sito : La poetica dello zodiaco/Astrologia Umanistica ed Evolutiva

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

 

 

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.