di Pasquale Foglia

Lascia andare il passato!

La mente può vagare nel passato, nel presente e nel futuro. Il cuore invece è sempre nel presente, sempre nella realtà. La felicità si verifica soltanto nel presente quando la mente è allineata col cuore. Il presente rappresenta l’integrazione tra passato e futuro e la centratura nella realtà.

Ogni cosa accade sempre e soltanto nel momento presente che poi diventa passato. Nel presente accade di tutto! Tutte le cose belle e tutte le cose brutte accadono sempre nel momento presente. Ma la nostra mente dimentica facilmente le esperienze belle e ricorda soprattutto le esperienze brutte.

Tutti i dispiaceri che abbiamo avuto sono ricordati dalla nostra mente con accanimento (identificazione) masochista. In realtà, si tratta di fallimenti che la mente non tollera, dispiaceri brucianti che non avremmo mai voluto avere. Vorremmo assolutamente cancellarli con un successo e ci mettiamo tutto l’impegno necessario migliorando ogni giorno. E miglioriamo effettivamente ogni giorno, ma poi si verificano anche nuovi fallimenti e dispiaceri che si accumulano anch’essi nel passato.

Chi non si rimbocca le Maniche è Perduto

La nostra mente è “attratta” dalla spazzatura del passato perché vorrebbe che non ci fosse e vorrebbe trasformarla in successi. Ed è per questo motivo che ci impegniamo così tanto. E certamente chi non si rimbocca le maniche è perduto! Purtroppo però succede una cosa terribile! La mente che vaga nel passato produce troppi pensieri negativi che disconnettono la mente dal cuore.

I pensieri negativi attivano il SNA Simpatico che immette nel circolo sanguigno ormoni che causano l’agitazione più o meno forte del cuore, generando emozioni negative come la paura, la rabbia, l’ansia, la tristezza, ecc.

In pratica, pensieri di preoccupazioni generano l’ansia; pensieri di pericolo generano la paura; le offese generano la rabbia, e così via. Sono gli ormoni che causano le emozioni (agitazione, eccitazione, vibrazione del cuore) e sono specifici per ciascun tipo di pensiero. Ed ecco la sofferenza quotidiana: perché le emozioni/sensazioni negative generano azioni inefficaci e quindi risultati fallimentari.

Ecco perché è necessario lasciare andare i ricordi del passato, in modo da vivere pienamente nella realtà del presente. I ricordi di cose sgradevoli accadute tanti anni fa non ci danno alcun vantaggio, ma inquinano la realtà dell’oggi perpetuando inutilmente la sofferenza!

Diciamo Grazie al Passato

I brutti ricordi rappresentano un peso sullo stomaco che induce la mente a generare pensieri negativi. Perciò, quando interferiscono con le nuove esperienze, occorre far emergere i ricordi e “digerirli”, anche se può essere spiacevole liberare le energie che erano rimaste imprigionate.

Quando riusciremo a dire grazie al nostro passato, riusciremo anche a perdonare e a perdonarci e potremo fruire finalmente e pienamente della consapevolezza per centrarci ed equilibrarci! E troveremo quindi la libertà, la serenità e la pace interiore, cioè la felicità.

Articolo di Pasquale Foglia

Fonte: https://pasqualefoglia.com/blog/lascia-andare-il-passato/

letto su :https://www.fisicaquantistica.it/evoluzione-personale-e-consapevolezza/quando-la-mente-vaga-nel-passato-si-disconnette-dal-cuore

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Lascia un commento