l'alba del sesto sole

SCRIVI UN NUOVO COPIONE – di Manuela Forte

| 0 commenti

Scrivi un nuovo copione – di Manuela Forte

 

Le Perle Rosa ti hanno portato su un sentiero sconosciuto, oltre le montagne delle illusioni create dal Piccolo Io. Le Perle Rosa ti hanno mostrato gli angoli più bui delle tue stesse credenze, delle convinzioni che ti distraevano dalla tua Essenza.

Più e più volte sei rimasta aggrappata ai grovigli dei tuoi stessi copioni antichi. Avevi appreso così bene il gioco della vittima che credevi di non avere via di uscita. Avevi imparato ad interpretare così bene il gioco del carnefice che consideravi naturale agire dall’aggressività per difendere il tuo territorio.

 

Hai letto l’impensabile. Hai cercato la tua Stella negli oroscopi, nelle previsioni, nelle carte, nei numeri. Hai cercato con il corpo, con la mente, con lo spirito. Pensavi fosse sufficiente, invece ti ritrovi qui nella sofferenza di questo tempo, ancora arrabbiata, impaurita, confusa, a volte disperata e impotente.

 

Il sipario si è chiuso. Il teatro è vuoto. Le poltrone sono inagibili e l’unico suono che resta, nella desolazione di ciò che è stato, è il fischio del vento tiepido che porta in sé il torpore della stanchezza.

 

Nella stanchezza e nel torpore, resisti a quell’ultima fase che appartiene al tuo vecchio copione. Ecco cosa è quel dolore nel tuo corpo. Ecco cosa turba il tuo cuore che crede di essere ancora prigioniero. L’odore del deserto, il tocco del vento di distruzione, il senso di desolazione e di perdita ti fanno paura, ti fanno credere che stai arretrando, che sei impantanata in una realtà disfunzionale, amalgamata nei problemi e nella mancanza. Alcun surrogato può dissetare ciò che sei oggi.

Oh, dolce Stella di Betlemme. Come poteva sorgere una Nuova Creazione se non fosse stato creato uno spazio vuoto? Come poteva nascere una nuova Coscienza se la Dea non avesse scardinato tutte le certezze?

 

Osserva, osserva attentamente cosa è scritto in quell’ultimo capitolo prima del Salto nel Nuovo. Tu sei colei che ha scritto, tu sei colei che ha diretto, tu sei colei che interpreta se stessa. Ricordati che puoi scegliere, sì. Puoi scegliere.

 

Torna a Te, ricorda da dove vieni. Ricorda il tuo lignaggio, che è il lignaggio delle Anime che hanno scelto di essere qui per sostenere il Transito, il Passaggio, il Viaggio nel Nuovo.

 

Ogni giorno conta, ogni pensiero conta, ogni gesto, ogni respiro. Tutto serve, tutto serve e sostiene il “tuo” copione. Leggi bene l’ultimo capitolo e fai che sia davvero l’ultimo capitolo. Non voltare le pagine all’indietro, non aver timore di chiudere per sempre quel libro ormai desueto. Non odiarlo, non recriminare, non giudicare ciò che è stato o cercare un perché alle mille esperienze che ancora non comprendi.

 

Guardati. Guarda il riflesso delle Perle Rosa nel tuo Cuore. Accogli ogni emozione e lascia fluire.

Importa ancora “capire”?

Importa ancora “cercare”?

 

Tu sei già qui. Sei già al centro della tua Galassia. Solo che i tuoi occhi sono appoggiati su quell’ultimo paragrafo e ancora non realizzi che già sei Nuova Scrittrice, Nuova Regista, Nuova Attrice.

 

Hai creato lo spazio, hai scartato i tuoi demoni, hai danzato con l’Ombra e con la Luce. Hai chiamato gli Elementi per affrontare grandi battaglie. Hai supplicato la Dea di sostenere il tuo cammino. Il tuo sguardo è aperto dinnanzi al Grande Sole. Il tuo Ventre è contenitore sacro per i raggi della Luna. Sei piena. Sei colma di grazia. Sei pronta e sei già sul Sentiero Bianco.

 

Tu scegli, tu crei con il tuo Pensiero. Tu fai sgorgare il Maestro Interiore dal profondo del Cuore. Fidati, tu che sei Sacerdotessa di Iside. Fidati, tu che sei Sovrana del tuo Cielo. Ogni tuo respiro crea fiori sgargianti. Ogni tuo passo è sinfonia per gli Angeli. Ogni tuo sorriso è balsamo per i cuori ancora dolenti. Il corpo che danza è il dono che consacri alla primavera, è l’armonia della Materia fusa nello Spirito.

 

Scrivi un nuovo copione, una favola d’Amore. Prendi parole benevole, chiama sentimenti angelici. Scegli dal Cuore, arrenditi  alla divina magnificenza che sei…e lasciati fiorire.

 

Il tuo fiorire è l’esempio che doni al Mondo.

Il tuo fiorire è il Servizio e la Missione che tanto cercavi di comprendere.

Il tuo fiorire è il senso di questo magnifico gioco che è la Vita.

 

Arrenditi, mia dolce, stanca, piccola Stella di Bene.

Arrenditi e consegnami l’ultimo paragrafo del vecchio copione.

Fa che io possa essere inchiostro per la tua penna, amore nelle tue parole, fiducia nei tuoi passi, coraggio nel tuo Cuore.

 

Io ti vedo sai? E ciò che vedo, è pura magnificenza.

 

Così è.

 

Manuela Forte

11 febbraio 2018

Fonte : https://www.facebook.com/manuela.forte.77


Loading…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.