l'alba del sesto sole

SI COMINCIA DA QUI. SEI TU IL MAGO. ORA CREA LA TUA OPERA D’ARTE di Alessandra Ruta.

| 0 commenti

“I Desideri si avverano quando ti dimentichi di loro”. 

Cit

Nessuno all’infuori della tua anima sa’ realmente cosa sia bene per te. Su questo non c’è ombra di dubbio. E nessuno può neanche immaginare come sia stato il tuo cammino fin qui e quante sfide tu abbia dovuto affrontare, quante dolorose metamorfosi e quanti compromessi..

Sei tu che conduci il carro su cui viaggi.

Ed è fondamentale che ti assuma la piena responsabilità dell’andamento della tua Vita e che prenda coscienza del fatto che il domani sarà unicamente una tua “opera d’arte” unica e inimitabile. Gli strumenti necessari alla realizzazione li hai tutti… Ora Crea! Niente e nessuno ti porterà via da luoghi di dolore o da situazioni statiche e difficili. Sei tu l’artefice del tuo destino. Sei tu il Mago.

Qualche anno fa credevo di essere pronta per certi passi importanti sia in ambito lavorativo che affettivo. Ne ero assolutamente convinta. Ma nonostante questo continuavano ad accadermi sempre le stesse cose. Mentre ciò che più desideravo e che nutrivo con ogni energia possibile al contrario non arrivava mai. E tutto andava bene finché le cose procedevano come volessi io, ma alla prima virgola fuori posto diventavo matta. Mi sembrava di vivere una specie di condanna. Non mi sono mai considerata una donna timorosa anzi, quando si trattava di mettermi in discussione ero sempre pronta. Tra psicoterapia e tecniche varie, viaggi, libri, domande e auto analisi continue ero in uno stato di perenne subbuglio e ascolto interiore. Eppure nonostante gli sforzi l’ingranaggio non girava e puntualmente arrivava la solita discussione o l’ennesima delusione. E la stessa sfinente attesa si ripeteva con quella familiare sensazione di stordimento mista a impotenza. Certo. Me la raccontavo talmente bene che le mie zone di comfort neppure le vedevo. Credevo di essere libera ma in verità ero schiava di false e illusorie sicurezze di cui non potevo fare a meno. Stratificazioni millenarie di condizionamenti impressi come marchi a fuoco erano li….e verrebbe da chiedere, come sia possibile non accorgersene!?!? E invece è proprio così. Se non si è pronti non si vede proprio un beneamato cavolo. Ci vuole un’infinità di compassione, tanta umiltà e pazienza oltre ad una volontà di ferro nel voler vivere una Vita autentica. 

Infatti un bel giorno ho smesso. Di fare cosa? Tutto. Tabula rasa. E ho iniziato a Ringraziare. Rendevo grazie all’Universo perché fossi viva e per tutto ciò che la vita mi regalasse a prescindere dalla sua natura. La stanchezza in cui versavo a quel tempo non aveva limiti, mi sentivo “oltre” la stanchezza. E giunta a quel punto non potevo far altro che mollare la presa. “Accogli lasciando che tutto sia. Scorri negli eventi”….. mi ripetevo continuamente. E intanto mi osservavo. Quel Grazie con cui sancìvo l’inizio di ogni giornata nasceva dal profondo del mio cuore. Era il Grazie della resa, il Grazie di chi non ha più le forze per resistere né per lottare.“Ora, si ricomincia da qui”. 

Contemporaneamente le giornate scorrevano più leggere ed io con esse. E più passava il tempo più mi sentivo meglio. Un po’ sconsolata è vero ma decisamente più leggera. E quando ci si fa da parte e si lascia spazio al Silenzio, alla Gratitudine e all’Osservazione di ciò che c’è, senza aggiungere o togliere nulla alla realtà e volerla necessariamente diversa da come essa sia, si inizia col vedere ogni cosa con più lucidità. Ed è solo allora che accade qualcosa di potentissimo. Accade che “ti svegli”! (E pensare che credevo di esserlo da tempo!).

Il Mago Quantico
Iniziazione e Rituali Avanzati

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 16,00

Si è svegli davvero quando ci si osserva dall’esterno. Quando non si reagisce ma si agisce. Quando non si guarda solamente ma si vede oltre … al di sopra di ogni evento o situazione. Quando si è svegli davvero tutto è permeato da un senso che trascende qualsiasi tipo di logica. E come accade per i giochi dove si uniscono i puntini, all’improvviso il disegno nella sua completezza si manifesta. Appare come per magia.

E’ stato allora che ho lasciato andare le domande perché sapevo che le risposte sarebbero arrivate a tempo debito. Poi ho lasciato andare la fretta e la voglia di risolvere all’istante ogni cosa. Perché più volevo tutto e subito più non facevo altro che ritardare senza rendermene conto. Ma soprattutto ho preso coscienza che quella “stasi” l’avevo creata proprio io mettendo un limite dopo l’altro. Porre confini ci fa sentire illusoriamente al sicuro ma ci rende anche prigionieri. Le redini vanno tenute è vero, ma la guida del carro-vita deve essere sempre rilassata.

Quindi ho iniziato ad affidarmi ponendo contemporaneamente degli intenti ben precisi circa ciò che desiderassi da quel momento in poi. Si è trattato di un vero e proprio cambio di rotta che mi ha portata ad eliminare nel tempo ogni tipo di rigidità.

Ho cominciato dall’amare tutto ciò che vivessi onorando il mio sentire come si fa con un testo sacro. E muovendomi in nome e per conto di esso ho lasciato (inizialmente senza neppure rendemene conto) la possibilità all’Universo di potersi muovere e assestare di conseguenza. E’ come allinearsi su una rotta. Al resto poi ci pensa la corrente. C’è un famoso detto che recita: “Esprimi i tuoi desideri ma poi dimenticati di loro”. Gli irrigidimenti soffiano come venti contrari. Quindi basta disporre con chiarezza tutto ciò che si vuole per sé stessi e per la propria Vita, dopodiché bisogna solo rilassarsi e lasciare che tutto accada..

La Porta del Mago
La magia come via di liberazione

Voto medio su 67 recensioni: Da non perdere

€ 17,00

Il nostro potere è Divino e per questa ragione infinito solo che lo utilizziamo erroneamente forzando situazioni e volendo a tutti i costi percorrere strade visibilmente dissestate. Oppure alimentando le nostre “assenze” anziché gioire e riempirci di tutto ciò che esiste proprio “Adesso”. Non c’è niente che sia fuori posto o che avvenga per semplice casualità. Le piccole cose hanno un valore enorme e partendo da ciò che abbiamo in questo momento  possiamo direzionare il nostro bel carro verso la spiaggia che più desideriamo senza occuparci della strada che dovremo seguire o di quanto sarà lunga.

Accanirsi spesso non è sinonimo di virtù ma di cecità. E si è ciechi quando si ha paura. Restare arroccati a certi pensieri negativi e a talune ossessioni  diventa una questione di “comodo” al pari di un’abitudine. E’ da lì che bisogna uscire lasciando andare tutto ciò che non risuona più col nostro Essere. Avendo il coraggio di assumere il comando della vita con lucida consapevolezza. Sentendo nelle viscere ciò che stiamo facendo e dove vogliamo arrivare.

Viviamo nell’infinito spazio delle possibilità e ci basta accendere “quell’interruttore” per raggiungere la meta che sentiamo nel cuore senza tensioni né attaccamenti. O continueremo a creare ulteriori ostacoli e impedimenti…

D i s t a n z a

S p a z i o

E osservazione attenta di noi stessi.

L’Invisibile non aspetta altro che attivarsi per donarci le soluzioni migliori e per rendere questo viaggio la più bella esperienza che esista… Lasciamolo fare. Il resto lo fa Dio che è connesso col nostro intimo, con la nostra anima. Il resto è Fede. L’universo ci ama sempre e da sempre, siamo noi talmente immersi nelle nostre umane e materiali condizioni che purtroppo ce ne dimentichiamo.

Con amore,

Alessandra Ruta

Fonte : https://sultettoconale.wordpress.com/2019/12/06/si-comincia-da-qui-sei-tu-il-mago-ora-crea-la-tua-opera-darte/?fbclid=IwAR0Vcnnzr3Q6PGNn_qw0ftRn7R6jHjRvajuCuDYnSvGEMoAfjPp3g3TRRew

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.