La recente congiunzione di Giove e Saturno il 21 dicembre 2020 in Acquario ha sollevato la domanda: siamo nell’era dell’Acquario?

Bene, dipende  poiché c’è molto dibattito su quando inizia l’Era dell’Acquario o se è già iniziata.

Per coloro che credono che sia già iniziato, il 13 gennaio 1996, il 21 dicembre 2012 e il 21 dicembre 2020 sono tutte date che ho visto menzionate.

Per coloro che credono che debba ancora iniziare, assomiglia al 20 marzo 2597, che è ancora lontano secoli.

Allora, chi ha ragione? Come lo sappiamo?

Diamo prima un’occhiata a come vengono comunemente determinate le età.

Le età astrologiche

Ogni anno, intorno al 20-21 marzo, viviamo l’Equinozio, un periodo di ore uguali di notte e giorno.

Si dice che la costellazione in cui si trova il Sole al momento dell’equinozio di marzo determini l’Età in cui ci troviamo, con ogni Era che dura circa 2.160 anni.

Ora, prima di andare oltre, è importante chiarire che l’astrologia occidentale determina che l’equinozio di marzo è l’inizio della stagione dell’Ariete. Questo è il modo in cui vengono calcolati i temi natale e gli oroscopi dell’Astrologia occidentale. Sono fissi, rendendo l’inizio della stagione dell’Ariete sempre all’equinozio di marzo.

Ma, se stiamo effettivamente guardando dove si basa il Sole sulle costellazioni (non sugli zodiaci occidentali), vedremmo che il Sole si trova attualmente nel segno dei Pesci al momento dell’equinozio di marzo.

Questo metodo di calcolo, che si basa sull’astronomia, ci collocherebbe attualmente nell’era dei Pesci.

La posizione del Sole all’Equinozio si sta lentamente spostando e quando raggiunge il segno dell’Acquario, è allora che alcuni credono che saremo nell’Era dell’Acquario.

Utilizzando l’attuale mappatura delle costellazioni da parte degli astronomi, questo metterebbe l’inizio dell’Era dell’Acquario nell’anno 2597.

Tuttavia, qui è dove diventa complicato e un po ‘confuso. Astrologia e astronomia non sono sempre allineate. Inoltre, le costellazioni non hanno tutte le stesse dimensioni, quindi non tutte le età si adatterebbero perfettamente al ciclo di 2.160 anni tracciato dagli antichi.

Piuttosto che guardare all’astronomia, alcuni astrologi preferiscono utilizzare metodi diversi, incluso il tracciamento di determinate stelle e pianeti, per determinare le Ere. Questi calcoli mostrano che siamo molto vicini o già nell’era dell’Acquario.

Poiché non esiste una data definitiva in cui inizi l’Era dell’Acquario, l’unico strumento che abbiamo per andare avanti è la nostra intuizione e guardare ai temi dell’Era dell’Acquario contro l’Era dei Pesci.

L’Età dei Pesci

Questo periodo di 2.160 anni è considerato un periodo di alchimia, in cui stiamo realizzando il nostro potenziale per creare. La narrazione, se puoi sognarla, puoi farlo , è molto collegata all’Era dei Pesci. Durante questo periodo, abbiamo utilizzato le risorse della Terra e la nostra immaginazione per costruire e creare ogni sorta di cose.

L’Era dei Pesci è fortemente collegata alle nostre convinzioni. Tutte le principali religioni organizzate del mondo sono state fondate sotto l’Età dei Pesci. La religione ha contribuito a creare un senso di appartenenza, fede e comprensione spirituale, ma ha anche creato gravi divisioni, odio e manipolazione.

I Pesci sono rappresentati da due pesci che nuotano in direzioni opposte. Si dice che questi pesci rappresentino la dualità nell’Unità. Durante l’Età dei Pesci, la nostra attenzione è stata molto attirata dalla dualità della vita. Sebbene ci sia stato un certo riconoscimento dell’Unità, ci sono stati anche molti persi nell’idea di dualità: bene e male, giusto o sbagliato. Queste sono state tutte misure che abbiamo usato per governare e gestire la società e la maggior parte delle religioni.

Prima dell’Era dei Pesci, saremmo stati nell’Era dell’Ariete, un periodo di indipendenza e di lotta per ciò in cui crediamo. L’Era dei Pesci ci ha forse permesso di realizzare un amore più grande, di essere più compassionevoli, di sintonizzarci con i lati spirituali della vita e per realizzare che c’è di più nella vita di quanto possiamo veramente capire.

Si spera che, quando l’Era dei Pesci finirà, avremmo imparato tutti che la nostra immaginazione è illimitata, che la dualità è reale ma anche un’illusione, e che l’amore e la compassione creano un mondo migliore.

L’età dell’Acquario 

Durante questo periodo, ci spostiamo dall’idea di religione verso una comprensione più aperta della spiritualità. Piuttosto che guardare a un leader spirituale, guardiamo invece dentro alla nostra guida interiore. Siamo anche meno propensi a cercare la comprensione spirituale e più propensi a fidarci della scienza e della tecnologia.

Robot, intelligenza artificiale e microchip sono tutte cose associate all’età dell’Acquario. Questa è veramente l’era digitale e un momento per far progredire le nostre capacità e conoscenze utilizzando la tecnologia.

Oltre ad essere un periodo di rapidi sviluppi tecnologici, l’Era dell’Acquario è anche un momento di comunità. Piuttosto che cercare “grandi cose là fuori” come guida e supporto, c’è un cambiamento nella creazione delle risorse e del supporto necessari a un livello più accessibile e basato sulla comunità.

L’energia dell’Acquario riguarda gli sforzi umanitari, quindi ci si aspetta una maggiore spinta in questa direzione. Mentre l’Età dei Pesci ci ha insegnato l’amore e la compassione, l’Età dell’Acquario ci aiuterà a mettere in pratica quelle emozioni.

L’energia dell’Acquario è molto incentrata su ciò che è buono per il collettivo e per il tutto, piuttosto che per l’individuo. Ci permette di vedere che nessuno di noi sta davvero prosperando fino a quando tutti noi non stiamo prosperando.

Sotto questa energia, potremmo dover essere consapevoli di essere risucchiati in una mentalità di “pensiero di gruppo” o di compromettere eccessivamente i nostri pensieri e le nostre convinzioni per il bene del bene superiore.

Come puoi vedere, entrambe le età hanno la loro luce e il loro buio con cui lavorare. Dopo l’Età dell’Acquario, ci sposteremo nell’Età del Capricorno, viaggiando all’indietro attraverso lo zodiaco fino a tornare in Ariete. A questo punto, avremmo completato quello che è noto come il Grande Anno.

Alla fine della giornata, è davvero importante in quale epoca ci troviamo?

Ogni età ha i suoi vantaggi e svantaggi. Ogni Era ha qualcosa da insegnarci e mostrarci. Ogni Era è importante per la nostra crescita ed evoluzione qui sul pianeta.

Forse l’inizio di una nuova era non è qualcosa che può essere definito da una data particolare. Forse è una transizione lenta o si sviluppa nell’Età. Forse ci sono molti indicatori lungo il percorso che ci aiutano a transitare e ad integrarci lentamente nelle nuove energie che ci aspettano.

O forse, a un livello ancora più profondo, l’età astrologica in cui ci troviamo riguarda il nostro stato d’animo. Forse a livello psichico, è solo quando saremo “pronti” che inizierà l’Era.

Personalmente sento che siamo in un periodo di transizione, in declino e in flusso tra l’Era dei Pesci e l’Era dell’Acquario. Non so quando radicheremo ufficialmente noi stessi nell’era dell’Acquario, ma forse questo non è importante per dove stiamo andando.

Autore Tanaaz

Thank u Tanaaz

Fonte : https://foreverconscious.com/are-we-in-the-age-of-aquarius

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Lascia un commento