l'alba del sesto sole

SOLSTIZIO D’ESTATE 2018 NEL GIORNO DEL MAGO BIANCO AUTO-ESISTENTE, KIN 134 – LA PORTA NEL PORTALE E LA COLONNA MISTICA

| 0 commenti

(Photo by Peter Macdiarmid/Getty Images)

Il 21 giugno alle ore 11.07 UTC il Sole entra a 0° del Cancro, aprendo la porta del Solstizio d’Estate. In quel momento nel Cielo astrologico è attiva la Croce dei Segni Fissi, con Urano ad 01° del Toro, Giove retrogrado a 13° Scorpione, i Nodi Lunari a 08° Aquario (Sud) e Leone (Nord), Venere a 08° Leone, Marte a 09° Aquario.
I quattro Segni Fissi sono arrivati a formare la Croce già da maggio, un aspetto che rappresenta un varco nel mentale collettivo attraverso cui qualcosa di nuovo e potente sta entrando per stimolare un cambio di coscienza. E’ un aspetto che porta radicamento ed integrazione. E’ necessario misurarsi con l’apertura del proprio Cuore, sul senso dell’Accettazione (quanto siamo in accettazione, quanto facciamo resistenza ancora?)
Toro, Leone, Scorpione e Aquario sono anche simbolo dei 4 Evangelisti ritratti nell’Arcano Maggiore del Mondo, a significare le 4 Forze che mantengono in vita il Cosmo (anche secondo l’Astrologia Cabalista è così). I 4 Evangelisti nell’Arcano del Mondo raffigurano il Compimento dell’Opera Alchemica. Siamo ora pronti a diventare la Ricerca che stiamo portando avanti da sempre. E’ un punto fondamentale ora. Forse non riusciamo ancora a percepire tutta la Bellezza del momento, ma non importa. Essa saprà manifestarsi nel giusto momento.
Da ieri l’atmosfera è decisamente cambiata. L’inizio di giugno era stato molto leggero rispetto ad aprile e maggio, poi l’aria si è fatta pesante e rarefatta. Il mio corpo sta arretrando a chiedere riposo e silenzio. Stanotte il sonno è stato molto disturbato e la sensazione nel dormiveglia era di passare attraverso un filtro che ripuliva e alleggeriva. Stamattina va molto meglio, ma la mente è ancora appesantita, bisognosa di ristoro, di acqua, di fluidità.
La Croce dei Segni Fissi, così forte nel giorno del Solstizio, ci chiede di respirare e di lasciar approdare all’interno dei corpi energetici qualcosa di fresco, di nuovo, qualcosa che va a compattare ciò che siamo, che ripristina un equilibrio forse mai conosciuto. Per fare questo si passa attraverso l’eliminazione degli strati emozionali ed egoici più densi. Ogni portale che si apre presume un’operazione di questo tipo. Il corpo fisico è poi estremamente sollecitato, in quanto i Segni Fisici chiamano tanto la sfera fisica.
Questa intensità che ci chiede di rimanere e radicare, anziché spostarci continuamente, avrà una sua conclusione con la potentissima Eclissi Totale di Luna in Aquario il prossimo 27 luglio, che porterà via tutte le tossicità (a qualunque livello) da cui ancora non riusciamo a staccarci, nonostante tutto. Esplorerò questo aspetto nei dettagli più avanti.
Ci stiamo avvicinando anche al momento in cui ci sarà un grande numero di pianeti retrogradi (moto all’indietro rispetto all’orbita intorno al Sole). Accade ad ogni estate a luglio ed agosto, portando con sé l’occasione di rivedere ciò che è accaduto e di lasciarlo andare. Poiché questa operazione è ciclica, stiamo ormai toccando gli strati più densi di sé, dove non eravamo mai riusciti a posare lo sguardo. Ci vuole molta delicatezza, ma contemporaneamente nasce un’enorme forza, grazie alla quale non ci sposteremo più dalla posizione di auto-consapevolezza acquisita.

In base al Sincronario Galattico delle 13 Lune ci troviamo oggi nel quarto giorno dell’Onda Incantata della Scimmia Blu, Mago Bianco Intonante, Kin 134, la capacità di stimolare la forza immaginativa per creare un mondo che si muove al ritmo della frequenza del Cuore. Tutta l’Onda di Scimmia ci sta portando lì; essa ha questo compito. Ci troviamo ancora nella Colonna Mistica dello Tzolkin, piano piano stiamo scendendo a terra, però ancora ci libriamo nel magico volo. Il Solstizio dentro la Colonna Mistica costituisce un momento veramente speciale per interagire con forze più grandi di noi, che rappresentano pur sempre ciò che siamo, ma ad una vibrazione altissima ed estremamente luminosa. Potremmo ricordare anche esistenze in cui abbiamo incarnato esattamente quel tipo di frequenza.

Ieri abbiamo interagito con il Viandante dei Cieli Rosso Elettrico, Kin 133, che ha smosso tante coscienze. In effetti tantissima gente mi ha scritto per fare domande al proposito. Il Viandante Elettrico stimola, muove, attiva e richiama alla mente la nostra missione primaria, quella di Viaggiatori del Tempo che volontariamente hanno deciso di arrivare qui a risvegliare la memoria dei terrestri e del pianeta per attivare il Corpo di Luce della Terra. Ecco perché tanti si sono sentiti attratti ed incuriositi dal Kin 133.
Il Solstizio d’Estate 2018 ci invita a lasciarci attraversare. Respiriamo e osserviamo il nostro divenire. Accorgiamoci di ciò che accade e lasciamo che sia. Lasciamoci essere, immersi nel non-fare, nel sorriso interiore, nella forza della vita che si fa attraverso di noi.
In lak’ech! (Io Sono un Altro Te Stesso)
Stefania Gyan Salila
Il Fattore Maya
La via al di là della tecnologia

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

€ 13

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.