Amati,

stiamo entrando nel portale  del Sagittario, le cui energie principali ci aiuteranno nella trasmutazione di tutto ciò che non ci serve più. Un passaggio per rinascere, dopo aver dissolto gli strati inferiori del sé egoico.

Dopo le eclissi, siamo immersi in un’enorme onda di trasformazione e il suo apice arriva con le energie del Sagittario che stiamo per ricevere e che ci daranno la chiarezza e la luce di cui tanti hanno bisogno per iniziare un nuovo percorso. La luce che li aiuta a vedere chi sono veramente. La luce che ti guida lungo il sentiero unico che devi percorrere in questo momento.

L’essenza centrale del Sagittario è quella della resurrezione, come la fenice, che risorge dalle ceneri del vecchio nel nuovo sé che emerge quando rilasciamo tutto ciò che non siamo noi. Stiamo entrando in una fase di alchimia spirituale in cui è fondamentale lasciare andare il passato, e il passato è tutto ciò che non fa parte di questo Momento Presente, in modo che possiamo creare il nuovo, libero da vecchi stimoli emotivi, schemi limitati e tutto ciò che ci trattiene, ti impedisce di creare più amore e quindi abbondanza.A creare questa porta del Sagittario ci sono alcune forze planetarie, dal 16 novembre, come Venere che entra nel Sagittario. Il giorno successivo seguirà Mercurio e il Sole il 22 novembre, per concludere il giorno successivo con una Luna Nuova nello stesso segno. Queste frequenze trasmutative sono quelle che ci accompagneranno fino alla fine di quest’anno, aiutandoci nel processo di liberazione consapevole, così da poter entrare in una fase completamente nuova.

Tutti noi abbiamo l’opportunità di rilasciare il vecchio attraverso l’elemento Fuoco e cominciare ad emergere negli esseri di luce che siamo, perché è liberando i vecchi strati del nostro sé egoico e guarendo ciò che è stato danneggiato per eoni che possiamo iniziare il processo di restaurazione cosciente, a tutti i livelli. Nel fisico, lavorando con il nostro DNA, mentale, emotivo e genetico, poiché ereditiamo anche molti schemi che devono essere portati alla luce, in modo da poterli trasformare in nuovi.

È in questo passaggio, con l’aiuto delle forze del Sagittario, che anche noi possiamo iniziare a guarire il nostro lignaggio Cataro/Esseno, se parte del nostro lignaggio, e le molte false impronte e codici che sono stati posti su queste anime benevole che sono venute con la missione di ripristinare il pianeta.

Questo è un passaggio per coloro che desiderano lavorare anche sulla ricostruzione solare, liberando prima il proprio plesso solare, il proprio sé mentale e quindi egoico, e i molti ricordi associati alla nostra linea temporale tridimensionale in cui abitiamo e probabilmente lo hanno fatto in precedenza per molti dei nostri anni umani.

L’elemento associato al Sagittario è un tetraedro, una piramide, in quanto rappresenta la connessione con il nostro Sé Divino. Questo strumento, se correttamente visualizzato, può aiutarci a riconnetterci attraverso la meditazione con il nostro Aspetto Illuminato e con le Guide. Basta creare i collegamenti consapevoli, con i decreti di nostra scelta, necessari per costruire questa comunione.

Questo è solo l’inizio di tutto ciò in cui queste energie possono aiutarci, poiché ognuno è unico e si trova in fasi diverse del proprio viaggio di ascensione. Tuttavia, qualcosa che abbiamo in comune su questo percorso è che tutti abbiamo bisogno di distaccarci costantemente dal vecchio, poiché siamo nuovi in ​​ogni momento e abbiamo bisogno di creare da questo nuovo stato dell’essere. Dobbiamo solo accettare il cambiamento come una costante naturale nel nostro essere e nella realtà e abbracciare l’ignoto.

All’interno di Amor Infinito,

Natália Alba

traduzione a cura di Cammina nel Sole
Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Lascia un commento