l'alba del sesto sole

URANO E LA POLARIZZAZIONE DELL’UMANITA’ di Ollìn

| 0 commenti

 

 

Nulla può rimanere invariato nel Mondo soprattutto ciò che lo rovina. Il caos serve a trovare un nuovo ordine e questo è necessario quando gli equilibri arrivano al limite di sopportazione, per chi? Per il pianeta ovviamente. Non certo solo per l’umano che è un frammento di questo pianeta e anche se lo vive da protagonista, non è stato in grado di prendersene cura, di amare profondamente la sua casa e nemmeno i suoi simili.

la situazione che stiamo vivendo sembra surreale: persone che soffrono, che muoiono, che si ammalano, che hanno paura, che sono preda a psicosi da pulizia e disinfettanti, da critiche, da rabbia, da pensieri di morte, da lutti, da perdite sia fisiche che economiche e molto altro. Poi c’è un’altra fetta di persone che stanno incredibilmente bene, piene, libere finalmente di vivere il silenzio, il rispetto della Natura obbligata per tutti. La bellezza di questa calma e quiete che si riverbera nelle strade senza macchine ne rumore. Si accetta che la vita e la morte sono strettamente unite e davanti a queste ci son pochi moralismi da fare, nonostante siamo umani la dignità davanti al morente è ben poco considerata e lo era anche prima, così come i cicli naturali a cui apparteniamo. Siamo matti? può darsi.

Ventuno Giorni per Rinascere
Il percorso che ringiovanisce corpo e mente

Voto medio su 40 recensioni: Da non perdere

€ 14,00

 

Queste persone che sono calme e aperte avevano anche prima il rispetto per l’ambiente, per la gente, per il dolore che c’è sempre stato, solo che quando balena agli occhi di tutti sembra più grande…ma crediamo che non lo era prima? che sia grande il dolore che si nasconde e accade in silenzio? Ancora abbiamo molto da riconoscere nelle nostre vite dedite al tran tran, costruite su attività ripetitive che danno sicurezza, quelle così sicure che non succederà mai nulla di diverso. Ti fanno restare in quella superficie illusoria che ti fa credere che nel frattempo non possa accadere altro, nulla di grave perché non ci tocca. Ebbene si ora sta toccando a tutti, a tutto il Mondo per aprire gli occhi e magari sempre più persone vedranno qual’è la natura umana dominante con cui dobbiamo fare i conti per poterci migliorare tutti quanti.

E qui entra la forza di URANO. Un’energia a me molto conosciuta. Io sono nata e cresciuta in una famiglia uraniana ed è molto familiare, io funziono così e per questo ve ne parlo. Urano è imprevedibile. Nulla può essere conforme e nessuna stabilità può essere costante nel tempo in modo immutabile. Dopo anni di sofferenza ho scoperto che in realtà, solo l’amore viene prodotto da questa energia così forte che apre letteralmente, distrugge se vogliamo ciò che non è evoluto, elevato, unito con un equilibrio che dia spazio al movimento e quindi alla vita, al rinnovamento, alla crescita, alla novità. Per farlo Urano fa saltare in aria tutto ciò che non sia allineato con questa energia di amore chiamato dagli umani AGAPE, la più alta forma di amore che esista. Urano risveglia dall’intorpidimento delle convenzioni, del conformismo che impediscono l’espressione dell’individuo come unicità, come talento e genialità che gli appartiene per natura e che porta nel Mondo. Proprio quel talento che hai solo tu e che serve per creare un mondo migliore per tutti. Per farlo Urano distrugge le strutture portanti che ti impediscono di essere in contatto con la tua essenza, per questo l’era Uraniana nella vita umana corrisponde all’età tra i 39-47 anni con un picco ai 42. Questo momento di vita Urano distrugge ciò che impedisce l’espressione della tua essenza talentuosa, per questo, spesso, corrisponde a un periodo di vita in cui vi è una crisi, infatti funziona così.

 

Detta così sembra molto bella la sua energia e lo è, io la amo molto. Ma si devono fare i conti con la crisi. Urano infatti lavora con il trauma quindi con la depolarizzazione ovvero la rottura, la separazione. Per polarizzare deve prima separare e aprire, facendo uscire tutto il dolore che c’è dietro quella cucitura rozza fatta a una ferita antica che tutti possediamo perché le ferite, in questa vita, le abbiamo tutti e servono per farci sviluppare i nostri talenti e capacità uniche. Quelle che ci danno l’unicità che Urano vuole attivare.

 

Ti sei distaccato dall’amore congelando delle parti di te perché sono state troppo dolorose. E’ il processo dell’umano, siamo tutti così. Le persone davanti al dolore più o meno grande hanno sempre due possibilità: congelarsi per difendersi o fare un lavoro su di sé che li porti ad aprire il cuore a se stessi e guarire le proprie ferite, attraversando il dolore emotivo che le attiva. Questo processo è l’alchimia più potente che l’umano è in grado di fare e spalanca il cuore a quel calore che è stato perso molto tempo prima. Non puoi sviluppare il talento se non fai questo processo, è inevitabile.

L'Arte di Far Succedere le Cose
Come imparare a disegnare consapevolmente la propria vita

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

€ 16,00

 

Ora siamo tutti davanti a un ribaltamento delle nostre abitudini. Ecco che tutto salta per aria e diventa diverso, senza sapere come e quando e cosa. Siamo sospesi in una specie di tempo bolla, come lo chiamai quando sentivo l’arrivo di questo momento che non sapevo descrivere. Il tempo bolla ci porta in uno spazio di non tempo. Ci separa e ci apre. Fa uscire tutte le paure e il dolore che abbiamo dentro ognuno a modo suo. E ognuno a fare i conti con se stesso. Qualunque sia la situazione che tu stia vivendo anche per chi trova pace e calma in tutto questo è inevitabile che si attivino riflessioni profonde che faranno cambiare il modo di vivere una volta tornati fuori. Si deve aprire per guarire. Si deve obbligare tutti a rompere quelle zone di confort quella routine per realizzare l’evoluzione, il nuovo Mondo. E’ la forza della depolarizzazione questa. E l’energia non è né buona né cattiva. Non corrisponde ai moralismi di nessun tipo perché si muove con la forza dello spirito che non fa distinzioni.

 

Solo dopo…solo dopo potremo polarizzarci e riunire i due poli per creare il nuovo. E mi auguro che faremo tesoro di tutto ciò che stiamo vivendo. L’innovazione non può avvenire senza i valori Acquariani principali: la collaborazione, la libera espressione, la trasformazione del collettivo, salvare il Mondo per vivere in un ambiente che consideri i valori umani di base come leggi da rispettare senza discutere, la Natura che è la nostra casa insieme alla gente. Per fare questo dobbiamo riflettere su di noi, su ciò che è veramente importante, sulle tante cose che facevamo per automatismo ma ci nutrivano davvero? L’umano ha dentro anche l’amore AGAPE da sviluppare, senza tanti fronzoli sulla sacralità, è qualcosa di molto terreno in realtà. Il valore, l’ambiente, gli scambi quelli veri e non finti o di circostanza, il rispetto, l’attenzione all’inquinamento, alla plastica, allo spreco e la sensibilità al dolore personale e altrui, riconoscendolo come una strada di liberazione e non di castigo. Quante cose abbiamo creduto….forse un pò tutti in qualche momento abbiamo pensato, tra la Chiesa e il Karma, che questa vita fosse solo un castigo per redimere i nostri debiti e peccati. Bè non è così. Veniamo per essere grandi espressioni di Dio, ma per farlo dobbiamo sforzarci e passare attraverso il dolore diventando compassionevoli, fragili ma anche resilienti e quindi forti. Evitarlo non porta a liberare nulla, porta a ingabbiarci in una natura che non è la nostra ed eventi come questo ce lo stanno insegnando distruggendo tutto ciò che ci tiene lontani dalla nostra essenza. L’essenza ha una vibrazione uraniana perché è pura manifestazione imprevedibile di un’esperienza unica. E’ lo scoprire di essere quell’amore AGAPE e poterlo emanare da tutti i pori ma in questo Mondo non è possibile senza passare da ciò che vi ho descritto, anzi proprio quella è l’unica strada, l’unica via di ritorno a casa.

Sono sicura che la nuova polarizzazione dell’umano avviene se ognuno di noi fa i conti con se stesso. Qualunque cosa ci sia da riflettere e cambiare per poterlo poi portare nella vita e nel Mondo. Ci servirà. Tutto il resto lo lascio alla Natura che è molto più saggia di noi, segue i cicli cosmici di cui siamo parte e sa quando e come agire. Anche se non lo capiamo con la mente razionale…cerchiamo di viverlo ognuno come può, sentendo ogni istante come un regalo che ci viene fatto, anche se durissimo, siamo INSIEME qui e sempre. Forse ora possiamo accorgercene e aprire gli occhi.

 

Urano in toro poi è ancora di più tutto questo che descrivo. Il ritorno alla nostra vera Natura in connessione con il tutto, dentro e fuori, ogni parte di noi deve essere vista e vissuta e accettata. Tutto il resto verrà alleggerito conforme alla nostra collaborazione interiore con il tutto. L’incarnazione allora diventa un’opportunità di grande riconnessione e di cambiamento dell’umanità.

 

Con amore,

 

Ollìn

 

*copia consentita con citazione della fonte e rispettandone la forma integra

Fonte : https://www.semidiluceblu.it/2020/03/25/urano-e-la-polarizzazione-dell-umanita-

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.