l'alba del sesto sole

VENERE CONGIUNTA NEL TEMA DI NASCITA

| 0 commenti

La tua VENERE CONGIUNTA nel tema di nascita

Venere come “punto di partenza” di un aspetto di nascita può parlarci di molti elementi della nostra vita. Seguendo le indicazioni dell’astrologia morpurghiana, per me ancora di grande attualità, Venere può parlarci di salute, affettività, amore, bellezza, senso estetico, edonismo; è associata alle ovaie e ai reni; ma anche al gusto dolce, quindi allo zucchero, ai dolciumi, alla pasticceria in generale!

VENERE CONGIUNTA AL SOLE – è un aspetto che chi lo possiede può ritenersi fortunato, al di là della casa zodiacale coinvolta; solitamente questa congiunzione mitiga tutti gli aspetti disarmonici di un tema di nascita, conferendo un generale senso di piacevole equilibrio. Quindi, di fronte ad un tema di nascita molto ostile, questa congiunzione aiuta ad affrontare le sfide della vita con quel pizzico di leggerezza che non è da tradurre in “spavalderia” piuttosto in “bonarietà”. La personalità è affabile, ama far sentire a proprio agio gli altri, è un diplomatico, un accondiscendente, ma non intende rinunciare alle sue prerogative. La tendenza ad accontentare tutti è quasi sempre una tattica finalizzata comunque ad un tornaconto personale. Quale? Il quieto vivere, nel bene o nel male l’accettazione delle cose! È molto importante per questa persona il senso dell’estetica e dell’etica, due concetti che tendono – parimenti – ad unirsi, compenetrandosi all’interno di un progetto che vuole manifestare equilibrio e solidità nelle relazioni umane, nonché concretizzazione e soddisfazione nelle faccende economiche e professionali. Non prendo in considerazione in questo aspetto la natura del segno del pianeta, ovvero anche una Venere in esilio o in caduta congiunta al Sole è per me un aspetto costruttivo e possibilità, e non svilisce la natura pacifica dell’aspetto. È una venere che si fa percepire, i soggetti portatori di questo aspetto sono riconoscibili facilmente per il loro palese fascino non solo fisico ma anche caratteriale, sono geniali, dotati di allegria, benefici, accomodati, concilianti, benevoli un po’ con tutti, ma non confondete questa disponibilità in carattere arrendevole, sono interessati a realizzare ciò che vogliono ma appunto lo fanno con quella dote di bellezza, raffinatezza, che lascia tutti piacevolmente d’accordo. La posizione migliore per questa congiunzione è a mio avviso la V casa zodiacale dove viene espressa la massima potenzialità dell’aspetto.

VENERE CONGIUNTA A LUNA – nella congiunzione VENERE LUNA è l’amore ad essere valorizzato, il soggetto risulta spinto da tumultuose necessità di compensare l’emotività, è portato quindi a relazionarsi. La Luna aggiunge ulteriori valori alle già note capacità affettive della Venere, sono umani e umanitari, direi che nell’incontro Venere Luna possiamo incontrarci il concetto dell’umanesimo, quindi al di là del rapporto d’amore infonde una particolare “maternità” al soggetto che ha questo aspetto, ovvero una innata tendenza a voler proteggere e ricoprire di piacevoli attenzioni le persone che si hanno incontro, sia esso un partner, sia un figlio, o un parente, un genitore, un fratello. L’esperienza del rapporto umano è a mio avviso molto valorizzato nella congiuzine Venere Luna ma non è detto che sia un evento destinico che vivremo per forza. Questa congiunzione predispone il soggetto a ricercare l’amore romantico, appassionato, protettivo e inclusivo, ciò potremmo osservarlo quando la congiunzione è benefica e sorretta da aspetti armonici da altri pianeti. Ma se questa è una congiunzione lesa, e appesantita ad esempio da un Saturno congiunto o un Saturno disarmonico, potremmo allora sperimentare l’incapacità di incontrare quelle situazioni capaci di poterci far esprimere il talento di cui siamo dotati, così questa congiunzione può trasformarsi anche in profonda delusione e fragilità di fronte a sentimenti non corrisposti o relazioni dove si rende difficile la possibilità di amare, a causa del rigore della ragione o del cinismo. Aspetti armonici sulla Congiunzione Venere Luna possono aprirci ad esperienze veramente intense in ambito affettivo, oltre a darci doti particolari di comunicazione. Aspetti disarmonici invece possono risultare evocativi di turbamenti, delusioni, senso di inadeguatezza, solitamente a causa degli altri, ovvero ad un “terzo fattore” che ci impedisce di poter esprimere il nostro potenziale. La congiunzione Luna-Venere la trovo molto positiva in IV casa perché in questa posizione conferisce anche una profonda amorevolezza nei valori della famiglia, e una tendenza a proteggere le persone più care.

VENERE CONGIUNTA A MERCURIO – non sempre la Venere ci parla di Amore e relazioni. In questa congiunzione possiamo ricevere il dono della capacità suadente di convincere gli altri o le folle, attraverso l’eloquio e altre forme di comunicazione; solitamente è il gusto per l’arte ad essere valorizzato nella congiunzione venere mercurio, un gusto però intelligente, non effimero. Qui ci vedo la dote poetica e letteraria, non solo il saper scrivere o parlare, ma il saperlo fare con quella eleganza e quella raffinatezza direi rare! I detentori di questo aspetto sono socievoli, aperti alle conoscenze, disponibili alla relazione sociale, tuttavia preferiscono il lato piacevole della vita e non quello faticoso verso cui potrebbero manifestare un certo grado di pigrizia. La congiunzione Venere Mercurio predispone anche alle trattative economiche, specialmente quelle legate alla vendita e all’acquisto, diciamo in generale al commercio, potremmo essere di fronte a soggetti che amano acquistare per libri od opere d’arte, oppure se vogliamo dare a questo aspetto anche un carattere più effimero, potrebbero essere soggetti che tendono a spendere un po’ troppo in accessori di moda, o comunque superflui. Se la congiunzione è rappresentata da aspetti armonici, possiamo essere sicuri che siamo di fronte ad un soggetto dotato di mente artistica, sensibilità, carattere frizzante, disponibili, piacevoli. Cambia un po’ la situazione nel caso di aspetti lesivi nei confronti della congiunzione Venere Mercurio, che sono accentuati da una eventuale caduta od esilio di Venere o di Mercurio. In questo caso è valorizzato l’aspetto effimero della congiunzione, quindi potremmo notare soggetti poco interessati ad impegnarsi seriamente nelle cose, un po’ faciloni, leggeri, attaccati alle cose materiali, estetiche, possono presentare atteggiamenti compulsivi nell’acquisto, o potrebbero sopravalutare le loro abilità artistiche o intellettuali, rendendoli anche un po’ arroganti o meglio fanatici. In questo caso è valorizzato un piacere edonistico, fine a sé stesso. Una parentesi per le questioni d’amore: una congiunzione venere-mercurio spesso può indicare la predisposizione ad invaghirsi o innamorarsi di persone più piccole, se benefica rende le relazioni allegre, vivaci, ricche di interessi, se invece disarmonica le relazioni potrebbero essere vissute con superficialità,  in aspetti molto lesi e in certe condizioni ad esempio con una congiunzione venere marte mercurio in IV casa o in lesa in ottava, scandali sessuali anche in ambiente domestico.

Venere e Marte
L’amore e l’erotismo nell’astrologia moderna

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 10,00

 

VENERE CONGIUNTA MARTE – un aspetto molto intenso su cui prestare molta attenzione quando si presenta in un tema natale. Di per sé la congiunzione evoca l’incontro sessuale tra la dea Afrodite e la il dio della guerra Ares, appunto Venere e Marte. In linea generale la congiunzione conferisce un carattere e una estrosità evidenti, è una congiunzione che io definisco “dominante” cioè che all’interno di un tema di nascita si fa sentire. Il gusto per la passione, la lussuria, i piaceri della vita, l’edonismo, il sesso, l’avventura, l’allegria, il divertimento, la bella vita, è accentuato in tutte le tipologie di congiunzione Venere-Marte. Inoltre conferisce una determinazione passionale, ovvero il soggetto risulterà motivato nelle cose solo se queste gli interessano realmente, tutto ciò che non gli interessa è soggetto a suo disinteressamento, che non è affatto una cosa comune. Se dobbiamo assolvere ad un dovere, che ci piaccia o no, dobbiamo compierlo con rispetto e serietà. Bene in presenza di una congiunzione venere-marte se questo dovere non lo sentiamo nostro e non ci piace, potremmo esprimere un atteggiamento disinteressato, superficiale, a volte anche frustrato. Conferisce sensualità e capacità di ammagliare attraverso il carisma sensuale, i soggetti sono amanti dell’intrigo, delle cose intense, delle relazioni d’amore dove potente è il carisma, e dominante risulterà il desiderio fisico verso l’altro. In un tema femminile prende maggiore valore Venere, in questo caso il soggetto cercherà amori intensi, carnali, appassionati, sensuali, e si pretenderà un partner intraprendente, audace. In un tema maschile prende maggiore valore il carattere di Marte, il soggetto sarà quindi alla ricerca dell’amore che però misura in grado di attrazione sessuale piuttosto che ad altre variabili. Ovvero la sessualità è centrale! In aspetto armonico è valorizzata la sensualità e l’affettività in genere. Mentre in aspetto negativo questo aspetto può darci molte informazioni: irrequietezza, tendenza al tradimento, alla promiscuità, nonché un carattere infimo, spietato, calcolato e che tende a distruggere chi si ritiene nemico senza etica e senza senso dell’estetica, insomma in una sola parola spregiudicatezza. Trovo che la congiunzione venere marte sia molto positiva in ascendente perché mitiga in questo caso i caratteri marziali, ma solo se risulta essere una congiunzione non lesa da altri aspetti, altrimenti in qualsiasi casa zodiacale può esprimere i suoi caratteri dirompenti.

 

VENERE CONGIUNTA A GIOVE – ovvero la piccola fortuna che incontra la grande fortuna, un bel connubio che conferisce raffinatezza affettiva, nobiltà d’animo, generosità e un generale senso di amorevolezza per il prossimo. Se vogliamo leggere questa congiunzione all’interno delle dinamiche affettive, certamente se si incontra la persona giusta l’innamoramento sarà soddisfacente, elegante, intenso, per nulla romantico, ma fisico, il soggetto portatore tende a vivere un’esperienza tangibile, concreta, non romantica o idealizzata, e quindi lo scopo che sintetizza questa congiunzione è quello di arrivare a trovare la persona giusta con cui realizzare un sodalizio fatto di amore, benevolenza, raffinatezza. La congiunzione conferisce anche un certo sentimento per le cose belle, anche materiali, quindi ci si sente a proprio agio solo quando si è in contesti conformi alla propria aspettativa, se c’è qualcosa di fuori posto l’incanto potrebbe improvvisamente svanire. Amano star bene e conferire sensazioni piacevoli agli altri. Sono quindi generosi, non si limitano nello spendere soldi anche per la persona che amano, e quando devono stupire lo fanno con grandi manifestazioni di sfarzoso entusiasmo, non limitandosi nelle spese. Sono soggetti che se non vivono una esperienza affettiva e una relazione, tendono a interiorizzare i caratteri della congiunzione, quindi avremo soggetti molto golosi, amanti del cibo ed eccessivi anche nel loro consumo, oppure tendenti a spendere molto per servizi finalizzati al benessere. Diciamo in un contesto armonico questa congiunzione conferisce armonia, proporzione, eleganza, raffinatezza. Ma in un contesto disarmonico e leso, la congiunzione può manifestare caratteri edonistici ed effimeri, tendenza alla trasgressione e una certa difficoltà all’opulenza. Trovo l’aspetto molto positivo in IX casa perché in questa posizione la congiunzione lavora più sugli aspetti spirituali del soggetto o comunque dona il gusto per l’esplorazione e la conoscenza, senza rischi di eccessiva inflazione del desiderio edonistico.

VENERE CONGIUNTA A SATURNO – è solitamente un aspetto, non a torto, considerato raffreddante; in effetti incontriamo in questa congiunzione soggetti analitici, molto difficili nel lasciarsi andare a facili sentimentalismi, ma questo non deve però tradursi in un aspetto negativo o che traduce un disvalore. Al contrario, la congiunzione in sé vuole esprimere solo un certo rigore nei confronti dei sentimentalismi e dell’amore verso sé stessi e gli altri. Allora possiamo in tal senso incontrare tipologie di congiunzione venere saturno. Io le ho volute classificare in tipologia fisica, dove potremmo riscontrare poca cura nell’apparire, soggetti trasandati, che possono anche essere belli di per sé ma che non amano però sottolineare la loro bellezza, quasi nascondendola, qui incontriamo lo scontro tra il gusto per il colore nero…  Saturno… e il gusto per i colori tenui, pastello, primaverili… Venere …. Tra i due gusti vince quello di saturno su venere, quindi abbiamo soggetti poco attenti nell’apparire, o meglio che non conferiscono una importanza strategia nella propria immagine. Possiamo avere anche soggetti che invece pur curandosi nell’aspetto fisico e dell’abbigliamento, risultano rigorosi, poco amanti delle stravaganze. Poi abbiamo la tipologia spirituale, quelli che incarnano in modo introverso la congiunzione, qui incontriamo soggetti selettivi in amore, che non vengono colpiti da effimeri corteggiamenti, sono quindi soggetti che sanno amare e che possono vivere storie d’amore anche molto intense, ma in loro il processo dell’innamoramento è più articolato, diciamo esigente e complesso. In aspetto armonico questa congiunzione conferisce dunque rigore, nonché un certo gusto aristocratico e autorevole per le cose. Mentre in aspetto disarmonico, la congiunzione specialmente quando molto lesa potrebbe indicarci un soggetto non sensibile all’innamoramento, al contrario potrebbe risultare crudele nell’esprimere certi pensieri, cinico, spietato, e molto restio a donarsi agli altri. Una importante eccezione va fatta nel caso di una congiunzione Venere Saturno nel Medio Cielo, in decima casa, trovo che sia una congiunzione veramente positiva, perché in questo aspetto può conferire forse poca dote nell’amare, nel conquistare e nel corteggiare, ma grandi possibilità di realizzarsi e di concretizzare le proprie ambizioni e vocazioni, specialmente professionali.

VENERE CONGIUNTA A URANO – può essere soggetta a diverse interpretazioni; ragioniamoci insieme. Urano ha il gusto per l’imprevedibile, ama cogliere le cose al volo, è un attento osservatore più che un trasgressivo cercatore, e generalmente è attratto per tutti gli imprevisti che accadono durante una certa normalità. Mentre la Venere è orientata per soddisfare sé stessa, i suoi gusti, in un certo senso è abitudinaria e quindi si accontenta pure di cose “comuni” purché soddisfacenti e piacevoli. Nel matrimonio Urano-Venere l’incontro tra imprevisto e dolce consuetudine può diventare esplosivo, intrigante, particolare. Il primo aspetto che la congiunzione conferisce in un soggetto portatore è uno spirito non arrendevole, si è spinti a sperimentare e ad osare senza scrupoli. Il che può tradurre in senso armonico un atteggiamento intraprendente che nella vita affettiva fa essere ottimi corteggiatori, per nulla spaventati dai possibili rifiuti. Quindi è un’arma, anzi uno strumento, direi utilissimo per ché non conferisce reticenza alcuna. Nel lavoro e nelle attività quotidiane in genere, questo tipo di congiunzione spinge a superare i limiti, lo fa senza calcolo dei rischi. In un contesto positivo questo può essere anche rappresentato da un colpo di genio, o da una improvvisa intuizione, che ci porta il successo, o l’avanzamento di carriera. Ma se l’aspetto di congiunzione è leso, allora le cose cambiano: la congiunzione si trasforma in tendenza al tradimento e alla trasgressione, forte è il desiderio di provare anche in ambito sessuale sensazioni nuove, e lo si fa a volte senza scrupolo o calcolo dei rischi; comportamenti leggeri in amore dunque, difficoltà a riconoscere le occasioni vere in amore da quelle invece inutili o pericolose; eccessivi sono gli atteggiamenti finalizzati alla soddisfazione di un piacere, il che può anche spingere il soggetto oltre i limiti del consentito e del lecito. Una congiunzione lesa può essere anche il potenziale sintomo di ricevere amori, od esperienze, non stabili, o può definire una certa difficoltà nell’arrivare ad un qualcosa di stabile e soddisfacente. Mentre come detto nell’aspetto armonico ci incontriamo gli aspetti più estrosi della congiunzione, vissuti ni modo meno lesivo, il che può conferire in questo caso una relazione basata si sull’amore, ma anticonvenzionale, anticonformista, libera, indipendente, e per questo unica nel suo genere.

Simbologia di Venere
Valori, gusti, scelte e relazioni affettive
€ 16,00

 

VENERE CONGIUNTA NETTUNO – è un aspetto che rievoca molto quello tra venere luna; tuttavia qui il desiderio dell’amore e del sentimento è idealizzato sino all’estremo. Intanto la vocazione è sicuramente quella per l’empatia, l’amore, i soggetti dotati di questo aspetto ricercano sempre un partner molto idealistico, quasi fiabesco, irreale! Tendono quindi ad innamorarsi dell’immagine che riflettono sugli altri piuttosto che della persona reale. Questo li porta ad essere soggetti a facili delusioni, specialmente quando l’incanto viene spezzato dalla realtà. Forte è l’intensità emotiva e affettiva, nonché la sensibilità, il che li rende molto fragile, una fragilità che può trasformarsi a volte anche in ossessione, incubo, tormento emotivo. Il turbine di emozioni è veramente ampio e se non ben canalizzato può dare problemi intensi nella vita di coppia ma anche nella vita di tutti i giorni. Ad esempio una congiunzione molto lesa può dare un soggetto che si lega ad un partner che approfitta della fragilità dell’altro, assumendo un comportamento opportunistico che il soggetto dotato di venere congiunto nettuno non nota, non riesce a notare. E quando cerchi di farglielo notare, negano spudoratamente appigliandosi a chimere e immagini fittizie, non realistiche. Possono inoltre essere molto leggeri nei confronti di certi vizi, possono abusare di alcol, droghe, farmaci, psicofarmici, ciò avviene specialmente come atteggiamento di compensazione nei confronti dei tormenti emotivi, quindi si è così tormentati che si ritiene necessario l’utilizzo di sostanze per alleggerirne l’intensità. Può anche tradurre un soggetto che non riceve il tormento, ma che tormenta lui gli altri. Quindi abbiamo un soggetto che prova ossessione per qualcuno, perseguitandolo, o un soggetto che non accetta un rifiuto, e questo scatena una reazione vendicativa, confusa, ambigua. Ma c’è anche un aspetto armonico nella congiunzione: se non è lesa ne appesantita da aspetti troppo negativi, questa congiunzione conferisce una estrema sensibilità che si traduce in capacità di ascolta, di percezione, una spiccata dote artistica, un gusto raffinato per le cose, una amorevolezza che non chiede nulla in cambio, un amore diciamo non interessato, e un animo veramente nobile. In questo caso possiamo osservare i caratteri più morbidi di venere e nettuno, e che conferiscono un carisma molto interessante nel soggetto portatore, amorevole e benevolo con tutti.

 

VENERE CONGIUNTA PLUTONE – pone un dilemma interpretativo, come può la ricerca dell’armonia tipica di Venere coniugarsi con l’inganno e la complicazione tipiche di Plutone? Ho consultato vari testi su questo aspetto, e nessuno mi ha convito realmente. Diciamo che la letteratura astrologica conferisce a questo aspetto il concetto di carisma, ovvero abbiamo un soggetto che vive grandi passioni che sono, quasi sempre, caratterizzate dal pericolo. In grandi linee condivido questo aspetto, e certamente chi è portatore di questa congiunzione potrà testimoniarlo: le vostre relazioni affettive potrebbero essere caratterizzate da passioni travolgenti ma rischiose; il tipico esempio è l’infatuarsi di persone impegnate e correre un rischio erotico, ovvero lasciarsi andare all’eroticità cogliendo anche il rischio di essere scoperti o che la relazione non potrà venire alla luce del sole, e dunque potrà essere vissuta nel limite del nascondimento. Oppure in casi più gravi, potrebbe rappresentare una relazione con un uomo pericoloso, o difficile, o dove vengono messi in campo giochi di potere sottili che inquietano e mettono paura. Grande è comunque l’amore per la vita, direi ardente, il soggetto tende ad essere mosso da pulsioni veramente profonde a volte inspiegabili, un amore passionale che spesso si colora di incoscienza. Ma oltre a questi aspetti, ritengo che la congiunzione Venere Plutone concretizza anche l’amore per il rischio, ovvero la tendenza a mettersi in situazioni sempre complicate e complesse perché quelle normali annoiano. Ecco che in questo senso a mio avviso la congiunzione descrive anche una certa indolenza, che può tradurre l’immagine di un soggetto che riceve l’indolenza altrui o un soggetto che la presenta agli altri. È una congiunzione che io definisco corruttiva, essa esprime dunque la corruzione dei sentimenti, e in tal senso possiamo esprimere il corruttore o il corrotto, in base alle circostanze. È una congiunzione che conferisce potere persuasivo, magnetismo, carisma, ma se non armonizzato, e quindi se leso, stiamo di fronte al classico soggetto bello, sensuale, magnetico, penetrante, ma che non riesce ad essere concreto, stabile, non riesce cioè ad offrire qualcosa di realistico e di realizzabile. Spesso ho osservato nei temi di nascita di alcuni clienti questa Venere congiunta Plutone che si traduceva relazioni intense dal punto di vista erotico, ma con personaggi machiavellici, doppiogiochisti, teatranti dell’eros, a volte spregiudicati. Cito il caso di un soggetto che ha ricevuto da questa congiunzione il dono di incontrare un partner di incredibile sensualità, ma totalmente carente nel linguaggio emotivo e affettivo, che attraverso il suo fascino ha solo rubato la fedeltà e la fiducia dell’altro, attraverso la corruzione del sentimento. Quindi in grandi linee questa congiunzione può essere sicuramente esplosiva come emozioni e pulsione erotica, ma può anche metterci di fronte a situazioni molto difficili proprio in ambito relazionale.

Fonte : https://www.stellarium.info/2019/01/19/venere-congiunta-nel-tema-di-nascita/

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.