l'alba del sesto sole

VENERE IN SCORPIONE -SETTEMBRE 2018-VUOLE UN RAPPORTO INTENSO ED ONESTO!

| 0 commenti

Un Rapporto intenso ed onesto con Chi?

Con Te stesso prima di tutto! perché ti porterà poi ad averlo con lo Spirito, con Dio, con quell’energia che da vita ad ogni cosa, un rapporto talmente intenso desidera questa Venere che la dualità si dissolve nell’Unità.

Venere entra in Scorpione il 9 Settembre alle 11:26 e le energie cambiano drasticamente.

Se prima in Bilancia ci stimolava a ristabilire una pace interiore, a valutare e a condividere le nostre idee con gli altri ma anche osservando noi stessi riflessi nell’altro, ora che è in Scorpione più che pace ed armonia desidera la Veritànettacruda. Senza mezzi termini e senza essere troppo diplomatica.

Ci sono cose che vanno viste e dette in modo diretto, è inutile girarci intorno cercando di essere sempre fin troppo diplomatici, o quella verità non salterà mai fuori. Ci sono cose che dobbiamo osservare di noi in relazione all’altro. Per esempio quanto fuggiamo dall’altro, quanto lo allontaniamo, quanto abbiamo paura dell’amore, quanto non osiamo condividerci ed aprirci per paura di venir respinti!

Al momento della sua entrata nel segno Venere, alle nostre latitudini, si trova a vibrare in casa dodicesima formando subito una quadratura con Urano che in Toro vibra in casa sesta.

Formerà inoltre una quadratura perfetta ai nodi Lunari e a Marte che presto tornerà in Aquario, pertanto vengono sicuramente chiamate in causa le relazioni interpersonali e non che ancora ci legano al passato.

Alle 20:02 inoltre si è formato il Novilunio in Vergine dando inizio ad un nuovo ciclo, pertanto unendo questi ed altri aspetti planetari il mio sentire e suggerimento è di osservare attentamente, senza troppe giustificazioni e con assoluta onestà, il rapporto che abbiamo con gli altri, ma non focalizzandoci sull’altro, bensì su noi stessi. Quanto siamo onesti fino in fondo? Quanto permettiamo all’altro di vederci per quello che siamo in quel momento? Quanto, per nascondere tale emozioni, ci focalizziamo sull’altro ritenendolo responsabile delle nostre paure?

Con queste vibrazioni appena accennate, dobbiamo smetterla di sentirci traditi e rifiutati dando sempre la responsabilità all’altro continuando a giustificarci e a cercare supporto dagli amici, dobbiamo piuttosto osservare di cosa siamo convinti! Dobbiamo osservare con assoluta onestà quanto (per esempio) siamo convinti di venir traditi, respinti e rifiutati a tal punto di continuare a creare questa realtà che non farà altro che tenerci nel ruolo di vittima in cerca di amore.

Sii dunque onesto con te stesso prima di tutto. Per osservare tali dinamiche devi mettere gli altri e l’immagine che hai di te da parte. E mettersi da parte consiste innanzitutto nel non prendere sempre tutto sul personale sentendoti sempre preda di qualcuno o qualcosa. Significa osservare le reazioni che inneschi ogni volta che ti senti ferito e tradito. Significa mettere l’ego da parte ed osservare quello che dici all’altro (o che non dici!) ed iniziare a prendere in considerazione che l’altro potresti essere tu, e che potresti dunque parlare a te stesso senza rendertene conto.

Ti hanno tradito? Ti senti tradito? E se invece ci fosse una parte di te che continua a tradire se stesso?
Ti senti respinto? E se invece fossi tu a respingere talmente l’altro perché hai paura di amare e lo fai a tal punto che poi l’altro (non sentendoti) si allontana?
Non ti senti visto? E se invece fossi tu a non farti vedere?

Osserva attentamente ogni dinamica comportamentale che hai con l’altro, e comincia seriamente ad ipotizzare che l’altro sei tu!

Questa Venere che entra in Scorpione in Casa Dodicesima ti invita a creare un rapporto senza filtri che riesca ad andare oltre le percezioni mentali, ti invita a smascherare l’ego che continuamente si sente abbandonato, abbandonando in primis seppure in modo diverso: chiudendo il proprio cuore ed impedendo all’altro di entrare.

Qualcosa a livello relazionale deve per forza cambiare, ed il primo rapporto che dobbiamo cambiare è con noi stessi! L’altro non c’entra mai! Anche se all’ego fa comodo trovare sempre un responsabile fuori.

Devi dunque osservare le tue aspettative ed osservare quanto stai ricreando le dinamiche comportamentali e relazionali basandosi su vecchie relazioni, che siano karmiche o in relazione ai tuoi genitori e la tua infanzia. Osserva quanto ancora la tua mente vuole convincerti che “e’ cosi e sarà sempre così” e sii particolarmente attento quando ti sussurra quasi silenziosamente: “lo sapevo!” perché in quel caso è appena riuscita a convincerti di qualcosa che fù e che non per forza deve essere in eterno, a meno che tu non ti focalizzi sul trovare tale convinzione ovunque ed in qualsiasi rapporto.

Saturno da poco tornato in moto diretto ci invita ad assumerci le nostre responsabilità, solo così potremo ritornare all’essenzialità che siamo, altrimenti persi nel giudicare l’altro e nel trovare sempre un responsabile non riusciremo mai a risvegliarci dall’illusione della separazione per tornare finalmente a casa, riconoscendo di essere UNO.

Se lo desideri puoi seguirmi sulla Pagina Facebook io intanto ti auguro una vita colma di verità e di onestà augurandoti di poter trovare il coraggio di aprire il Cuore a te stesso, agli altri e allo Spirito che sei!

Vi lascio con questo magnifico scritto di Jeff Foster:

RACCONTA LA TUA CAZZO DI VERITÀ
Ho visto accadere miracoli, quando le persone han detto semplicemente la verità.
Non la “bella” verità.
Non è la verità che cerca di compiacere o confortare.
Ma la verità selvaggia. La verità selvaggia.
La scomoda verità.
La verità tantrica. La “cazzo di verità”.
La verità che hai paura di dire.
L’orribile verità su di te
che ti nascondi per “proteggere” gli altri.
Per evitare di essere “troppo”.
Per evitare di essere vergognoso e rifiutato.
Per evitare di essere visto.
La verità dei tuoi sentimenti più profondi:
La rabbia che hai nascosto, controllando, congelando gli orrori di cui non vuoi parlare.
Gli impulsi sessuali che hai cercato di intorpidire.
I desideri primitivi che non puoi sopportare di articolare.
Alla fine, le difese si rompono,
e questo materiale “non sicuro” emerge
dal profondo dell’inconscio.
Non puoi più trattenerlo.
L’immagine del “bravo ragazzo” o “bella ragazza” evapora.
Il “perfetto”, il “colui che ha capito tutto”,
L’ lo ‘evoluto’, queste immagini bruciano.
Tu tremi, sudi, ti avvicini al vomito,
pensi di poter morire facendolo,
ma alla fine tu dici la fottuta verità,
la verità di cui ti vergogni profondamente.
Non la verità astratta. Non la verità “spirituale”.
Non una verità formulata con cura, progettata per prevenire l’offesa.
Non una verità ben confezionata.
Ma una verità umana disordinata, infuocata e sciatta.
Una sanguinaria, passionale, provocante, sensuale,
verità mortale selvaggia e non decantata.
Una verità traballante, appiccicosa, sudata e vulnerabile.
La verità di come ti senti.
La verità che consente a un’altra persona di vederti grezza.
La verità che fa sussultare.
La verità che fa battere il tuo cuore.
Questa è la verità che ti renderà libero.
Ho visto scomparire le depressioni croniche e le ansie che durano da tutta la vita da un giorno all’altro.
Ho visto evaporare profondamente i traumi incorporati.
Ho visto la fibromialgia, emicranie, stanchezza cronica, mal di schiena insopportabile, tensione corporea, disturbi allo stomaco, svanire, non tornare mai più.
Naturalmente, gli “effetti collaterali” della verità non sono sempre così drammatici.
E non entriamo nella nostra verità con un risultato in mente.
Ma pensa alle enormi quantità di energia che costa
reprimere la nostra natura selvaggia degli animali,
intorpidire la nostra natura selvaggia,
reprimere la nostra rabbia, le lacrime e il terrore,
sostenere un’immagine falsa e fingere di essere ‘ok’.
Pensa a tutta la tensione che tratteniamo nel corpo,
e il danno che fa al nostro sistema immunitario,
quando viviamo nella paura di “uscire”.
Corri il rischio di dire la tua verità.
La verità che hai paura di dire.
La verità che temi farà girare il mondo.
Trova una persona sicura – un amico, un terapeuta, un consulente, te stesso –
e lasciati entrare. Lascia che ti tengano quando ti abbatti.
Lascia che ti amino
mentre piangi, ti arrabbi, tremi di paura,
e generalmente fai un casino.
Dì la tua fottuta verità a qualcuno – potrebbe solo salvarti la vita, guarirti dal profondo e connetterti con l’umanità in modi che non avresti mai immaginato.
The Miracle Morning
Trasforma la tua vita un mattino alla volta prima delle 8.00

Voto medio su 36 recensioni: Da non perdere

€ 14.5

Basta Poco
Guida pratica alla meditazione – Se pensi che meditare non faccia per te, ti sbagli di grosso!
€ 16.5

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.