l'alba del sesto sole

VENERE IN TORO OPPOSTA A GIOVE RETROGRADO IN SCORPIONE – 14/21.04.2018 – SENSI DI COLPA E VOGLIA DI LIBERTA”

| 0 commenti

 
Dal 14 al 21 aprile Venere transita tra i 16 ed i 25° del Toro, creando un’opposizione molto forte con Giove in Scorpione, retrogrado tra i 21 ed i 20° dello Scorpione.
Venere in Toro è simbolo del Piacere, del Godimento della Vita, della Carne e della Materia. E’ un archetipo che invita a lasciarsi andare al rilassamento e al torpore, invitando all’appagamento pieno dei sensi.
Giove in Scorpione (11.10.2017/08.11.2018) sta lavorando gli umani ai fianchi, mettendo ciascuno di noi in confronto con l’Abisso, o con il Risveglio, a seconda dello stato di coscienza con cui siamo sintonizzati. L’Abisso si spalanca se ancora non ci siamo presi la briga di fermarci a guardare dentro lo Specchio; il Risveglio si attiva o è in corso se invece ci siamo andati dentro quello Specchio e stiamo scoprendo noi stessi ed il mondo dall’altra parte.
Nella accezione di ombra, Venere opposta a Giove può installare la paura della sopravvivenza, il senso di colpa per ogni gioia che ci prendiamo; può provocare disperazione e senso di profonda solitudine.
Come dono da prendere oltre la sfida, questa opposizione ci insegna a superare i sensi di colpa, visto che sia il Toro che lo Scorpione in generale eccellono su questo argomento. Il senso di colpa nasce dalla manipolazione, quindi dalle guerre di potere tra umani, soprattutto tra chi vive relazioni di dipendenza, e nasconde il bisogno dietro la maschera dell’amore.
Per mia esperienza personale, il senso di colpa si supera solo vivendolo. Quando rompiamo una credenza conclamata, uscendo da uno schema familiare squilibrato, spesso lo facciamo con un grande senso di colpa perché dentro sentiamo di disubbidire. A volte non ci accorgiamo neanche di quanto siamo bloccati dagli schemi familiari che non osiamo rompere. E non li vogliamo rompere altrimenti ci ritroviamo nello scomodo ruolo della pecora nera e dell’escluso. Così rimaniamo incastrati per anni nell’obbedienza e nella non-vita, prigionieri di trame sottili che non ci appartengono.
Una volta disubbidito in nome dell’amore per noi stessi, cominciamo il processo di auto-affermazione, uscendo dal ruolo di figli perfetti ed entriamo nella maturità del sé adulto.
Ecco, questo aspetto è una crescita in questo senso. Dura pochi giorni, ma è molto intenso perché Giove retrogrado in Scorpione sta scavando a fondo per portare in luce ogni tipo di sotteso disagio, così che possiamo dare un nome ai nostri fantasmi.
Possiamo approfittare per pulire le cantine interiori. Tempo di primavera, tempo di spalancare le finestre e far entrare luce e compassione.
Buon viaggio!
Stefania Gyan Salila

Loading…

Grazie...

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.