l'alba del sesto sole

VIAGGIARE LEGGERO: LASCIA ANDARE IL TUO BAGAGLIO E SII ESSENZIALE di Caroline Mary Moore

| 0 commenti

Ho sempre pensato che sarebbe stato divertente per un fine settimana, viaggiare senza bagagli a Londra, Parigi o New York, acquistare una valigia all’arrivo e riempirla con un nuovo guardaroba acquistato durante i saldi di fine stagione.

Non ho mai realizzato quel desiderio, ma in un certo senso, forse non è troppo tardi per sperimentare un viaggio senza bagaglio, tranne per l’essenziale.

Attualmente stiamo vivendo un evento globale che può essere paragonato a un vuoto, punto zero, reset o varie altre terminologie. Qualunque espressione che preferiamo è irrilevante, ciò che conta è l’immenso potere creativo che questo momento può darci se ne approfittiamo.

Quando questo momento surreale è finito, viaggiare leggeri, metaforicamente parlando, significa scendere dall’aereo in un Nuovo Mondo con una vita più creativa che espande la coscienza; fluendo in armonia più con lo spirito (essere, sentire, celebrare la vita), invece di limitarci ai soliti desideri e illusioni dell’ego (avere,  comfort materiale, apparenze, paura della morte).

C’è solo una condizione per la preparazione di questo viaggio; lascia andare il tuo bagaglio e sii essenziale

Per molte persone, questo processo è acceduto negli ultimi due e tre anni. Personalmente, il mio intero mondo è crollato, ogni sicurezza, comfort, ‘ancora’ e giubbotto di salvataggio sono stati spazzati via, e il bisogno più urgente da allora è stato molto semplice e basilare: radicarmi per sopravvivere allo tsunami emotivo.

La ‘Massa Critica’ spesso vista come un’occasione singolare di cui tutti speriamo possa accadere molto presto, potrebbe essere già in vigore.

Lascia Andare!
Tecniche semplici ed efficaci per liberarti dallo stress quotidiano

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 16,00

La nostra evoluzione spirituale non è un evento ma un processo. Probabilmente abbiamo già sperimentato una serie di cicli e ondate più piccoli della massa critica, che crescono ogni volta che una certa quantità di persone consapevoli sperimenta, come un piccolo collettivo, un’espansione nella coscienza; che obbliga le masse da sottoporre alla stessa esperienza in percentuali che diventano sempre più grandi man mano che i cicli si espandono.

Se un evento come il corona virus ha costretto le popolazioni di tutto il mondo a perdere ogni senso del tempo, della sicurezza e dell’incapacità di prevedere il prossimo futuro (una prova che la maggior parte dei ricercatori spirituali ha già affrontato negli ultimi due o tre anni) allora forse possiamo presumere che la percentuale di umani consapevoli è ora abbastanza grande da influenzare l’umanità a misura globale?

Naturalmente questo non significa che la massa critica abbia raggiunto il punto di non ritorno, dove tutta l’umanità fa il salto quantico di coscienza, ma sembra implicare che l’umanità si sta “connettendo come Una” e sta crescendo in consapevolezza al punto in cui ciò potrebbe accadere molto più velocemente di quanto pensiamo.

Se è così, adesso è il momento di disfare le nostre valigie strapiene dai soliti contenuti che ci accompagnano ovunque andiamo. Ovviamente non sarà facile lasciar andare ciò di cui non abbiamo davvero bisogno, perché di solito è pieno di ciò con cui ci identifichiamo: comfort e beni materiali, i nostri ideali, concetti mentali, maschere, ferite e le strategie che abbiamo usato per sopravvivere nella vita finora.

La domanda è: Siamo disposti a svuotare le valigie e lasciarne il contenuto?

Con così tanto tempo a nostra disposizione, la lettura è un passatempo che se prestiamo particolare attenzione, può aiutarci a alleggerire il nostro carico. Concentrandosi maggiormente sullo spazio vuoto in cui sono sospese le parole scritte, l’espansione dello spazio (cuore) amplifica la vibrazione e la risonanza di ciò che stiamo leggendo e di come ciò ci fa sentire.

eBook - Il Piccolo Libro del Lasciare Andare
Quattro piani per eliminare il superfluo e riappropriarsi della propria vita
€ 9,90

Tante parole scritte sono in risonanza con la separazione. La quantità ossessiva di informazioni e disinformazione riguardo a Covid-19, la Madre Terra che si ribella contro di noi, i governi che preferiscono salvare l’economia piuttosto che la vita delle persone, chi ha ragione e chi ha torto, sono tutti argomenti dualistici che separano e stimolano la rabbia e la paura. L’oscillazione dualistica è costantemente in opposizione, incapace di trovare l’equilibrio, ma questo non è un difetto è la sua funzionalità!

Spostando la nostra attenzione dal pendolo ipnotizzante, diventiamo consapevoli del perno, sempre presente, sospeso, immobile che cade esattamente nel mezzo dove due diventano uno in equilibrio.

Il paradosso di molti individui che si collegano come ‘uno’ è un concetto ora supremo: i generi, le razze, le energie opposte, sono unificati in uno:

Una Vita Preziosa, manifestata come Un Battito di Cuore, in una razza sola—La Razza Umana.

Ci è stata data la possibilità di scrivere il prossimo capitolo della nostra vita su una pagina vuota. ma per farlo, in un certo senso,  abbiamo bisogno di osservare il mondo attraverso gli occhi di un bambino, perché i bambini piccoli non giudicano, discriminano o separano—non hanno una struttura mentale ancora rigida.

Il bambino interiore che risiede in ogni adulto è ferito e ha dimenticato come ci si sente a vivere senza dover difendere le proprie vulnerabilità.

Ora tutte le nostre esperienze  personale appartengono ad un’altra era. Non servano più. Essere presenti nel momento cambierà il nostro futuro, se scegliamo di osservare, ascoltare e sentire con meraviglia, curiosità, spontaneamente e fiducia come fanno i bambini piccoli.

Il processo di svuotamento delle nostre valigie traboccanti richiede questo cambiamento di prospettiva, ma attenzione.

Non è l’esclusione del dualismo o la sua sostituzione con l’unità che è la sfida, ma l’inclusione e la fusione di entrambe le dimensioni in una sola.

Come un bambino molto piccolo che è fisicamente presente quando mamma e papà non sono d’accordo tra loro pur rimanendo totalmente incontaminato dalle implicazioni moralistiche/dualistiche della conversazione dei suoi genitori.

Da adulti non siamo più ingenui e innocenti, perciò la sfida è:  vivere nel mondo materiale senza essere un prodotto del mondo materiale!

Unendo ciò che era due in uno è paragonabile alla concezione della prima cellula, cioè, una potenziale manifestazione della vita, ovvero, la potenziale ri-nascita di una nuova coscienza umana!

La sfida imminente ora è un paradosso in cui è richiesto all’individuo (1) di assumersi la responsabilità personale di diventare sovrano: fisicamente, emotivamente, mentalmente e spiritualmente per unire l’umanità come Uno! (1)

Succederà nel prossimo futuro?

Al momento nessuno lo sa, ma una cosa è certa, siamo all’inizio di una nuova fase della nostra evoluzione, e sebbene ci troviamo su questa terra in sette miliardi di persone camminando su percorsi diversi, a diversi livelli di coscienza, apparentamene separate le une dalle altre, per quelli di noi disposti a disfare le valigie e fare un passo verso il futuro sconosciuto con solo gli essenziali, è chiaro che nessuno può essere lasciato indietro, perché l’evoluzione spirituale di cui siamo tutti olisticamente connessi è Uno.

Caroline Mary Moore

Fonte : http://www.dalleclissedellesserealmisterodelvuoto.com/2020/04/07/viaggiare-leggero-lascia-andare-bagaglio-sii-essenziale/?

Se il mio sito per te è fonte di
crescita ed evoluzione
sostienilo con una donazione



Grazie

Loading…

Grazie...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.