l'alba del sesto sole

Dove è Dio ???… Kryon 6 settembre 2015

| 0 commenti

149

Una canalizzazione lunga ma di grandissimo sostegno per tutti coloro che  in questo momento sono sfiduciati …non sentono più la presenza divina nella loro vita e non sanno quale direzione prendere…per questo vi consiglio anche la lettura del post che ho pubblicato ieri : Settembre 2015 ” Il ciclone che dovete osservare” http://camminanelsole.com/settembre-2015-il-ciclone-che-dovete-osservare/  (Grazie Nazario  )

Cammina nel Sole

Saluti, miei cari, IO SONO Kryon del Servizio Magnetico. Questi sono i momenti in cui il mio partner si fa da parte e lo fa. Ci sono alcuni che ascoltano ciò e di nuovo, come ho già detto in precedenza, c’è della frustrazione nel comprendere che il processo possa essere così istantaneo. Nella vecchia energia, per poter(si preparare a) canalizzare, l’essere umano doveva prepararsi a farlo; ci voleva del tempo ed erano necessari un processo, delle procedure… c’era un’integrazione. Ma ciò che vedete oggi è diverso. Ci sono dei guaritori nella stanza, che stanno ascoltando e che sanno di che cosa sto parlando, perché nella vecchia energia facevate una cosa e ora ne fate un’altra. Magari c’era una preparazione che dovevate fare prima di avvicinarvi a un altro essere umano… in ogni situazione, con qualsiasi energia, sia che li toccavate o meno, e ora forse questo si è modificato ed è cambiato. Magari nella vecchia energia eravate coinvolti nel proteggere voi stessi, mentre con la nuova energia voi li preparate con amore, chiedete loro il permesso, vi integrate con loro come non era mai accaduto prima. Ed è di questo che voglio parlarvi. Voglio parlarvi di nuovo di un malinteso, come ho già fatto in precedenza… un malinteso che riguarda “dove si trova Dio”. C’è questo pregiudizio umano … c’è una relazione lineare, compartimentalizzata, singolare quando parlate con qualcuno e loro sono silenziosi e vi ascoltano, e poi voi siete silenziosi e loro vi rispondono. Ciò è quanto di più lineare possibile. Eppure questa è la vostra vita, è adeguatezza sociale: non vi parlate gli uni sugli altri. Uno ascolta e l’altro parla. Non potrebbe essere più sostanzialmente umano di così, non c’è niente che possa avere più senso di ciò nelle conversazioni. E che cosa fate voi con questo paradigma? La risposta è: lo applicate anche allo Spirito. Voi parlate, lo Spirito ascolta. Siete silenziosi e sperate di sentirvi rispondere, anche se magari non accade. Non solo! A causa dell’addestramento della vostra società e della vostra cultura, ora vi viene detto dov’è Dio e dove siete voi: voi siete quaggiù e Dio è lassù. Ora siete in due scatole e adesso la vostra scatola deve parlare con un’altra e ci sono due realtà: una è potente, creatrice e l’altra è piccola e siete voi! Ora vi domandate persino se Dio vi stia ascoltando. Nell’arco dei secoli avete assunto così tante posture affinché Dio potesse udirvi. E poi sono arrivate le regole… “devi fare questo; devi fare quest’altro”, “Dio non ti ascolterà mai, devi andare da qualcuno che è capace di parlargli”, per cui andavate da loro e loro potevano parlare con Dio. Voi avevate la vostra scatola e Dio la sua… È tutta una questione di compartimentalizzazione, di pezzi individuali, ma quello che voglio dirvi è che questo non è Dio, non è lo Spirito, non è la Sorgente creativa; questa è l’idea tutta umana di ciò. Voglio dirvi come stanno le cose. Di nuovo, voglio rivelarvi un essere benevolente di parte e, di nuovo, che le canalizzazioni alla fine di questi seminari sono diverse, miei cari; non sono piene del genere di messaggi che vi abbiamo dato ieri. Questi sono messaggi d’amore, solo messaggi d’amore. Ed eccoli: IO SONO Kryon, rappresento la Sorgente creativa, non sono mai stato umano, posso dirvi tutto della Sorgente creativa e di che cosa essa sente per voi, perché ne siete parte. Quante volte, su questo Pianeta, i Maestri vi devono ancora ripetere che c’è un frammento di Dio dentro di voi, qualunque cosa ciò significhi per voi. Che cosa ne pensate? Dove si trova? È in ogni singola parte di ogni singola cellula che avete. Noi siamo con voi sempre, sempre. Sempre. Siamo con voi quando dormite e aspettiamo finché quella parte del vostro sonno permetterà il download di tutte le cose che avete richiesto e di cui abbiamo parlato qui sul palco anche oggi. Siamo quelli che vi svegliano alle 3 del mattino e voi vi arrabbiate dicendo “perché mi sono svegliato alle 3 del mattino?!”. Arrabbiati, per il fatto che c’è una presenza angelica nella stanza che vi ama abbastanza da svegliarvi per dirvi “ti amo”. Ci avevate mai pensato? La prossima volta che i vostri occhi si spalancano alle 3, voglio che facciate qualcosa di diverso: voglio che solleviate la mano mentre siete nel letto e che diciate “grazie Dio perché mi ami e hai dovuto svegliarmi”. Siamo continuamente con voi. C’è una situazione che sta accadendo nella vostra vita? Avete un problema di salute? Avete un problema con una relazione? Avete problemi sul luogo in cui stare? E mille altre cose? Indovinate chi è con voi? Siamo a conoscenza di tutto… non siamo nel buio e nemmeno “nell’altra stanza” o in una scatola! Siamo con voi! Tutto il tempo. Ma a causa del pregiudizio che avete ecco che cosa fate… Voglio darvi una metafora. Siete una madre… – e non è un’esagerazione perché alcune di voi lo sono! – arriva vostro figlio e vuole parlare con voi, perciò la prima cosa che fa è inginocchiarsi e voltarsi verso Ovest. E ora inizia a parlarvi “Cara mamma, grazie per essere qui, sono molto affamato. Per via della tua Grazia, spero che avrò del cibo in futuro. Non so se mi stai ascoltando o no.” E voi siete sua madre e siete in piedi accanto a lui e gli dite “Ehi, scusa! Sono qui! Ho sentito il messaggio e sto cucinando nell’altra stanza! Non senti l’odore?!”. E lui lo ripete di nuovo “Cara mamma, non so se mi hai sentito. Sono un po’ affamato.” Ora lo faranno meglio e si volteranno verso Sud, perché non si sa mai che cosa funzionerà, non si sa mai qual è il metodo migliore. Voglio dirvi che è esattamente come ci sentiamo noi. Io sono la vostra famiglia, siamo la vostra famiglia, la Sorgente creativa in voi è la vostra famiglia, Dio è la vostra famiglia. Lo sapete che cosa succede quando non siete qui? Avete realizzato che essere umani è temporaneo? Avete realizzato che il frammento del creatore che voi siete lo siete sempre stati? Che non c’è nessun inizio e nessuna fine? Voi siete parte della creazione di tutte le cose! Ecco chi siete! Quando meditate, ogni singola cosa che dite è già nota prima che la diciate. Perché chiedete le cose mentre noi siamo qui? Ci avete mai pensato? “Caro Dio, grazie per avermi ascoltato” – potreste dire -“non crederai mai a cosa mi ha detto Sally oggi! C’è una situazione nella mia vita, lascia che ti racconti tutto.” E poi iniziate con quella che chiamiamo la “lista della lavanderia” della vostra situazione. Gli angeli sono pazienti e vi ascoltano perché vi amano… ma noi eravamo lì! Siamo stati lì per tutto il tempo, tutto il tempo. C’è una benevolenza che è di parte nella vostra vita e quella è la Sorgente creativa; se aprite la porta, la luce entrerà, punto! Forse a causa del vostro training in “scatole spirituali organizzate”, vi è stato detto qualcosa… che se fate qualcosa di sbagliato, le cose non funzioneranno. Perciò, mamma, stai cucinando il cibo, tuo figlio è in ginocchio e ora si è rivolto a Nord, perché ha pensato che rivolgersi a Sud ovviamente non funziona e infatti non ha ancora avuto il suo cibo. Ora è rivolto in un’altra direzione, sperando che funzioni, perché gli è stato detto che se si rivolge nella direzione sbagliata, la mamma non lo udrà. Quanto è sciocco tutto ciò? Quanto è sciocco tutto ciò? Non potete fare niente di sbagliato quando parlate con la famiglia, che è sempre con voi; siamo sempre in ascolto, ci siamo sempre. Potreste non ricevere la risposta in modo lineare, come vorreste voi, ma il cibo è in cottura! Riuscite a sentirne l’odore? Lo sentite? La benevolenza è lì! Non potete commettere errori, non potete avvicinarvi a noi in modo “sbagliato”, non potete andare in un luogo “sbagliato”. Non potete isolarvi da Dio, dalla famiglia. Provateci! Andate nell’armadio! Saremo lì! Spegnete la luce. Saremo lì! Fate qualcosa di inappropriato, bestemmiate! Saremo lì! Con amore. Non potete liberarvi di noi. Siamo benevolmente di parte con voi. Forse è il momento di ripensare alcune delle cose a cui avete sempre pensato. “Forse non lo sto facendo nel modo giusto”. A noi non importa come lo fate. Quando vostro figlio vi guarda negli occhi e dice “mamma, papà, grazie, vi amo” possono farlo in modo sbagliato? Esiste un qualsiasi modo in cui possono farlo che possa essere sbagliato? E la risposta è NO! No. Possono farlo per telefono, possono farlo con il computer, possono farlo col cellulare, possono farlo scrivendo… non ha importanza! Perché il vostro cuore semplicemente si scioglierà quando sentirà ciò. Non lo rigetterete perché è stato pronunciato male. Sentite quello che sto dicendo? Sentite quello che sto dicendo? Questo è un messaggio d’amore dalla Sorgente creativa. Anime Antiche, abbiamo bisogno che siate una famiglia, non abbiamo bisogno che siate intellettuali o che tiriate a indovinare se quello che avete fatto è giusto o sbagliato o se dovevate stare a sinistra o a destra, guardando a Nord o a Sud, o se dovevate inchinarvi o no! Vogliamo solo che vi rilassiate e che sappiate che questa comunicazione è sempre aperta, sempre aperta. Se non ricevete una risposta, se non percepite qualcosa, siete abbastanza coraggiosi, abbastanza saggi da comprendere che non è sempre necessario per voi ricevere una risposta o percepire qualcosa per sapere che siamo lì? C’è abbastanza grazia nella vostra saggezza verso la famiglia, per mettere da parte quelle nozioni e realizzare che siete sempre stati uditi, sempre stati uditi. E questo messaggio è per tutti. Questa è la relazione che abbiamo con voi: sempre “accesi”. Non è lineare. Quando ci parlate, nello stesso momento noi stiamo parlando con voi, non è lineare. Non aspettiamo che abbiate finito. Vi parliamo mentre voi parlate con noi. Siete qui ad ascoltare una canalizzazione proprio adesso, ma siete consapevoli che noi vi stiamo ascoltando? Sappiamo chi sta parlando con noi, anche qui in questa stanza. Vedete? Non siamo lineari, possiamo parlare

e ascoltare allo stesso tempo e possiamo abbracciarci allo stesso tempo. Questo è il messaggio. È facile, è semplice. Uscite dalle vostre scatole, è tempo… è davvero tempo di smettere di analizzare e semplicemente essere. Se uscite fuori dalla paura o dalla curiosità intellettuale riguardo a certe cose e lasciate solo che accadano, perché avete fiducia nella benevolenza dello Spirito che è sempre con voi… se riuscite a farlo, ciò disarmerà moltissime cose che stanno bloccando il vostro percorso. Volete sapere quali sono i blocchi sul vostro percorso personale? Sono il cercare di ultra analizzare e di tirare a indovinare che cosa vuole fare Dio con voi; questo vi frena, perché ora decidete che siete responsabili di ciò che Dio vuole da voi. Sì, esiste un velo. Sì, è dura con la comunicazione, perché non stiamo parlando in modo lineare personalmente a voi. Ma il velo è facile… facile da attraversare con l’amore, comprendendo la grazia della saggezza e l’immortale, inarrestabile benevolenza per voi. Immortale, inarrestabile benevolenza per voi; non importa in quale situazione vi troviate in questo momento, Dio la conosce, è qui e sta lavorando al puzzle insieme a voi, con voi. Se non avete mai meditato, se tutto ciò che avete fatto è stato avere una visione delle vostre braccia intorno alla Sorgente creativa, se è tutto ciò che avete fatto, era tutto ciò che era necessario. Non abbiamo bisogno di sentirvelo raccontare, perché siamo con voi tutto il tempo e vi teniamo per mano. È tutto ciò che ci serve. “Intendi che non dobbiamo fare questo o quello, girarci di qua o di là, meditare per una certa quantità di tempo o dire determinate cose?” No, non serve. “Non dobbiamo avere una comunicazione con lo Spirito?” No, non serve. Ma se lo fate e se volete parlare e volete dire qualcosa, specialmente cose d’amore, percepirete qualcosa Se vi sentite al punto più basso e trovate il coraggio di alzare la mano e dire “caro Spirito, mi sento da schifo ma ti amo lo stesso”, comincerete a sentire i brividi per tutto il corpo: è lo Spirito che celebra il coraggio che avete avuto di essere nei guai e provare amore allo stesso tempo. Questa è un’Anima Antica! Questa è un’Anima Antica. E questo era il messaggio di oggi. State tranquilli e sappiate di essere Dio.

E così sia

Fonte: http://www.entourage-di-kryon.it/dov-e-dio-testo

Kryon - Effetto Gaia

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Grazie...

Condividi

Lascia un commento